DALL’ASCENDENTE AL…. DISCENDENTE!!!

Vorrei continuare a parlare della “geografia” della carta natale introducendo un altro “punto cardinale”! Tutti noi sappiamo che Segno zodiacale illumina il nostro Ascendente, ma pochissimi conoscono il proprio Discendente! Si tratta del punto opposto all’Ascendente… vediamo in che senso! 🙂

Abbiamo già detto che l’ascendente è il grado zodiacale che sorge ad Est al momento della nascita, nello stesso punto in cui al mattino sorge il Sole, e per questo motivo rappresenta il modo in cui noi stessi “sorgiamo al mondo” e ci presentiamo agli altri. Il discendente è invece il grado zodiacale che tramonta ad Ovest al momento della nascita, nello stesso punto dell’orizzonte dove tramonta il Sole alla fine della giornata.

L’Ascendente è pura individualità (“IO SONO“), il Discendente è pura “relazione” (“IO E TE SIAMO!“). Si tratta del segno che rappresenta il nostro modo di relazionarci all’altro, in tutte le relazioni di lunga durata, prima fra tutte la coppia. Il Discendente indica che tipo di relazione cerchiamo, che dinamiche attiviamo quando la nostra individualità si “restringe” per consentire l’ingresso di un’altra persona nella nostra vita.

Trattandosi di un punto cardinale (l’Ovest del tema natale) opposto all’Ascendente (l’Est del tema), sarà governato dal segno opposto a quello dell’Ascendente. Quindi chi ha l’Ascendente in Ariete avrà il Discendente in Bilancia, e così via! Uno specchietto delle opposizioni può essere d’aiuto:

Ascendente: Ariete – Discendente: Bilancia
Ascendente: Toro – Discendente: Scorpione
Ascendente: Gemelli – Discendente: Sagittario
Ascendente: Cancro – Discendente: Capricorno
Ascendente: Leone – Discendente: Acquario
Ascendente: Vergine – Discendente: Pesci
Ascendente: Bilancia – Discendente: Ariete
Ascendente: Scorpione – Discendente: Toro
Ascendente: Sagittario – Discendente: Gemelli
Ascendente: Capricorno – Discendente: Cancro
Ascendente: Acquario – Discendente: Leone
Ascendente: Pesci – Discendente: Vergine

Il fatto che il segno al Discendente sia opposto a quello dell’Ascendente dovrebbe essere piuttosto familiare: quante volte si dice che gli opposti si attraggono? Che nelle relazioni cerchiamo misteriosamente persone che ci completano con caratteristiche opposte alle nostre?

Prima o poi pubblicherò un approfondimento sull’attrazione dei “POLI OPPOSTI” in Astrologia.

Per il momento vi lascio con un altro spunto di riflessione: le persone nate un’ora prima o un’ora il tramonto, hanno solitamente il Sole nello segno del Discendente, rispettivamente in Settima casa (i nati poco prima che il sole tramonti) o in Sesta casa (poco dopo il tramonto). Sono persone che le quali la presenza e la profondità delle relazioni ha grande importanza nella vita. Soprattutto chi è nato con il Sole in Settima casa vicino al Discendente ha una forte tendenza a creare relazioni stabili, e a vivere la coppia con grande intensità e profondità. Nel campo professionali, le persone con questa posizione del Sole tendono a lavorare in società con altre persone, e a preferire collaborazioni paritetiche con “soci” o “associati” piuttosto che la libera professione o un’attività alle dipendenze di altri.

E’ molto affascinante scoprire che la carta natale ha una propria geografia fatta di assi e di punti cardinali che hanno un peso enorme nell’interpretazione a prescindere dalla eventuale presenza di pianeti nelle case e nei segni. Per ora abbiamo chiarito cosa c’è ad Est e ad Ovest del tema natale… qualcuno sa cosa c’è a Nord e a Sud? 🙂


comments

Astro-Curiosità