VENERE IN ARIETE: IL CORAGGIO DI AMARE!

VENERE

E passiamo ai segni di Terra. Per il Toro, è una Venere che fa pensare ad un periodo nel quale l’amore è vissuto “a porte chiuse”. Questo può significare, ad esempio, che chi vive una nuova storia, per il momento preferisce tenerla per sé, non metterla in piazza con amici e familiari, anche per capire meglio la natura di un sentimento e le sue prospettive di crescita. O può significare che alcune coppie sentono il bisogno di stare di più “per conto proprio”. Di dedicarsi uno spazio più protetto e silenzioso, al riparo dal rumore e dal tran tran quotidiano. Chi vive un amore “segreto”, inizia ad avvertire il desiderio di uscire allo scoperto, e non si accontenta più di promesse che cadono puntualmente nel vuoto. Il cielo della seconda metà di marzo da questo punto di vista potrebbe essere teatro di un confronto definitivo. O tutto, o niente; o dentro, o fuori.

Per la Vergine, è innanzitutto una Venere che lascia l’opposizione dai Pesci e pone fine ad un lungo periodo di contrasti. Partiamo subito con il dire che il 2020 rappresenta un anno di grande “liberazione” dopo anni di difficoltà e sacrifici soprattutto sul fronte della casa e della famiglia. Diciamo pure però che l’ingresso nel nuovo anno non è avvenuto senza scossoni, a causa di alcuni transiti dissonanti, fortunatamente del tutto temporanei. Tra questi, possiamo annoverare l’opposizione di Venere (dalla quale la Vergine è appena uscita!) e la quadratura di Marte, della quale si libererà il 17 febbraio. Questi sono stati i principali responsabili delle incomprensioni, degli attriti e della sensazione di doversi costantemente “difendere” degli scorsi due mesi. E come dicevo ne stiamo uscendo fuori. Resta attiva l’opposizione di Mercurio che a causa del moto retrogrado durerà fino all’inizio di aprile, creando disturbi sul fronte della comunicazione. Sul lavoro, Mercurio dissonante si fa sentire soprattutto con ritardi, slittamenti nei progetti e nei pagamenti, con la sensazione di dover “rincorrere” le persone per ottenere risposte. Sul lato affettivo, crea a volte qualche difficoltà a capirsi, a parlare la stessa lingua. Ma a confronto con il frullatore planetario nel quale sei stato in queste prime settimane del 2020 è davvero roba da poco. Tornando a Venere, questo transito nell’Ottava casa riaccende il fuoco dell’eros. Molte coppie continuano a battibeccare su mille questioni, ma le distanze si accorciano poi grazie ad una rinnovata passionalità. Per i single, possibili incontri a tinte forti, che nascono come attrazioni travolgenti da verificare con il tempo.

Per il Capricorno, invece, Venere forma una quadratura dalla Quarta casa che rappresenta un primo tagliando di verifica per le storie più recenti. E’ quel tipico primo giro di boa in cui chi si frequenta da poco deve capire se c’è la possibilità di fare un percorso insieme, o se si è trattato di un fuoco di paglia, di una passione temporanea. Mi torna in mente un film molto divertente che si intitola “Quel momento imbarazzante”, e si tratta naturalmente proprio di quel passaggio obbligato nel quale dopo il rodaggio iniziale, due persone che si piacciono devono capire se c’è margine per fare più sul serio oppure no. Per le coppie già “rodate”, invece, la quadratura di Venere potrebbe fornire lo spunto per mettere in cantiere un progetto che riguarda la casa (un inizio di convivenza, un trasloco, un trasferimento) o comunque per gettare radici più solide e profonde per il futuro. (continua)

comments

Bollettino del Cielo