LA MAPPA DEI SEGNI LUNARI

Per comprendere come funzioni la Luna, occorre guardare alla luna “fisica”, quella che risplende nel cielo notturno. E’ luminosissima, ma non emana una luce propria, proprio come un immenso “specchio” che riflette quella del Sole. E così anche il Segno Lunare può essere considerato un “riflettore”, uno specchio che riflette e reagisce all’ambiente circostante. Soprattutto quelle reazioni “immediate”, dove non c’è il tempo per elaborare una risposta razionale, sono governate dal nostro segno Lunare. E’ evidente che quando il Sole e la Luna cadono in segni simili (ad esempio in segni dello stesso elemento), la natura delle due reazioni (razionale/Sole ed emotiva/Luna) sarà molto simile.

Quando invece cadono in segni diversi (come ad esempio in segni opposti, o in quadratura) la loro natura può essere molto differente. Banalizzando al massimo, è il tipico caso di una persona con relazioni calme e misurate (magari un Segno solare di terra) che ad un certo punto perde le staffe e a una reazioni molto accesa, che svela magari una Luna in Fuoco. O di una persona logica e razionale (come potrebbe essere un Sole in Aria) che in un momento molto privato si scioglie in un pianto liberatorio. 

Insomma, il punto è che il Sole governa un aspetto più progettuale, cosciente e deliberatamente attivo. La Luna un aspetto molto più intimo, privato e spontaneo. Solitamente la reazione “solare” è più “filtrata” dalla logica (Mercurio), dal principio di relazione (Venere), dal senso del dovere (Saturno), e così via. La reazione “lunare” è molto più spontanea e, solitamente, fa capolino quando abbassiamo la guardia della razionalità o siamo più esposti/sensibili/vulnerabili. 

La Luna rappresenta anche la capacità di ascolto dei propri bisogni e, in fase successiva, di quelli altrui. E’ quella che si definisce in termini larghissimi “sensibilità”, capacità di cogliere le sfumature più sottili di ciò che ci circonda e reagire ad un impulso con una risposta emotiva e non solo razionale. Tutto ciò ha a che fare con il “materno”: con il genitore che allatta, che nutre e che consola. E’ da lì che impariamo il mondo affettivo e tendiamo a replicarlo nel nostro modo di gestire i rapporti affettivi. Molto spesso il nostro segno Lunare racconta molto dell’esperienza materna che abbiamo avuto, o del modo in cui abbiamo visto nostra mamma. 

Nel prossimo futuro, pubblicherò una carrellata di post dedicati proprio ai dodici segni lunari. E sto lavorando alla creazione di uno strumento che possa calcolare velocemente il segno lunare inserendo data, ora e luogo di nascita. E magari in futuro potrei pensare anche ad un oroscopo scritto in base al segno lunare anziché a quello solare! Insomma, prepariamoci anche noi, nel nostro piccolo, ad una corsa alla Luna!! Chiudo con un ringraziamento alla vostra presenza, alla vostra curiosità e alla vostra impagabile intelligenza. Mi fate venire voglia di fare sempre di più e di farlo sempre meglio! 

Grazie di esserci!
Con amore,
xxx
S*

comments

Astro-Curiosità