OTTOBRE 2015 – SAGITTARIO

8924793_sSAGITTARIO – VERSO UNA NUOVA MATURITA’

Il tuo cielo è cambiato molto negli ultimi due mesi. E’ un cielo impegnativo, questo premettiamolo subito. Per certi aspetti può essere un cielo faticoso. Ma è certamente un cielo importante, e cercherò di descrivertelo nel suo senso più profondo. Iniziamo dai due cambiamenti più importanti, le due colonne portanti di questo nuovo scenario planetario: Giove e Saturno.

Giove ha lasciato il Leone ed è entrato in quadratura “alta” dalla Decima casa l’11 agosto. In piena estate, qualcuno ha sentito subito il cambio di passo. Qualcun altro ha “accusato” il transito al rientro dalle vacanze. Giove è il “tuo” pianeta, governa il tuo segno e i suoi spostamenti hanno sempre un significato molto forte nel tuo cielo. La Decima casa (quella che Giove è andato a occupare entrando in Vergine) è la casa della realizzazione e delle responsabilità. Che si tratti di meriti o di “colpe”, con l’ingresso di Giove in quadratura i nodi vengono al pettine. Attenzione: i “nodi” fa pensare subito a cose negative, ma il transito di Giove opera in entrambe le direzioni. E’ un transito che porterà la giusta ricompensa dei tuoi sforzi. Chi ha agito con attenzione, prudenza, diligenza e centratura, raccoglie il frutto dei suoi sforzi. Chi invece ha sottovalutato e non si è preso cura di alcuni aspetti importanti della vita, chi ha agito con leggerezza, ora si trova a fronteggiare le conseguenze di un agire poco accorto.

Per capire a quali leggerezze io mi stia riferendo, dovresti tornare con la mente a questi anni “centrali” nella tua storia recente: il 2006, anno in cui forse hai commesso un’imprudenza o un errore di valutazione, magari anche per un eccesso di fiducia verso chi non ne meritava. Il 2012, anno in cui ti sei reso conto – alle volte con l’effetto sorpresa di una doccia fredda – che avevi forse abbassato troppo la guardia, che non avevi curato abbastanza i tuoi interessi e non ti eri occupato a sufficienza della tua sicurezza personale. E adesso, nel 2015 giunge il momento di rimboccarsi le maniche e di rimettere a posto le cose.

Intendiamoci, non esistono transiti che “premiano” né “puniscono”. Esistono solo transiti che mostrano gli effetti delle nostre azioni, nel bene e nel male. E quando sono effetti indesiderati, la loro manifestazione ha prima di tutto il senso di consentirti di rimediare. Affinché tu possa liberarti da situazioni appese lì, che ti frenano e non ti consentono di esprimere al meglio te stesso e il tuo potenziale. E questo transito di Giove va visto in questa maniera.

Anche perché – e qui giungo al secondo pilastro del tuo cielo – da metà settembre Saturno è entrato nel segno, con un lungo transito che ha proprio lo scopo di renderti più forte e solido. Saturno è il pianeta della crescita e della costruzione delle strutture portanti dell’essere. Quando entra nel segno, Saturno si congiunge al Sole, che nel sistema astrologico rappresenta l’identità, il più profondo ed individuale di ciascuno di noi.

Saturno nel segno significa quindi fondamenta più profonde e strutture più solide a sostegno dell’identità. Il transito può manifestarsi in moltissime diverse sfaccettature, e molto dipende da ciò che Saturno “trova” al suo arrivo. Tanto più ti trova de-centrato e disallineato, tanto più agirà per riportarti al centro della carreggiata. Se invece ti trova allineato, il suo effetto è solamente di rinforzare e dare maggiore stabilità a ciò che fa parte della tua vita.

Ancora: Saturno ti vuole indipendente, e nel corso del transito dichiara guerra a tutte le forme di “dipendenza” che t’impediscono di essere libero. Anche qui, le dipendenze possono essere di moltissime. Dipendenze da persone, cose, abitudini, insicurezze. Dipendenza da una relazione che non consente la libera espressione della personalità. Dipendenza da un lavoro che non appaga. Dipendenze da un’insicurezza che non consente di fare un passo o di ascoltare un bisogno interiore. O nel caso del tuo segno, dipendenza dalla difficoltà di stabilire confini definiti: di dire “si” quando è si e soprattutto “no” quando è no. Di valutare cose e situazioni con obiettività tenendo in considerazione le tue esigenze e il tuo benessere.

