Il Cielo del Momento

LA LUNA NUOVA DELLA VERITA’


Ciao a tutti! Come state? Questa sera (giovedì 4 novembre) alle 21.15 sorgerà una Luna Nuova particolarmente importante. Come ormai saprete benissimo, la Luna Nuova è l’inizio di un ciclo lunare che giungerà alla sua fase culminante con la Luna Piena del prossimo 18 novembre. Su scala più larga, invece, inizia un ciclo che culminerà tra sei mesi circa, con la Luna Piena in Scorpione del prossimo 16 maggio. Ciò che inizia adesso, quindi, si mostrerà con maggiore chiarezza tra due settimane, e potrebbe portare cambiamenti più significativi nelle nostre a metà della prossima primavera.

Tecnicamente la Luna Nuova è una congiunzione tra il Sole e la Luna, che si vengono a trovare all’incirca una volta al mese nello stesso grado dello Zodiaco, in questo caso il 12°41’ grado dello Scorpione. Ed è come un “appuntamento”, al quale il Sole consegna alla Luna un messaggio, affinché la Luna ce lo riferisca in un linguaggio a noi comprensibile, e cioè quello delle emozioni. Per questo, le emozioni, le sensazioni e gli stati d’animo sono molto importanti alla Luna Nuova (e poi nuovamente alla Luna Piena), perché rappresentano proprio la voce della Luna che ci parla e che ci instrada.

Se ci fate caso, l’energia e la luce del Sole sono talmente forti che non lo possiamo guardare dritto negli occhi: ne resteremmo accecati. E’ grazie alla Luna, al suo costante crescere attraverso le fasi fino a mostrarci l’intero disco illuminato, che ne possiamo intuire la forma e le dimensioni. Allo stesso modo, il nostro “Sole astrologico” rappresenta lo spirito, il frammento divino presente in ognuno di noi, e a volte ci chiede cose che non siamo in grado di comprendere fino in fondo. E’ lui il “pilota” del viaggio che compiamo attraverso la vita; molto spesso “lui” (il nostro Sole) ne conosce la rotta, noi ne intravediamo solo alcune svolte. Ed è la Luna – la sfera emotiva – che ci dà alcune imbeccate e ci (ri)mette sulla retta via.

I suggerimenti della Luna, quindi, sono particolarmente importanti perché facendoci “amare” o “odiare” alcune situazioni (a seconda dei casi), facendoci provare paura o desiderio, ci avvicina a ciò che ci fa bene o cerca di allontanarci da ciò che ci fa male. Naturalmente poi il segno, e per certi versi anche il grado, dello Zodiaco in cui si congiungono sono molto importanti perché ci aiutano e decifrare la natura del messaggio, il contenuto dell’insegnamento che la Luna Nuova parte con sé. Al di là di questo (di cui parleremo tra poco) ogni Luna Nuova ha però una stessa qualità: il potere di segnare un inizio. E’ come un seme: piccolo, “invisibile” (la Luna Nuova è “buia”) ma dentro di sé ha il potere latente di generare universi.

Certo, per trasformarlo da potenza in atto occorrono tre ingredienti (il tempo, la cura, e un terreno fertile pronto ad accoglierlo) ma dentro di sé ha quel potenziale. Ecco perché la Luna Nuova rappresenta il momento migliore per dar vita a qualcosa di nuovo. Scrivere la prima riga di un romanzo, fare “quella” telefonata, inviare “quella” mail”, (ri)aprire un determinato discorso… qualsiasi cosa che abbia il sapore di un “incipit”. Basta anche qualcosa di piccolo, che abbia però il potere di smuovere le acque, di accendere il motore. Di segnare il passaggio da “OFF” ad “ON”, dalla stasi al movimento.

Come dicevo, il primo aspetto da “indagare” per comprendere il significato di una Luna Nuova è il segno in cui cade. In questo caso, parliamo dello Scorpione, il segno delle verità nascoste. Lo Scorpione è il grande detective dell’esistenza. Sa perfettamente che niente è come sembra, che le apparenze non sono che il pallido riflesso di qualcosa che avviene più in profondità. Un po’ come nel mito della caverna di Platone, dove l’idea rappresenta qualcosa di molto più importante e profondo della sua “incarnazione” tangibile. Ed è per questo che lo Scorpione è “votato” a scavare, approfondire, squarciare il velo di Maya. Per cogliere le cause, le radici oltre la loro manifestazione esteriore. (continua)

Altro da Il Cielo del Momento