VENERE IN ARIETE: IL CORAGGIO DI AMARE!

VENERE

VENERE IN ARIETE: IL CORAGGIO DI AMARE!
(dal 7 febbraio al 5 marzo 2020)

Ciao a tutti! Come state? Venerdì scorso (il 7 febbraio) Venere ha lasciato i Pesci per entrare in Ariete (dove resterà fino al 5 marzo) ed iniziare così un nuovo “giro intorno allo Zodiaco”. L’Ariete è infatti il primo segno, espressione di coraggio, iniziativa e intraprendenza. E’ l’Archetipo dell’Innocente, sempre in cerca di nuove imprese nelle quali buttarsi a capofitto senza star lì a rimuginare troppo sulle conseguenze, e soprattutto senza lasciarsi frenare dalla paura di fallire. Perché la stasi, l’immobilità, l’attesa e l’incertezza agli occhi dell’Ariete sono peggiori di qualsiasi fallimento. O meglio ancora: l’immobilità è il peggiore dei fallimenti, perché è l’unica cosa che non produce nulla, né successo né insuccesso, né crescita né esperienza.

E ora che Venere inizia un nuovo Giro intorno allo Zodiaco transitando in Ariete, assume proprio queste qualità di coraggio ed intraprendenza. Se ne soprattutto accorgerà chi da settimane (o da mesi) gira intorno al perimetro di un nuovo possibile amore, senza trovare la forza necessaria a compiere quel passo, a dichiarare un sentimento, a lasciarsi andare ad una nuova storia. Il messaggio di Venere in Ariete è forte e chiaro: “buttati!”. Ma se ne accorgerà anche chi, per dirla con Renato Zero, “ha messo il cuore in un cassetto e per dispetto pensa di non indossarlo mai più” (“Libera”). Da questo punto di vista, l’ingresso di Venere in Ariete è proprio l’espressione di una vera e propria primavera del cuore. E’ tempo di rifiorire, di rinascere e soprattutto di tornare ad amare.

L’Ariete poi è un segno governato da Marte, signore della “guerra”, pianeta del coraggio e della competizione, e questa nuova Venere ha molto dello spirito “guerriero” del Primo Segno dello Zodiaco. A prescindere dal nostro segno zodiacale, uno dei suoi primi insegnamenti è un invito a “combattere per ciò che amiamo”. Che si tratti di una conquista d’amore, di un principio da affermare o di un progetto che ci sta a cuore. Tutte “cose” che in termini simbolici si equivalgono, perché ci consentono di esprimerci attraverso qualcosa che amiamo, e con la quale entriamo in risonanza. Anzi, potremmo dire che il primo influsso di Venere in Ariete – il più profondo – è proprio una spinta a muovere il primo passo nella direzione di ciò che amiamo (“Se ci credi, lotta per conquistartelo!”). 

Ma vediamo quali sono gli effetti segno per segno. I primi a coglierne gli influssi benefici sono naturalmente i segni di Fuoco. 

comments

Bollettino del Cielo