OTTOBRE 2015 – TORO

8924798_s

TORO – MESE DEL MOVIMENTO!

Ad ottobre fai il tuo ingresso trionfale in un nuovo cielo dopo, uno alla volta, sono caduti tutti gli ostacoli e le zavorre planetarie che negli ultimi anni hanno instancabilmente testato e messo alla prova la tua tenacia e la tua determinazione.

Gli ultimi tre anni sono stati molto importanti. Ne esci con lo stesso sollievo del protagonista di Fuga da Alcatraz, li ricorderai come anni molto duri e difficili. Ma sono sicuro che da una prospettiva più distaccata, tra qualche tempo riguarderai a questo triennio e ti renderai conto che alcune delle “cose” più importanti della tua vita (che si tratti di giri di boa professionali o affettivi) hanno preso il via da “semi” piantati in terra proprio sotto questo cielo così difficile e impegnativo. Perché solo con una forte pressione può nascere un diamante: luminoso, prezioso e soprattutto resistente.

Sia come sia, questo cielo pesante e faticoso è giunto al termine. Da agosto Giove non transita più in quadratura, ma percorre i gradi di un bellissimo trigono dalla Vergine che ti terrà compagnia per un anno intero. E’ un transito prezioso, che risveglia la voglia di fare, riaccende l’ottimismo “misurato” di chi sa che le cose non cadono dal cielo ma ricompensano l’impegno e la dedizione. E questo nuovo cielo farà proprio questo: ricompensa chi ha giocato onestamente. Chi merita, ottiene. Chi non merita, salta il turno, ripete l’anno, riprova finché non si sarà guadagnato la vittoria. Giove in Vergine ama il gioco pulito, e premierà il percorso duro, difficile e competitivo che hai dovuto affrontare per arrivare fino a qua. Da qui in poi, le sfide saranno sempre meno e i riconoscimenti sempre più emozionanti e numerosi.

Il secondo cambiamento che definirei rivoluzionario è l’uscita di Saturno dall’opposizione, che il 18 settembre ha lasciato lo Scorpione dopo quasi tre anni. Fine del transito più difficile di tutti. Quello che ha frenato gli ultimi tempi con prove, ritardi e false partenze. Quello che ti ha dimostrato che per vincere occorre imparare a giocare con regole più difficili; che per conquistare le Americhe Cristoforo Colombo ha navigato in acque impervie, agitate, rischiando di perdere la rotta più volte, e solo coraggio, determinazione e voglia di farcela possono tenere a galla la caravella.

Il terzo cambiamento, avvenuto poco dopo, proprio alla fine di settembre, è però altrettanto importante: anche Marte ha lasciato la quadratura dal Leone. Un altro importante passo avanti verso un cielo terso e limpido, perché alle prove di resistenza di Saturno, ai rallentamenti di Giove, la quadratura di Marte aveva aggiunto un ulteriore tassello: la necessità di confrontarsi con la competitività della vita, di guardarsi le spalle dai nemici, soprattutto quelli più subdoli e meno evidenti, e dalle invidie. Luglio, agosto e settembre per molti nati del segno sono stati mesi di battaglie continue contro il tentativo degli altri di prevaricare o di mettere i bastoni tra le ruote. Anche questa fase del tuo “allentamento” è finita.

Ora che il cielo ha cambiato “polarità” è tempo di cominciare a raccogliere i frutti di tanti sforzi. Sul piano pratico, il lavoro si rimette in moto con conferme, ingaggi, riconoscimenti. Chi lavora in proprio torna finalmente ad allargare il giro degli affari; chi ha un lavoro dipendente farà meno fatica per veder riconosciuti i propri meriti, ottenere promozioni, avanzamenti o addirittura un inquadramento contrattuale più vantaggioso. Ora che Marte non è più ostile, scende la temperatura della competizione e ci sarà da sgomitare molto meno per ottenere ciò che ti spetta.

Ad ottobre, il Sole e Mercurio transitano in Bilancia nella tua Sesta casa natale. E’ tempo di riflettere sulle cose fanno parte della tua vita e della tua quotidianità. Hai percorso quasi tutta la prima metà del “circuito zodiacale” iniziato al tuo ultimo compleanno. Hai preso dimestichezza con la tua “auto”, con la strumentazione di bordo e hai verificato la tua tenuta di strada.

Il passaggio in Sesta casa (che vivi in buona parte del mese di Ottobre) è un transito di verifica e di aggiustamento. E’ l’area dello Zodiaco che rappresenta la “tenuta del sistema” e del suo equilibrio. Può avere a che fare con il benessere psicofisico, con la cura della persona, con la creazione di una nuova routine che ti permetta di utilizzare al meglio le tue risorse, e così via.