Ancora: Saturno nel segno significa quindi una maggiore capacità di mettere paletti e confini. Di valutare e persino giudicare gli altri (in senso costruttivo per te stesso) e dire “tu si” e “tu no”; “tu puoi entrare” o “tu resti fuori”. Di giudicare con obiettività i comportamenti di chi ti circonda senza lasciarsi fuorviare dalla tendenza ad assolvere l’altro e a sacrificare i tuoi interessi.

Se metti insieme questi due importantissimi transiti, il senso del tuo nuovo cielo è di tutta evidenza: ci sono dei vecchi errori di valutazione – commessi spesso per eccesso di buona fede o per aver dato troppa fiducia a chi non la meritava – che appartengono al passato ma che ancora pesano sul presente. Giove te ne mostra le conseguenze, e Saturno ti spinge a darti da fare per liberartene definitivamente. Certo, può trattarsi di assumersene le responsabilità, di pagare un prezzo, ma anche di riconquistare la libertà che meriti.

Molte situazioni a ottobre mostreranno chiaramente questo stato di cose. Forse suscitando preoccupazione e stress, e per una volta il buongiorno non si vede dal mattino! Il prossimo futuro con questi due transiti accanto non sarà pesante come può apparire adesso a ottobre, questo devi tenerlo ben presente. Anche perché questo mese anche Venere e Marte transitano in Vergine, e vanno un po’ ad aumentare il carico di stress e di preoccupazione.

Nel corso del mese, Mercurio continua a transitare in Bilancia, e fino al 10 ottobre prosegue il moto retrogrado. Prosegue un periodo – appunto – di bilanci sulle amicizie. Alcune hanno decisamente deluso ed è tempo di tagliare qualche ramo secco. Altre invece, specialmente tra le nuove amicizie, si sono mostrate importanti, di grande aiuto, e rappresentano una bellissima linfa vitale. Mercurio in Bilancia è anche un transito che ti spinge a mettere a fuoco obiettivi e priorità, e a tracciare la rotta del prossimo futuro. Molti nati del segno vengono da importanti traguardi personali e professionali raggiunti nell’ultimo anno. C’è chi ha cambiato inquadramento lavorativo, magari addirittura con un trasferimento all’estero. Chi è fresco di matrimonio o ha appena avuto un bimbo. Insomma, ci sono stati traguardi importanti che hanno concluso un ciclo di crescita e di maturazione, ha dato bellissime soddisfazioni; ma come tutti i traguardi, ora si trasformano in nuovi punti di partenza, ed è proprio questo il senso delle riflessioni stimolate dal Mercurio di ottobre. Che saranno riflessioni più incerte e dubbiose per la prima settimana del mese, e che indicheranno invece nuove strade e direzioni a partire dal 10 ottobre.

Anche in amore, in questo periodo è importante avere ben chiaro cosa vuoi e cosa non vuoi. Saper dire i tuoi “no”, eliminare il superfluo per giungere a ciò che realmente conta nella tua vita. Il “no” più grande può arrivare da chi è in crisi già da qualche tempo. Ricorda: è un cielo sotto il quale – per il tuo bene – i nodi vengono al pettine. Le coppie stabili non temono nulla, ma a volte è l’andamento frenetico del lavoro o qualche preoccupazione economica che non consentono di lanciarsi in grandi progetti. Eppure, anche se in maniera silenziosa, le coppie più recenti stanno costruendo moltissimo, e non è escluso che la prossima primavera ci possa essere bisogno di aggiungere una culla accanto al lettone.

Insomma, è un cielo di crescita che può passare attraverso fasi faticose, ma che può realmente farti fare un salto di qualità verso una vita più libera e centrata. Tanto per usare una metafora che ha molto in comune con Saturno (pianeta che guarda caso rappresenta anche lo scheletro e i denti, strutture di sostegno e di nutrizione dell’individuo) è un po’ come quando i bambini mettono i primi dentini… a volte fa un po’ male, ma si rivela molto utile. E, soprattutto, non se ne può fare a meno per diventare “grandi”.

VOTO: 7
METRONOMOadagio di crescita

comments

Oroscopo