SAGITTARIO: OROSCOPO MENSILE – DICEMBRE 2016

8924793_s

OROSCOPO MENSILE 
Dicembre 2016

SAGITTARIO
Buon compleanno Sagittario! Dal 23 novembre il Sole percorre i gradi del tuo segno, dove resterà fino al 21 dicembre. Il compleanno non è altro che il “ritorno” del Sole nella stessa posizione che aveva alla nascita, e simbolicamente rappresenta proprio questo: una ri-nascita. Parte un nuovo giro intorno all’anno, un nuovo viaggio di avvicinamento a te stesso.

E si tratta di un capitolo di vita molto diverso da quello che ti lasci alle spalle: termina il “Primo Tempo” del tuo cielo con Saturno, improntato alla demolizione di tutto ciò che era finito fuori dal giusto binario, e inizia un “Secondo Tempo” (ultima fase di questo faticoso transito) che parla di ricostruzione di nuove certezze e di occasioni per risalire la china. Tutta la fatica fatta tra la fine del 2015 e quest’autunno 2016 assumerà ora tutto un altro senso: serviva a dissodare e preparare il terreno affinché fosse pronto ad accogliere un nuovo seme.

Se ti guardi indietro, potresti notare che negli ultimi anni la tua vita è notevolmente cambiata. Dal 2012 al 2015 hai attraversato anni confusi che hanno messo in crisi molte certezze personali. Molti nati del segno hanno abbassato la guardia e si sono curati meno dei loro interessi, lasciando che il naturale ottimismo del segno diventasse eccesso di fiducia e scarsa capacità di guardare le cose con realismo, riconoscere piccoli e grandi segnali che avrebbero dovuto mettere in allarme. Insomma, il Sagittario degli ultimi anni si è guardato meno le spalle e, come spesso accade, qualcuno se n’è approfittato, saccheggiando il frutto dei suoi sforzi o, al contrario, addossandogli colpe o responsabilità che non gli sarebbero spettate.

E per questo dal 2015 Saturno, maestro di crescita e pianeta dei grandi insegnamenti, è arrivato nel segno con un potente e severo “apri gli occhi”: riconosci cose, persone o situazioni per ciò che sono realmente, scostando il Velo di Maya di un ottimismo e di una fiducia che vanno benissimo, per carità, ma solo se vengono riservati alle persone che realmente lo meritano. Non è stato più tempo di “tutti insieme appassionatamente”, ma di “pochi ma buoni”. E’ iniziato un periodo in cui una ideale “bilancia della giustizia” che si era sbilanciata a tuo sfavore doveva necessariamente tornare in equilibrio, a volte a costo di una vera e propria iniziativa legale che potesse riaggiustare le cose, a volte semplicemente adottando uno sguardo più realistico, distaccato e disincantato sulle cose.

Questo era grosso modo il senso del tuo “Primo Tempo” con Saturno in casa, la prima fase di questo risveglio a volte severo e “brutale” che si è appena concluso. Ora inizia il “Secondo Tempo”, il tempo della ricostruzione su ciò che hai buttato giù nell’ultimo anno e mezzo. In questo senso, dicembre rappresenta proprio lo START di questo nuovo capitolo di vita. Le cose che “partono” nelle prime tre settimane del mese, i desideri che sarai in grado di formulare, le intuizioni e le ispirazioni che ti svelano nuovi lati del tuo talento, hanno il vento in poppa e l’energia delle “nuove partenze”. Coltivali e mettili a fuoco perché sono come un seme che dentro di sé contiene la prorompente potenza degli inizi e il dna delle attività del 2017.

Non solo: per tutto il mese di dicembre, Mercurio transita in Capricorno nella tua Seconda casa delle finanze, e suggerisce che ogni novità, ogni iniziativa, ogni idea, progetto o ispirazione devono rigorosamente rispettare alcuni “canoni” di concretezza e di realizzabilità economica. Se fossi un costruttore, in questa fase ti confronteresti con la “progettazione”, ma anche con gli “studi di fattibilità” di un’impresa. Chi parte “tanto per partire, poi si vede”, invece, dimostra di non aver assimilato le lezioni del Primo Anno con Saturno e di dover “ripetere l’anno”. Tanto per essere chiari: chi non si fa bene i conti, chi non si confronta con la realtà delle cose, prima o poi torna a terra e sperimenta il controcampo di ogni illusione: la delusione.

Se dovessi, però, descrivere ciò che accade in questa fine 2016 con una parola, direi che finalmente torni protagonista della tua vita. Nonostante l’invito al realismo di cui parlavo poco fa, ricominci ad avere saldamente tra le mani il timone delle tue scelte: decidi tu chi vuoi essere, cosa vuoi fare e con chi vuoi stare. Tutta la fatica e l’impegno degli ultimi anni ti hanno reso più autorevole nel lavoro, più affidabile e le ricompense non tardano ad arrivare. Per molti nati del segno, quest’anno si chiude all’insegna di riconoscimenti, promozioni o gratifiche che risollevano il morale e che, per parafrasare il titolo del bellissimo libro di Cameron, “tutto quel ‘dolore’ sta tornando utile”.

Per chi invece è alle prese con un cambiamento o con una nuova partenza professionale, si espande la rete dei contatti, con nuove conoscenze in grado di aprire porte che in passato sembravano chiuse. Chi svolge un’attività indipendente, nel periodo che va dal 7 al 19 può stringere dei buoni accordi, programmare partnership collaborative o addirittura ci si può muovere in altre città. Anche chi desidera un cambio d’ufficio, di destinazione o di ruolo, può sfruttare la parte centrale del mese per inoltrare una richiesta al proprio datore di lavoro o sostenere un colloquio. Le giornate più promettenti sono quelle del 9 e 16, anche per ricevere buone notizie. I giovani che hanno cambiato indirizzo di studi non sono pentiti affatto delle loro scelte. Investimenti bloccati o contenziosi legali trovano finalmente una soluzione, ammesso che non si siano già sbloccati nei mesi scorsi.

Questo nuovo inizio celeste consente anche di riorganizzare la vita del cuore, in vista di un progetto importante che potrebbe vedere la luce nel 2017. Si lavora per rimuovere costrizioni e obblighi che in passato hanno limitato la serenità della coppia, appianando i debiti, cercando soluzioni per andare a convivere o per ufficializzare la propria relazione dopo una gravidanza. Ma lo si fa con naturalezza e con una nuova leggerezza, senza la pesantezza da film svedese che nei pesi passati ha caratterizzato alcune discussioni delle coppie più giovani. Anche i cuori solitari, dopo mesi di pessimismo e di cupezza, costellati di frasi che vanno dal “non incontrerò mai nessuno che valga la pena di frequentare” al “non sono in grado di avere una relazione”, si lasciano andare ad un più costruttivo e possibilista “perché no…?”. Molte sono le occasioni anche interessanti che si sono lasciati scappare tra maggio e settembre di quest’anno, auto-confinandosi in una “Montecristo del cuore” che non aveva grande ragion d’essere. Tranne, forse, il fatto che non si sentivano pronti e che non era ancora tempo. Ebbene, ora è tempo.


IL NUOVO LIBRO DI SIMON E’ IN FINALMENTE LIBRERIA!
DISPONIBILE SU >>IBS<<>>AMAZON<< E IN TUTTE LE LIBRERIE E STORE ONLINE!


comments

Oroscopo