Cerchiamo di inserire questo transito nella cornice del tuo nuovo cielo. Con la fine di settembre, sei entrato in una nuova dimensione di vita. Ora che le cose riprenderanno a camminare per il verso giusto e ti condurranno a una vera e propria “nuova vita” occorre che le tue iniziative poggino su un (nuovo) ordine in grado di sorreggere tutto questo movimento che sta per entrare a far parte delle tue giornate. Il tuo segno non si trova a proprio agio con i cambiamenti (anche quando sono “in meglio”), e la fase che sta iniziando è decisamente una fase di movimento. I più giovani s’incamminano verso una nuova indipendenza attraverso le prime esperienze di “vita da soli” fuori dalla casa di famiglia, un tema che è stato al centro del cielo dell’ultimo anno mostrando il suo lato più difficile: la difficoltà economica e organizzativa di andare a vivere da soli. Da ora lo stesso tema mostrerà il lato più dinamico, con occasioni e proposte da prendere al volo. Anche i più “grandicelli” si troveranno presto alle prese con nuove onde di movimento, con traslochi, ristrutturazioni in casa, cambiamento d’inquadramento professionale o addirittura trasferimenti verso altre citta.

Ed è qui che intervengono i transiti in sesta casa di ottobre. Ma il movimento può essere spiazzante per un segno come il Toro, che ama ancorarsi a punti di riferimento stabili, in grado di restare costanti nel tempo. Cambiare aria è una necessità ma può fare anche pura. Il tuo compito di Ottobre è ricostruire una nuova routine, fatti di nuove abitudini ed equilibri, e un nuovo sistema di organizzazione dei tuoi impegni. In altre parole, occorre radicare un nuovo sistema di riferimento, fatto anche di nuove certezze e punti fermi.

Anche Marte transita dalla tua parte per tutto il mese con un bellissimo trigono dalla Vergine che alimenta la voglia di esprimersi e di essere se stessi; il desiderio di dimostrare il proprio valore, che negli ultimi mesi è stato continuamente “sfidato”. Torna un bel pieno di energie, insieme alla voglia prorompente di gridare al mondo la tua nuova vitalità. Non è più tempo di disciplina, di doveri e di faticosi compromessi. Non è più tempo di guardarsi le spalle. E’ tempo di uscire allo scoperto e di essere se stessi.

Anche l’amore decolla. C’è da attendere qualche giorno in più perché Venere resterà in quadratura per i primi dieci giorni del mese, poi lasciare finalmente il Leone e scendere in campo al tuo fianco con un bellissimo trigono dalla Vergine. Qui vorrei aprire una breve parentesi. Venere è un pianeta “veloce”. Raramente transita in un segno per oltre un mese di tempo. Ma una volta ogni 18 mesi si “ferma” in segno più a lungo, per 5/6 mesi consecutivi. Si chiama il “lungo anello di sosta” e quando ciò accade, solitamente è perché il pianeta dell’amore ha un importante messaggio da consegnare. L’ultimo anello di sosta di Venere è stato proprio nel segno del Leone, in quadratura al Toro, al quale ha dato un po’ di filo da torcere. Molti possono essere stati gli effetti del transito. Per le coppie consolidate si può esser tradotto in un ritardo nella realizzazione di un importante progetto a “due”, di una convivenza, del desiderio di trovare una nuova casa. Oppure in un’indecisione da superare per compiere un passo importante (un “si” in abito bianco o un primo bebè). Per chi invece è alle prese con una relazione “neo-nata”, la quadratura di Venere può aver dato la sensazione che l’altro sfuggisse; o una diffidenza verso il lasciarsi andare del tutto.

In ogni caso, la quadratura di Venere ha rallentato. E ogni volta che un transito “rallenta” qualcosa, solitamente non lo fa “per dispetto” ma affinché una decisione possa essere presa in modo ponderato. Lo fa per “testare” una certa scelta, perché con i rallentamenti della quadratura i più incerti solitamente demordono, mentre i più convinti e motivati attendono con pazienza e vanno avanti. Chi giunge sin “qua” convinto di una propria scelta affettiva che ha “resistito” a 5 mesi di Venere in quadratura, ora è più determinato che mai e affida le proprie decisioni ad un cielo fertile e luminoso che saprà farle volare in breve tempo.

Insomma, a me sembra un oroscopo splendido. So che il tuo segno è come San Tommaso e che vuole toccare con mano per credere, ma in termini astrologici questo è un vero e proprio Capodanno, un portale che chiude un’era e ti proietta in un nuovo capitolo della tua vita. Più bello, naturalmente. Molto, molto più bello.

VOTO: 9
METRONOMO: più su!

comments

Oroscopo