MERCURIO IN SAGITTARIO PER I SEGNI DI TERRA

Iniziamo con il TORO, che tira un bel sospiro di sollievo perché con questo transito inizia a “liberarsi” delle opposizioni delle scorse settimane! E non finisce qui perché nei prossimi giorni anche Venere (dal 17) e il Sole (dal 22) inizieranno a mollare le ostilità! Adesso Mercurio attraversa l’Ottava casa delle metamorfosi e delle trasformazioni radicali, con un transito che stimola una grande voglia di cambiamento. Allargando il discorso, diciamo che il Toro è in una fase di profonde riflessioni, che lo portano a mettere in discussioni alcuni vecchi “dogmi” della sua vita. Stiamo entrando infatti nel vivo di un processo di rinnovamento che lo “pungola” ormai dal 2018 (quando Urano è entrato nel segno) ma che negli anni passati si è ripetutamente scontrato con paure e ripensamenti. Quest’onda adesso inizia a “lavorare” concretamente, portando molti a cercare un modo per reinventare alcune vecchie dinamiche, sperimentarsi in nuovi ruoli o attività. O semplicemente a cambiare look, approccio alla vita, a mostrare un lato diverso di sé.

In questa prospettiva, saltano all’occhio più che mai in questo periodo tutte quelle situazioni di vita (progetti lavorativi, iniziative personali, relazioni affettive) che hanno fatto il loro tempo. O che comunque richiedono un aggiustamento di rotta, un intervento “correttivo”. E soprattutto se una situazione è “impantanata”, il Toro torna a vedere delle potenziali alternative che finora gli sfuggivano. In questa prospettiva, qualcuno inizia a pensare di cambiare azienda o città, di puntare di più sull’estero o comunque di allargare la cerchia degli affari diversificando le collaborazioni. Questo di fine dicembre per il Toro è un cielo che da un lato parla di una rinnovata voglia di movimento, e dall’altro di un maggiore impegno per rimuovere i blocchi e gli ostacoli che lo tengono “fermo”. 

Più in generale, ora che Mercurio non è più in opposizione, diventa più facile vedere le cose con chiarezza, analizzare le situazioni con maggiore lucidità. Si comincia ad attenuare la sensazione (che nelle ultime settimane è stata piuttosto forte) di avere il mondo contro, di essere costantemente sfidati e sottoposti a prove di pazienza. O di essere costantemente “sotto esame”, di avere tutti gli occhi addosso e dover sempre dimostrare qualcosa. Diventa più facile gestire i rapporti con soci e collaboratori, soprattutto se ci sono questioni da risolvere inerenti la divisione di profitti e responsabilità in un’attività svolta in società con altre persone. Chi non l’ha fatto nel corso dei mesi passati, potrebbe prendere la decisione di cambiare soci, collaboratori o referenti. (continua)