SCORPIONE: Giugno 2016

8924801_sOROSCOPO MENSILE
Giugno 2016 – Scorpione

Giugno per lo Scorpione è un mese risolutivo dopo un periodo di alti e bassi. A maggio hai raggiunto il tuo “anti-compleanno”, il punto centrale e culminante del tuo “viaggio” che ogni anno compi a partire dal mese del tuo compleanno. L’anti-compleanno di maggio è stato un potente specchio, che svela una nuova immagine di te stesso, mostrando senza mezzi termini il senso e la direzione del tuo cammino di crescita.

Da quel momento in poi, tutto ciò che non appartiene più a questa nuova immagine diventa intollerabile, mentre ciò che fa parte di questa nuova immagine ti commuove, ti emoziona. Insomma, uno specchio “emotivo” che ti suggerisce chiaramente ciò che fa per te e ciò che invece si è disallineato dalla tua immagine. Una luna “mannara” perché ha un potere quasi magico di trasformarti in te stesso. E’ quel tipico momento in cui le persone che ti stanno accanto ti dicono “quasi non ti riconosco più”, mentre invece tu ti riconosci più che mai perché finalmente stai esprimendo al meglio ciò che sei e ciò che non sei più.

Te ne parlo perché in qualche modo il mese di giugno rappresenta l’immediata e diretta conseguenza di questo momento di “verità” di maggio. Ciò che non fa più per te, ora si taglia proprio come i rami secchi, da potare perché la pianta possa nascere a nuova vita. Un po’ come la muta del serpente, che si deve spogliare di una vecchia pelle per consentire alla nuova di vedere la luce. Al contrario, ciò che invece hai riconosciuto come “tuo” nello specchio di maggio, diventa qualcosa da coltivare con amore e dedizione perché cammina parallelamente alla tua crescita.

Lo scopo di questa fase, che dura fino al 20 giugno, è di creare il vuoto necessario ad accogliere l’onda di novità che arriverà dopo l’estate. E’ una fase estremamente delicata, un momento di particolare intensità che a volte gli altri fanno fatica a comprendere. Sentirsi animati da mille diverse sensazioni, aver voglia di nuovo ma non sapere esattamente cosa.

Soprattutto perché Marte è tornato in Scorpione, e questo bisogno di decostruzione è accentuato e “riscaldato” da Marte, che è il pianeta dell’impeto e della capacità di affermazione, ma anche lo spirito “battagliero”, per cui è facile che da un nonnulla sorga una lite o che comunque le cose degenerino, ed è a questo che bisogna stare attenti.

Dal 20 giugno, invece, il cielo si calma, dando vita ad una nuova fase che resterà attiva anche per la maggior parte di luglio. Questo capitolo di decostruzione lascia il passo alla ricostruzione, grazie ad un’onda di novità che risveglia il desiderio di guardare verso direzioni diverse. Le idee si fanno più chiare e questo potente bisogno di cambiamento che da qualche tempo ti brucia dentro inizia a prendere direzioni più definite. Come la fenice, hai completato la fase in cui si brucia tutto, e inizia la fase in cui le ceneri prendono la forma di nuovi progetti e iniziative di rinnovamento personale.

Anche per l’amore questo cielo porta chiarezza a chi ne ha bisogno. Se ci sono ripensamenti, se ci sono delle situazioni che ormai sono giunte ad una fase critica di stallo, è un mese nel quale non si può fare a meno che smuovere le cose. Non è possibile accettarle più le situazioni per come vengono, per cui se c’è un motivo di crisi lo si affronta dritto per dritto, perché sotto un cielo così intenso è quasi impossibile chiudere un occhio e attendere passivamente che le cose si aggiustino da sole. Dalla fine di giugno arrivano invece per cuori solitari delle occasioni nuove soprattutto con persone diverse dall’abituale, lontane dalla cerchia normale delle frequentazioni.

Insomma, un mese intenso, importante, che porta nuove verità e che consente di agire per mettere le mani nelle cose che non funzionano, raddrizzandole, se è possibile, o sganciandole come zavorre se non possono essere raddrizzate. Un mese che ha il potere di rendere la tua vita più vicina e somigliante alla tua nuova immagine interiore.

VOTO: 7

comments

Oroscopo