ARIETE: LA QUARTA TAPPA

ARIETE: LA QUARTA TAPPA

È il primo grande giro di boa del Giro intorno all’anno, un momento di verifica di tutte le iniziative e i progetti sorti al momento del compleanno. Rappresenta il vero e proprio inizio del viaggio, il momento in cui bisogna mettersi in cammino verso la realizzazione concreta dei nuovi propositi, spesso lasciando la sicurezza di quelle pareti domestiche fatte di abitudini e zone di comfort. Al punto che in molti casi l’ingresso nella Quarta tappa apre scenari di passaggio verso nuove realtà. Cambi di lavoro, di ruolo, traslochi, opportunità di trasferimento, tematiche legate alla casa, alla famiglia. Perché il focus di questa fase è proprio sulle radici, sulle fondamenta della vita. In certi casi, ci spinge a rafforzarle, in altre a rivederle o cambiarle. 

Simbolicamente parlando, la Quarta casa potrebbe porci davanti ad un bivio: da un lato, ci sono le certezze di sempre, dall’altro c’è lo svincolo verso una nuova possibile realtà. E naturalmente per chi desidera un cambiamento, a questa tappa si gioca tantissimo. Se prevale il desiderio di incamminarsi verso qualcosa di nuovo, qui si mette la freccia e si imbocca lo svincolo. Chi non si sente ancora pronto, accantona (seppure temporaneamente) un progetto di cambiamento e resta sulla strada maestra. 

Perché questa è la fase del viaggio nella quale incontriamo la sfida della prima quadratura, e questo punto merita un breve approfondimento. Ciascun segno esprime un insegnamento, un proprio modo d’essere. Ognuno di noi dentro di sé possiede ciascuno di questi dodici «archetipi» dello Zodiaco, solo che alcuni di essi (in opposizione o in quadratura) sono più difficili da «utilizzare» perché sono in apparente contrasto con l’insegnamento del nostro segno zodiacale. La Quarta tappa è un momento critico proprio perché rappresenta il primo incontro con un segno in quadratura (e quindi in attrito) con il nostro. O meglio, un segno che esprime un insegnamento lontano anni luce da quello espresso dal nostro segno di nascita, un messaggio che ci risulta difficile da comprendere ma proprio per questo importante da integrare al nostro. 

Nel tuo caso, parliamo dell’Ariete, segno dell’intraprendenza e della voglia di fare, ma anche dell’impulsività e della frettolosità. E questo è esattamente il momento in cui se desideri rivoluzionare tutto, sul tuo cruscotto si accende una spia che dice: “ci hai pensato bene?”, “è un cambiamento ben impostato oppure un colpo di testa?”. “Vale la pena buttare all’aria tutto ciò che hai costruito finora per fare qualcosa di nuovo?”. La risposta può essere anche “sì”, e certe iniziativa possono andare avanti. Ma dopo essersi confrontati con la domanda interiore accesa dalla quadratura ed aver fatto un check della propria motivazione.

Anche al di fuori di iniziative di cambiamento così visibili, la Quarta tappa potrebbe essere un momento in cui certe iniziative rallentano, richiedono maggiore impegno, maggiore presenza. Un momento in cui la tua attitudine ad andare veloce si confronta con la necessità di fare le cose in sicurezza, senza saltare passaggi. E anche in questo caso, certi rallentamenti servono a testare la tua determinazione e a rafforzare la tua motivazione. L’incontro con la prima quadratura durante la Quarta Tappa, infatti, fornisce quel mezzo di contrasto spesso indispensabile per definirsi.

E’ come quando stiamo in palestra: senza caricare i pesi sulla macchina, l’esercizio non funziona. Perché non genera uno sforzo necessario a produrre un risultato. E alla stessa maniera ti dico: molti bivi, dubbi, incertezze delle prossime settimane, molti confronti che referenti di lavoro che potrebbero non essere d’accordo con te, sono in realtà assolutamente preziosi. Perché ti servono a mettere a fuoco ciò che realmente conta per te, a selezionare gli obiettivi sui quali vale davvero la pena di puntare. E naturalmente a trovare la giusta strada per raggiungerli.

Più in generale, la Quarta tappa può essere tipicamente terreno di esami, verifiche, consegne di progetti. Perché è quando ci troviamo a sostenere le nostre iniziative contro una corrente di segno opposto che mettiamo a fuoco le nostre convinzioni, ed esprimiamo con la massima intensità la nostra determinazione. E questo, in ultima analisi, è proprio il senso profondo della Quarta tappa: verificare la nostra determinazione nel portare avanti certe iniziative di cambiamento. E da questo punto di vista, rappresenta una sorta di guardiano della soglia. Sei pronto a varcarla per metterti in viaggio verso una nuova realtà, oppure hai ancora bisogno di tempo per pensarci meglio? Il desiderio di novità è abbastanza forte da superare la paura delle incognite che potresti trovare? Se la risposta è sì, il vero viaggio di cambiamento inizia qui.

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

LEGGI ANCHE:

comments

Oroscopo