BUON COMPLEANNO, VERGINE!

BUON COMPLEANNO, VERGINE!

Ciao a tutti! Come state? Il Sole ha appena lasciato il fuoco del Leone per entrare nella terra della Vergine, e ho pensato di dedicargli un piccolo omaggio! Cominceremo esaminando l’insegnamento della Vergine, perché da oggi per le prossime quattro settimane sarà importante per l’intero Zodiaco.

Come dico sempre, infatti, ognuno di noi ha dentro di sé un frammento di ciascun segno. Solo che, se si tratta di segni in disarmonia con il nostro, non sempre riusciamo ad interpretarne bene il messaggio. E il passaggio del Sole nei dodici segni nel corso dell’anno rappresenta una sorta di “ripasso” di ciascun insegnamento. Partiamo dicendo che la Vergine, nel pantheon dei segni zodiacali, rappresenta l’intelligenza logica, la capacità di osservazione e lo spirito analitico. E’ un segno governato da Mercurio, pianeta che governa i processi mentali, il ragionamento e la parola. Ma è un Mercurio in terra (elemento della concretezza e della praticità), e per questo il suo forte sono le soluzioni e l’organizzazione. In particolare, quella della Vergine è la “terra mobile” (la creta), elastica e incline all’adattamento, capace di modellarsi per assumere la forma più adatta, per andarsi ad inserire nei “buchi” di un sistema con il giusto materiale connettivo: la soluzione.

La Vergine rappresenta infatti l’intelligenza creativa nella sua applicazione concreta, la capacità di trovare l’uovo di Colombo, la “soluzione ingegnosa e originale ad un problema pratico”, che poi, guarda caso, nella legge sui brevetti è proprio la definizione di “invenzione”. E moltissimi sono gli inventori della storia nati sotto il segno della Vergine o con forti elementi in Vergine. L’abilità della Vergine è proprio quella di “reagire” ad uno stimolo teorico (proprio o proveniente dall’esterno) per con la giusta risposta pratica, con il giusto modello di sviluppo. E’ il “know how”, il “come fare” per raggiungere un certo risultato, per aggirare un ostacolo, per organizzare un evento elaborato, tenendo d’occhio tutti i singoli tasselli senza perdere però la visione complessiva. In questo senso, l’intelligenza della Vergine somiglia a quella di un direttore d’orchestra, l’unico ad avere la percezione e la sensibilità dell’armonia generale.

Come dicevo, alla Vergine interessa soprattutto l’aspetto “applicato” del talento: ha un po’ la visione dell’architetto unita alla manualità pratica dell’artigiano. Le idee che restano pura astrazione, che non sono realizzabili le interessano poco, mentre il suo grande talento è proprio capire “come fare” per trasformare l’astratto in concreto. Immagino che sia questo il senso della bellissima illustrazione di Michael Meyer che vedete qui a fianco. Il triangolo “rosso” rappresenta il fuoco dell’ispirazione e ha il vertice rivolto verso il basso, segno che ogni idea ha senso solo in relazione alla sua capacità di essere realizzata concretamente. Il triangolo “verde” (colore dell’elemento Terra) rappresenta la “risposta” della Vergine, il “sistema” necessario a trasformare l’astratto in concreto. E qui dentro c’è tutto: intelligenza, spirito di sperimentazione, elasticità nel provare soluzioni alternative quando si trova in un vicolo cieco, grande spirito di osservazione e di rielaborazione.

comments

Bollettino del Cielo