IL GIRO DELL’ANNO: LA QUINTA TAPPA

LA QUINTA TAPPA

Superato il periodo di verifica, abbandonati per la strada i progetti che solo per capriccio o per reazione pensavamo di voler coltivare, rimane solo l’essenza di ciò che realmente appartiene al nostro processo di crescita personale. Siamo più a fuoco, pronti per un rettilineo che consente di esprimere al meglio la potenza del motore. Ci siamo messi in viaggio, abbiamo trovato il coraggio di uscire da un guscio di abitudini e sicurezze, ed è il momento di goderci nuovi panorami e di trarne ispirazione.

È una delle fasi più belle e appaganti dell’anno, che premia il coraggio di chi ha superato il giro di boa della Quarta tappa con riconoscimenti che valorizzano il talento e la creatività personale e confermano che la strada imboccata è quella giusta. I parametri psicofisici tornano a crescere, tra energia vitale e desiderio di star bene.

E’ una tappa con la quale andiamo particolarmente d’accordo perché coincide con il transito del Sole in un segno dello stesso elemento del nostro. Un Ariete, ad esempio, la incontra quando il Sole transita in Leone, tornando nell’elemento Fuoco. Un Toro la incontra quando transita in Vergine e torna in Terra, e così via. I segni dello stesso elemento parlano la stessa lingua, ed esprimono lo stesso concetto di fondo: energia, grinta, passione, ispirazione per il Fuoco; concretezza, pragmatismo, ricerca di soluzioni pratiche, continuità per la Terra; idee, ideali, astrazione, comunicazione, pensiero per l’Aria; emozioni, intuizione, immaginazione, empatia, compassione per l’Acqua. E’ normale, quindi, sentirsi a casa quando 4 mesi dopo il compleanno il Sole torna per la prima volta in un segno così affine al nostro. E’ un po’ come fare un “richiamo” di un vaccino: immettiamo nuove linfa nel sistema, che va a riattivare quella che già ne faceva parte.

La parola-chiave di questa Tappa è espressione. Siamo particolarmente attenti a trovare le giuste attività in grado di esprimere la nostra natura e dare voce ai nostri desideri interiori. Per questo, la Quinta Tappa è strettamente collegata alla Prima: ciò che al compleanno si è formato come un desiderio astratto, qui prende corpo in attività che ne esprimono l’essenza. Certo, molto dipende dai transiti degli altri pianeti, ma in linea di massima si tratta di una fase molto positiva e appagante del Giro intorno all’anno.

comments

A lezione di Stelle