TORO: SIMBOLI SABIANI

toro

TORO

  • 1°: UN RUSCELLO DI MONTAGNA, CHIARO E PURO Una natura che si manifesta in ciò che essa ha di più essenziale e caratteristico suo destino, o dharma.

  • 2°: UN TEMPORALE E I SUOI LAMPI SPETTACOLARI La discesa di forze cosmiche capaci di fecondare o distruggere. Un’apparizione soprannaturale trasformatrice.

  • 3°: UNA SCALA SASSOSA CONDUCE A UN CAMPO DI TRIFOGLIO IN FIORE Il trifoglio simboleggia la natura triplice dell’essere umano. Sono necessari degli sforzi per guadagnare il livello di coscienza in cui fiorisca questa natura essenziale.

  • 4°: LA PENTOLA D’ORO INAFFERRABILE AI PIEDI DELL’ARCOBALENO L’arcobaleno simboleggia l’Alleanza fra Dio e l’uomo, dunque la possibilità di comunicazione e di accordo fra l’essenza spirituale e la personalità passeggera. Il contatto e pertanto intangibile: niente lo può formulare o localizzare esattamente.

  • 5°: UNA VEDOVA SI CHINA SU UNA TOMBA ANCORA APERTA L’importanza fondamentale del modo con cui ci si stacca dal passato, o se ne resta prigionieri. Una profonda crisi di coscienza.

  • 6°: UN PONTE SOSPESO AL DI SOPRA DI UNA GOLA ABISSALE La possibilità di vincere per mezzo dell’intelligenza e dell’audacia tutti gli ostacoli che separano i gruppi e le culture umane.

  • 7°: LA SAMARITANA INCONTRA GESU’ PRESSO IL POZZO ANCESTRALE L’incontro fra il passato, cimento del quotidiano, e la manifestazione di un futuro ancora misterioso ma anche rivelatore. Rapporto fra tradizione e trasformazione.

  • 8°: UNA SLITTA SU UN SUOLO ANCORA VERGINE DI NEVE L’importanza di prepararsi a esperienze future grazie a un’anticipazione concreta ed efficace.

  • 9°: UN ALBERO DI NATALE INTERAMENTE DECORATO Il ritorno tradizionale e alle radici famigliari in uno spirito di gioia e di buona volontà.

  • 10°: UN’INFERMIERA DELLA CROCE ROSSA Fraternità cosi utile durante le tragedie collettive. Compassione che polarizza l’odio.

  • 11°: UNA DONNA CHE ANNAFFIA I FIORI DEL SUO GIARDINO La necessità di coltivare assiduamente e accuratamente le facoltà. ‘mentali e spirituali’.

  • 12°: UNA GIOVANE COPPIA AFFASCINATA DALLE VETRINE DI UN GRANDE MAGAZZINO I desideri di un Io immaturo che cerca di mettersi al livello dell’élite intellettuale del proprio ambiente.

  • 13°: UN FACCHINO CARICO DI PESANTI BAGAGLI L’importanza di riempire la funzione sociale che da il proprio valore all’esistenza personale.

  • 14°: GIOCHI DI BAMBINI SU UNA SPIAGGIA: DEI GRANCHI SI MUOVONO IN RIVA ALL’ ACQUA Vivere e lasciar vivere: ciascuna categoria di esseri viventi ha il proprio luogo adatto nel panorama dell’evoluzione.

  • 15°: IL CAPO COPERTO DA UN CAPPELLO DI FORMA ALTA E AVVOLTO IN UNA SCIARPA , UN UOMO SFIDA UNA TEMPESTA DI NEVE Il coraggio e l’audacia necessari per superare una crisi resa pericolosa dall’ambizione sociale.

  • 16°: UN ANZIANO EDUCATORE SI SFORZA INVANO DI INTERESSARE I SUOI ALLIEVI A DELLE IDEE TRADIZIONALI L’insufficienza di un sapere tradizionale ma superato per fare fronte a condizioni di vita nuova.

  • 17°: UN COMBATTIMENTO SIMBOLICO FRA ‘SCIABOLE’ E ‘TORCE’ Necessità di prendere coscienza dell’opposizione inevitabile fra le forze cosmiche o psichiche, e di impegnarsi nella loro lotta costante.

  • 18°: UNA MASSAIA SCUOTE DALLA FINESTRA UN SACCO PIENO DI POLVERE Necessità di purificare il proprio ‘se’ dalle conseguenze di un’attività disarmonica o troppo attaccata alla materia.

  • 19°: UN CONTINENTE NUOVO EMERGE DALL’ACQUA Di fronte a possibilità del tutto nuove, si pone sempre la domanda: cosa ne faremo?

  • 20°: NUVOLE LEGGERE A FORMA DI ALI IN UN CIELO CHIARO Delle forze spirituali operano in noi; saremo in grado di comprenderle, restando aperti a ciò che sembrano comunicarci?

  • 21°: UN DITO PUNTATO SU UN RIGO DELLA PAGINA A CUI UN LIBRO E’ APERTO L’importanza di prestare grande attenzione ai ‘segni’ o alle ‘firme occulte’ che possono essere messaggi che indichino una via.

  • 22°: UNA COLOMBA BIANCA SORVOLA UN LAGO AGITATO DALLA TEMPESTA Ispirazione spirituale che ci potrebbe condurre alla salvezza, se la nostra fede è viva e pura.

  • 23°: UNA GIOIELLERIA PIENA DI RARI GIOIELLI La conferma data dalla società a coloro che coltivano alla perfezione i propri valori.

  • 24°: UN GUERRIERO PELLEROSSA A CAVALLO. DEGLI SCALPI GLI PENDONO DALLA SELLA Aggressività violenta, forse necessaria per sopravvivere, ma fattore di reazioni deprimenti o funeste.

  • 25°: UN GRANDE PARCO APERTO AL PUBBLICO L’addomesticamento delle energie selvagge della natura messe al servizio di una comunità. La cultura come forza collettiva di allegrezza.

  • 26°: UN GIOVANE SPAGNOLO FA LA SERENATA ALLA SUA AMATA L’importanza di dare alle emozioni e agli impulsi vitali una forma rituale mantenendoli dentro un ordine collettivo.

  • 27°: UNA VECCHIA PELLEROSSA VENDE AI PASSANTI OGGETTI DI ARTIGIANATO DEL SUO VILLAGGIO Il sostegno che le forme di una vecchia cultura danno a coloro che in essa sono radicati. Dipendenza dal passato.

  • 28°: UNA DONNA SULLA CINQUANTINA COMMOSSA DA UN NUOVO AMORE La possibilità per ciascun essere umano di liberarsi dei limiti biologici e di cambiare la propria vita.

  • 29°: DUE CALZOLAI AL LAVORO AL MEDESIMO TAVOLO La calzatura simboleggia spesso il modo con cui s’intende tutto ciò che sostiene i nostri passi — la nostra evoluzione personale. Tutto può essere veduto da due punti di vista intellettuali.

  • 30°: UN PAVONE FA LA RUOTA SULLA TERRAZZA DI UN CASTELLO Il coronamento di una stirpe di sforzi ancestrali nell’opera o nella personalità di un individuo moderno.

comments

A lezione di Stelle