Il Cielo del Momento

luna piena

LA LUNA PIENA IN SAGITTARIO, PASSAPORTO PER UNA NUOVA VITA!


ARIETE-BILANCIA (Terza-Nona casa): da un lato c’è un desiderio di “andare altrove”, dall’altro una paura di allontanarsi troppo da casa. E questa Luna Piena dice qualcosa che suona tipo: “prima di correre, impara a camminare”. Se una traversata oceanica ti spaventa, se un volo intercontinentale (simbolicamente parlando) ti fanno sentire smarrito, inizia con un volo di breve raggio. Inizia con qualcosa di più “piccolo” che ti faccia fare esperienza e che ti dia la forza di azzardare un passo più lungo. Non dire o tutto, o niente, perché in questo momento rischia di tenerti ancorato al “niente” mentre “passo passo” puoi arrivare lontanissimo. 

TORO-SCORPIONE (Seconda-Ottava): il tema è sempre quello, il desiderio di mettersi in marcia verso un cambiamento, e la paura che ne può derivare, il non sentirsi pronti. Qui la Luna Piena suggerisce di non pensare a ciò che ti lasci indietro, ma a ciò che puoi trovare davanti a te. E a non commettere l’errore di tenerti aggrappato a ciò che hai costruito finora (se non ti dà più felicità, naturalmente) solo per timore che finisca nelle mani di qualcun altro. E quindi, in ultima analisi, di non aver paura di cambiar pelle, anche se ciò comporta di lasciarsene una vecchia alle spalle. 

GEMELLI-SAGITTARIO (Prima-Settima): in questo caso, “viaggiare” verso qualcosa di nuovo ha proprio a che fare con il “diventare” qualcosa di diverso, a livello più profondo e personale. Ha a che fare con l’immagine che dai di te all’esterno: coincide con come ti senti dentro oppure no? Se sono disallineati, è l’esterno che dobbiamo modificare, affinché esprima fedelmente le tue istante interiori, e non reprimere l’interno affinché si adatti all’immagine cui sono abituati gli altri. E se questo dovesse risultare “spiazzante” ai loro occhi beh… chi se ne frega, se ne faranno una ragione. Ed ecco che qualcuno inizia a pensare ad un cambio di look, di energia, di atteggiamento o ad un autentico coming out esistenziale. 

CANCRO-CAPRICORNO (Sesta-Dodicesima casa): è una sorta di sala d’attesa nella zona transito di un aeroporto. Non hanno ancora chiamato il volo, c’è ancora da attendere, ma quel tempo aiuta anche a chiarirsi le idee. Sia Cancro che Capricorno sono un po’ come Tom Hanks in Terminal, sospesi a metà strada tra una vita che si lasciano alle spalle, ed una nuova vita nella quale ancora non sono entrati. Forse, come nel film, bisogna attendere un permesso, un visto sul passaporto, una condizione esterna. In altri casi, hanno ben chiaro cosa non sono più, ma ancora non intravedono cosa vogliono e possono essere in futuro. In entrambi i casi, il mese di luglio può essere “decisivo”. (continua)

Altro da Il Cielo del Momento