Il Cielo del Momento

LUNA-NUOVA

LA LUNA NUOVA DEL RUGGITO – SEGNO PER SEGNO


Che si tratti di regole troppo strette, ritmi serrati, di un ruolo che ci lascia in ombra, di un partner che non ci apprezza, o di una più profonda difficoltà interiore ad emergere, ad uscire dall’ombra delle quinte per intercettare il riflettore, poco cambia. Questa Luna Nuova ci mette davanti agli occhi tutto ciò che ci fa sentire imbavagliati, con le mani legate, invisibili o trasparenti, e ci porta a ruggire per riconquistare le luce che meritiamo. Soprattutto sul piano interiore, dove ci mette davanti agli occhi tutte quelle piccole o grandi forme di auto-sabotaggio che non ci permettono di metterci in primo piano. 

Ancora, il Leone è il re della foresta. Ruggisce senza chiedere il permesso, squarciando così il silenzio circostante. E per questo una Luna Nuova in Leone ci spinge a esprimere a chiare lettere i nostri punti di vista. A sancire le nostre regole, ristabilire i confini, reagire contro chi li oltrepassa per rimetterlo al suo posto. Ci spinge a tirar fuori dignità e amor proprio e a reagire a tutto ciò che non gira come vorremmo. Ma è anche il segno del gioco, del piacere, della spontaneità che hanno i bambini nel fare ciò che li fa star bene, al netto di opportunismo, senso di colpa, senso del dovere, timore di deludere gli altri e così via. E sono proprio questi i temi che la Luna Nuova in Leone ci spinge a riscoprire. 

Come dicevo prima, la Luna Nuova ci parla soprattutto attraverso il linguaggio delle emozioni, ed è importante saperle ascoltare tra mercoledì 27 e venerdì 29. Anche perché questa Luna Nuova più di ogni altra ci spinge a passare in rassegna tutte le situazioni che abbiamo attorno, per chiederci: “come mi fanno sentire?”. A guardarle come se fossero “specchi” che ci rimandano indietro una certa versione della nostra immagine. È un’immagine nella quale ci riconosciamo? Che mette in risalto i nostri lati che ci piacciono di più? Somiglia a ciò che vogliamo diventare? O al contrario è un’immagine che ci sembra vecchia, superata? Che mette in luce lati di noi che, al contrario, ci stiamo lasciando alle spalle? 

Ognuno di noi è in costante cammino, cambiamo continuamente, ogni giorno cerchiamo di fare un passo più verso una nostra immagine più evoluta e, inevitabilmente, ci sono degli aspetti che “invecchiano”. Non sempre gli altri si rendono conto di questo processo che avviene dentro, e molto spesso con la Luna Nuova in Leone sentiamo il bisogno di ristabilire un equilibrio affermando le nostre nuove “ragioni”, dicendo “no” a ciò che non va nella stessa direzione del nostro sviluppo ma che, al contrario, ci tiene legati a vecchi modelli ormai superati. E proprio per questo, non è insolito sentirsi dire: «questo da te non me l’aspettavo», o «non è da te». In realtà è tutto il contrario, siamo “in noi” più che mai, è l’esito di un processo interiore che finalmente inizia a emergere anche in superficie. Sotto lo sguardo, spesso sbalordito, di chi ci sta accanto. 

A maggior ragione, poi, si tratta di una Luna Nuova in trigono esatto con Giove in Ariete, e quindi ha dentro di sé le corde dell’intraprendenza e dello spirito di ribellione. Ed è per questo che qualcuno potrebbe aprire gli occhi, rendersi conto che una certa situazione va cambiata, agire dopo mesi (o anni) trascorsi a guardare la propria vita come uno spettatore inerme. Le uniche raccomandazioni invece provengono dal gioco di quadrature e opposizioni che si crea tra Mercurio in Leone, Marte in Toro e Saturno in Acquario. Agire va bene, ma è importante farlo per il proprio bene, con un disegno in mente (Saturno in Acquario) senza reagire per rabbia o esasperazione (Marte in Toro). Senza lasciare che sia l’ego a guidare certe scelte. (continua)

Altro da Il Cielo del Momento