SAGITTARIO: OROSCOPO SPECIALE – GIOVE IN PESCI

OROSCOPO SPECIALE
Giove in Pesci per il Sagittario
(dal 13 maggio al 29 luglio)

Il SAGITTARIO con Giove ha un rapporto assolutamente privilegiato, dal momento che è proprio il suo “governatore”. Adesso entra in Quarta casa, segnando un primo step importante di un processo iniziato nel 2018/19 (quando Giove ha percorso i gradi del Sagittario). Ed è per questo che alcune novità sorte allora, adesso potrebbero entrare nel vivo. Potrebbero richiedere di rimboccarsi le maniche e darci dentro con maggiore impegno e determinazione. Chi tre anni fa ha iniziato qualcosa di nuovo, imboccato una strada diversa, adesso potrebbe trovarsi di fronte alla necessità di confermarla o rivederne alcuni aspetti. Inizia un periodo in cui assumono grande importanza i temi della casa e, più astrattamente, del radicamento.

Per alcuni, diventa necessario aggiustare una serie di situazioni legate soprattutto proprio alla sfera abitativa e alla riorganizzazione della famiglia. Alla ricerca della casa giusta, forse anche della città giusta in cui buttare l’àncora. Ecco perché per molti questa sarà una tarda primavera di traslochi, compravendite e lavori di ristrutturazione. O comunque di ri-definizione degli spazi in casa, anche in vista di un imminente allargamento della famiglia. Guardando il significato simbolico di tutte queste “manovre”, lo scopo è rafforzare le fondamenta allo scopo di sentirsi più stabili e radicati. In molti casi, per comprendere la natura di una serie di cambiamenti dei prossimi mesi bisogna andare indietro nel tempo. Bisogna tornare al 2012, quando Nettuno è entrato in Quarta casa scuotendo un po’ le radici del Sagittario.

A partire da quell’anno, è come se alcune fondamenta si fossero fatte più “fluide”, certamente più duttili, adattabili, ma anche meno inclini a sorreggere tutto ciò che c’era costruito sopra. E’ stato a partire da allora (e ancor più qualche anno dopo, dall’arrivo di Saturno nel 2015) che molti hanno dovuto aprire gli occhi per rendersi conto che alcune cose gli stavano sfuggendo di mano. Che avevano abbassato troppo la guardia, dato fiducia alle persone sbagliate o comunque tutelato poco i propri interessi. Ed è da là che è partito quel lungo e faticoso processo di ricostruzione che oggi arriva ad un punto cruciale. Un capitolo che aiuta a stabilizzare la rotta, a rafforzare alcune situazioni, probabilmente proprio quelle che nel 2012 sembravano fondate sulle sabbie mobili e che invece adesso devono poggiare su fondamenta più solide. 

ACQUISTA “L’OROSCOPO 2021 – IL GIRO DELL’ANNO IN 12 SEGNI”