MERCURIO IN RETROMARCIA!

MERCURIO IN RETROMARCIA! 

Ciao a tutti! Come state? Da un paio di giorni (da domenica 18) Mercurio ha iniziato il suo ultimo moto retrogrado di quest’anno, che lo porterà a viaggiare in retromarcia fino al prossimo 6 dicembre. Il retrogrado lo riporterà in Scorpione nella prima metà del prossimo mese, e tornerà ad indossare i panni di “Detective dello Zodiaco” (se avete perso il post, potete recuperarlo cliccando QUI).

In questo post, volevo approfondire un po’ questi moti retrogradi che portano i pianeti a percorrere il cerchio zodiacale “al contrario”. Naturalmente si tratta di un effetto “ottico”: il corpo celeste continua a precorrere la propria orbita intorno al Sole nello stesso verso, non c’è una reale inversione di marcia. Ma la Terra lo “supera” e, proprio come un’automobile durante un sorpasso, lo vede allontanarsi nello specchietto retrovisore. Ecco perché, da una prospettiva strettamente “terrestre”, sembra che il pianeta stia camminando all’indietro lungo la fascia zodiacale. E quindi anziché percorrere i gradi del Sagittario in senso crescente, lo farà in senso decrescente (al contrario) e come dicevo prima tornerà persino in Scorpione e, cioè, nel segno precedente.

Benché si tratti di un fenomeno puramente “ottico”, il moto retrogrado dei pianeti dal punto di vista astrologico è un fenomeno di grande importanza. Soprattutto quello di Mercurio che solitamente produce effetti abbastanza “riconoscibili”. Vediamo perché. Quando un pianeta ingrana la retromarcia, inverte la direzione della sua “funzione” astrologica. Nel caso di Mercurio, pianeta del pensiero e della comunicazione, la mente tende a rivolgersi “all’interno” anziché trarre spunti e dati di realtà “dall’esterno”: tende di più all’introspezione, diventa più riflessiva e meno comunicativa. Qualcuno potrebbe avvertire il bisogno di starsene di più per i fatti suoi. Tutto ciò che ha a che fare con la comunicazione e lo scambio potrebbe subire qualche piccolo rallentamento, qualche progetto potrebbe slittare a metà dicembre.

È un transito che tocca un po’ tutti, ma produce maggiore nervosismo in segni come Vergine, Pesci e Gemelli (che se lo ritrovano rispettivamente in quadratura ed opposizione fino al 1 dicembre) e poi Leone, Acquario e Toro (dal 2 al 12 dicembre). Questi segni potrebbero avere qualche difficoltà soprattutto sul fronte del pensiero e della comunicazione: potrebbero far fatica a mettere in ordine le idee, ad esprimere concetti con chiarezza e a farsi capire. Con Mercurio retrogrado in aspetto dissonante, è fondamentale non saltare subito alle conclusioni, chiedersi sempre “mi sto spiegando bene?” ma anche “sto capendo bene?”. In particolare, Vergine, Pesci e Gemelli devono “rallentare” e fare attenzione a sviste o distrazioni. Leone, Acquario e Toro devono invece fare attenzione ai  “non detti”, a tutto ciò che viene taciuto (magari del tutto in buona fede) dando poi adito a sospetti o malintesi.

Ci sono poi delle piccole accortezze e “avvertenze” che possono essere utili per tutti i segni, perché come dicevo il retrogrado di Mercurio è uno di quegli appuntamenti che influenza l’intero Zodiaco.

Ecco alcuni possibili effetti collaterali:

  1. possibili ritardi nelle risposte o rallentamenti nelle trattative
  2. possibili difficoltà di comprensione (sia nel capire che nel farsi capire)
  3. possibilità che una mail importante finisca nello spam
  4. possibili ritardi negli spostamenti, cancellazione di treni o aerei, smarrimento bagagli
  5. possibile malfunzionamento dei mezzi di trasporto
  6. rischio di inviare messaggi ai destinatari sbagliati
  7. problemi di connessione o di password
  8. smagnetizzazione di tessere, bancomat e simili.
  9. ritardi nei pagamenti in entrata
  10. richiesta di pagamento di vecchi debiti
  11. malfunzionamento di POS
  12. discontinuità nei servizi amministrativi, postali e anagrafici
  13. difficoltà a ricordare il PIN del bancomat
  14. rischio di restare chiusi in ascensore
  15. annullamento concerti (spesso per motivi non dipendenti dall’artista)
  16. perdita di coincidenze di treni e aerei in viaggio

Naturalmente stiamo scherzando, non è detto che accada nulla di tutto ciò. Più che altro, con Mercurio retrogrado tutto ciò che ha a che fare con la comunicazione o con lo scambio (quindi anche le attività commerciali) richiede un occhio di attenzione in più, tutto qua.

In questo senso, le giornate più “delicate” sono proprio quelle in corso (19/20/21 novembre) quando Mercurio retrogrado forma una quadratura con Nettuno in Pesci: c’è il rischio di una certa confusione mentale che impedisce di vedere le cose con la dovuta lucidità. Se possibile, è meglio rimandare (anche solo di qualche giorno) le decisioni più importanti. A maggior ragione poi se ci sono degli elementi ancora non chiari. E poi ancora le giornate del  26 e 27 novembre, quando Mercurio è congiunto a Giove e quadrato a Marte in Pesci. In questo caso, il rischio è di essere frettolosi, avventati, commettere errori di distrazioni o parlare prima di averci pensato abbastanza.

Guardando il valore simbolico dei transiti, il retrogrado di Mercurio è un appuntamento che ci invita a rallentare un po’, a riflettere di più, a porci domande e darci risposte. Spesso infatti andiamo avanti a tutta velocità, entriamo in un loop di impegni gestiti in modo “automatico”, e rischiamo di perdere di vista il senso di una visione più larga delle cose. In questo senso, rappresenta una sorta di “pitstop del pensiero”, come una pausa nel Gran Premio per controllare acqua e pressione delle gomme. E molto spesso, a posteriori, ci rendiamo che le idee migliori, le intuizioni vincenti, ci sono venute in mente proprio durante il moto retrogrado di Mercurio. Perché la mente rallenta, assume una velocità meno frenetica, e siamo in grado di dialogarci meglio: smettiamo di caricarla di input, di metterla alla prova continue prove e scadenze, e ascoltiamo di più cosa ha da dirci.

Con amore,
xxx
S*

comments

Bollettino del Cielo