DEDICATO ALLO SCORPIONE

Quante volte a posteriori diciamo: “se non fosse stato per quel periodo così faticoso nel quale ho lasciato (o, anche, ho perso) il lavoro, non avrei mai pensato di tentare quella strada, di cogliere quella opportunità di cui adesso sono pienamente felice”. Perché Giove fa così, genera un potente seme di novità e di rinnovamento che si fa strada nella nostra vita in cerca di un terreno fertile dove attecchire e prosperare. Perché occorre ricreare un “vuoto” prima di poterci riempire di novità. Questa è una metamorfosi che tutti sposiamo, a parole, ma che è molto difficile da mettere in atto. E Giove serve proprio a quello: a dare una spinta nella direzione di un cambiamento cui altrimenti opporremmo una certa resistenza. 

Ecco perché questo mese del tuo compleanno è così importante per te. Perché sei davvero giunto ad una soglia importante, e sta a te decidere se varcarla oppure no. Quello che volge al termine è un anno in cui Giove, tra strappi e nuove opportunità, ti ha fatto intravedere i contorni (ancora evanescenti) di una nuova possibile vita. Uno “specchio” del quale fare tesoro soprattutto in questi giorni. Guarda attentamente attorno a te, cogli gli indizi, perché dicono moltissimo: ti mostrano un’anteprima di come potrebbe essere una tua nuova vita. Un nuovo progetto o incarico di lavoro potrebbero darti un’idea di come staresti in un altro ruolo professionale. Ti ci vedi? Ti piace di più di ciò che stai facendo in questo momento. Una nuova conoscenza potrebbe darti un piccolo indizio su come potrebbe essere un nuovo capitolo del cuore. E questo vale sia per chi è single da secoli, sia per chi vive una relazione ormai stanca ma non trova il coraggio per mettere un punto. 

Ma allo stesso tempo Giove ti ha mostrato con maggiore chiarezza cosa va smosso, cambiato o “chiuso” per poter “aprire” (il gioco di parole è voluto e significativo) il cantiere della ricostruzione. Si dice che il serpente aspetti il momento giusto per fare la muta: prima di lasciarsi alle spalle una vecchia pelle, aspetta che si sia formata la nuova. Tu sei proprio in quella fase. Stai cominciando a mettere a fuoco la direzione del nuovo e, in molti casi, trovando la forza necessaria a sganciare una vecchia pelle. Molte grandi svolte o decisioni scendono a terra proprio ora, frutto di un lungo anno di gestazione e di preparazione sul piano concreto, economico, logistico ma soprattutto psicologico. Molti percorsi giungono al termine e, allo stesso tempo, molte novità prendono vita proprio adesso. 

Parafrasando il finale di “Mangia, prega, ama”, sei pronto a lasciarti alle spalle ciò che non ha più linfa vitale, per quanto familiare e rassicurante possa essere? Sei pronto a considerare tutto quello che ti accade come un indizio che ha qualcosa da insegnarti? Sei pronto ad unire i puntini di una nuova immagine personale, a respirare aria nuova, nuova bellezza, e a ritrovarti? Se sì, sei pronto a partire alla (ri)scoperta di te stesso. Buon Viaggio. 

Con amore,
xxx
S*

comments

Senza categoria