MARTE IN SAGITTARIO!

IMG_9756

MARTE IN SAGITTARIO (PARTE PRIMA) 

Come state? Nei giorni scorsi c’è stato un importante cambio della guardia celeste: il 3 agosto Marte ha lasciato il segno dello Scorpione ed è entrato in Sagittario, dove resterà fino al 27 settembre.

Iniziamo subito dicendo che è una bellissima notizia per l’Acquario a il Leone, finalmente liberi dalla questa lunghissima quadratura che ha reso impervia la prima parte di questa estate. Ne ho parlato a lungo negli oroscopi settimanali degli ultimi due mesi, ma qui per riassumere basterà dire che è stato proprio a causa di questa quadratura se l’oroscopo dell’Acquario per varie settimane ha avuto lo stesso incipit (“Mamma mia, che fatica!”). Ed è sempre a causa della lunga quadratura di Marte se il Leone si è trovato ad affrontare problemi e preoccupazioni familiari come non ne vedeva dal 2013/14. In ogni caso, comunque, fine delle ostilità di Marte per il Leone e per l’Acquario.

Ottime notizie anche per il Toro che si libera dall’opposizione di Marte, transito che potrebbe aver reso più difficoltose le sue iniziative dandogli la sensazione (spesso fondata) di dover combattere per qualsiasi cosa e di veder nemici ovunque.

Marte è il Pianeta-Archetipo della lotta per l’affermazione personale. Ogni giorno le nostre azioni (dalle più piccole alle più gloriose) devono fare i conti con l’ambiente circostante e con le azioni altrui, che spesso in contrasto con le nostre. Ogni “cambiamento” deve fare i conti con l’inerzia dello stato di cose esistente. Marte è proprio il pianeta che governa le nostre azioni ed imprime loro la forza di prevalere sulle forze di segno contrario. È quella potenza in più che serve per affrontare una salita e che guidando possiamo ottenere scalando una marcia.

Alle volte però Marte produce degli “eccessi di forza” che ci potrebbero portare (più o meno consapevolmente) a pestare i piedi agli altri pur di raggiungere i nostri obiettivi. È lì che interviene Venere, pianeta di segno opposto che invece governa la relazione, il rapporto armonico con il mondo circostante. È proprio dal rapporto tra questi due Archetipi (Marte e Venere) che nasce il nostro modo di interagire con ciò che ci circonda. Il nostro essere aggressivi e determinati, o timorosamente rispettosi dell’altro, o rabbiosamente rinunciatari. Ed è sempre dell’equilibrio di questi due Archetipi che nasce la nostra capacità di dire SI o dire NO a seconda dei casi e delle necessità.

Marte è un pianeta che si trova decisamente a proprio agio in un segno di fuoco come il Sagittario, il segno della conquista di territori inesplorati e della voglia di arrivare fin dove nessun altro prima ha mai messo piede. Il Sagittario è sinonimo di curiosità, di desiderio di conoscenza e di capacità di astrazione. Marte in Sagittario, soprattutto per i segni di Fuoco, significa una forte spinta vitale ad andare oltre, ponendosi obiettivi più alti e ambiziosi. È desiderio di superare i propri limiti, liberandosi spesso da insicurezze e condizionamenti.

Il transito di Marte in Scorpione di giugno e luglio è stato un transito di chiusura e di difesa. Un transito, per alcuni, di grande scavo psicologico nei recessi del subconscio. Il Marte in Sagittario è decisamente più aperto, solare ed ottimista. È un Marte che segna nuovi obiettivi e che risveglia una nuova e più lungimirante progettualità. Un Marte che dona nuova enerfia e nuovo entusiasmo, soprattutto ai segni d’aria e di fuoco.

In un prossimo post dedicherò due parole agli effetti di questo transito per ciascuno dei segni dello Zodiaco, e comunque alcuni cenni già li trovate negli Oroscopi Mensili di Agosto

Per il momento diamo il benvenuto a questo splendido Marte nel Fuoco del Sagittario, un transito che per molti risveglia anche la voglia di vivere un’estate avventurosa, in grado di rompere gli schemi della monotonia e di regalare emozioni nuove. Stiamo pur sempre parlando del pianeta dell’azione nel segno dell’esplorazione del nuovo! Anzi, non mi sorprenderebbe se a livello “macro” il transito risvegliasse una spinta all’esplorazione dello Spazio: è un transito prezioso, e sono convinto che qualcosa di molto simile deve aver infiammato gli animi di personaggi come Cristoforo Colombo, Copernico o Armstrong!

Un abbraccio a tutti!
A dopo! 🙂
xxx
S*

comments

Bollettino del Cielo