VENERE IN CAPRICORNO

Venere in Capricorno 2021

VENERE IN CAPRICORNO
(dal 9 gennaio al 1 febbraio)

Ciao a tutti! Come state? Da sabato 9 gennaio Venere transita in Capricorno, dove resterà fino al 1 febbraio. Come ormai saprete benissimo, ogni pianeta rappresenta una “funzione”. Il segno che lo ospita, invece, descrive le caratteristiche e le qualità che assumerà quella determinata funzione durante il transito. Parlando di Venere, la mente vola immediatamente all’amore, ma in realtà il suo significato simbolico è molto più vasto. Abbraccia ogni forma di accordo, armonia e relazione. Ogni tipo di rapporto che consente a due vite di scorrere in parallelo.

In questo caso Venere entra in Capricorno, l’ultimo segno di terra dello Zodiaco. E la prima associazione di idee è senz’altro legata alla concretezza dell’elemento: per Venere in Capricorno, l’amore si misura con i fatti, non con le parole. Aggiungiamo un altro tassello: stiamo parlando di un segno governato da Saturno, e quindi l’amore si misura con fatti che esprimano impegno, presenza e responsabilità. E’ una Venere che ama la definizione (o bianco, o nero; o dentro, o fuori), mentre detesta tutti quei rapporti che vivono di toni di grigio: un po’ amici, un po’ complici, un po’ amanti non fa proprio al caso suo. 

Per carità, questo non significa che chi ha Venere in Capricorno nel tema di nascita non possa vivere anche fasi di questo tipo, soprattutto agli inizi. Ma di certo, trascorsa una fase di “prima conoscenza”, tenderà spontaneamente a dare al rapporto connotati più certi, contorni più definiti soprattutto in termini di impegno e di progettualità. E per la stessa ragione, uno degli effetti più “immediati” del transito di Venere in Capricorno (un po’ per lo Zodiaco) è passare in rassegna i rapporti “indefiniti” e cercare di chiarirne meglio i connotati. 

Perché il Capricorno un po’ a 360 gradi è il segno della “gravitas”, come direbbero i romani di un tempo. Prende le cose sul serio. Non ama la superficialità o l’improvvisazione. Le cose per un Capricorno hanno senso nel momento in cui hanno prospettiva di crescere e rafforzarsi nel tempo. Forse per questo uno dei primi effetti del transito di Venere in Capricorno (un po’ per tutti i segni) è stimolare discorsi sui rapporti in una prospettiva più di lungo termine.

Ecco perché le coppie più recenti, quelle che vivono una fase di “conoscenza” iniziale, potrebbero iniziare a chiedersi “cosa siamo?”, “cosa possiamo essere insieme?”. Ecco perché le coppie dove non ci sono grandi prospettive (perché magari uno dei due è impegnato) cominciano a chiedersi “che futuro abbiamo?”. Ma soprattutto ecco perché per le coppie solide, forti, questo è un periodo in cui si comincia a parlare di progetti più solidi, più ambiziosi. 

Venere in Capricorno punta il dito anche sulle responsabilità che nascono da un rapporto serio. Per questa ragione nelle prossime tre settimane a qualcuno potrebbe essere richiesto di impegnarsi di più, di essere più presente. Qualcuno potrebbe sentire forte il desiderio di vivere una nuova storia, magari avere anche una persona all’orizzonte, ma allo stesso tempo essere frenato dalla paura di non essere pronto ad impegnarsi fino in fondo. Qualcuno potrebbe meditare di “riprovarci” con un ex, ma allo stesso tempo avverte il timore di rovinare un rapporto.

Per certi versi, Venere in Capricorno rappresenta un “selettore” tra le iniziative che poggiano su una reale convinzione e quelle che sono un po’ “tanto per”: sostiene le prime e scoraggia le seconde. Perché accentuando il senso di impegno e di responsabilità, spinge a desistere chi non è pienamente certo di ciò che sta facendo e, ancor prima, di ciò che desidera. 

E’ una Venere che sostiene soprattutto i segni di terra (Capricorno, Vergine e Toro) che sono perfettamente in sintonia con il senso di concretezza e costruzione che promana dal transito. Sostiene i single in cerca di nuovi incontri, donando loro un maggiore carisma e su un fascino più deciso. E sostiene chi sta vivendo una nuova conoscenza, aiutando a trasformarla in qualcosa di più. Non solo: come dicevo prima, il pianeta dell’amore nel segno della progettualità aiuta anche le coppie più stabili a radicare progetti più ambiziosi. I segni di terra si avvicinano infatti ad un 2021 di matrimoni, convivenze e bebè, e in molti casi se ne inizia a parlare proprio ora grazie a questa Venere di grande costruzione.  

Bellissimo transito anche per i segni d’acqua, soprattutto per Pesci e Scorpione. I Pesci si liberano infatti di una quadratura di Venere dal Sagittario che da metà dicembre potrebbe aver creato nervosismo e tensione soprattutto con partner della Vergine o dei Gemelli. Adesso si torna ad andare d’accordo ma soprattutto ad avere una visione più larga del rapporto. “Se stiamo insieme ci sarà un perché”, cantava Cocciante: ecco, la nuova Venere permette ai Pesci di ritrovare questo ‘perché’ oltre gli alti e bassi della routine quotidiana.

Per lo Scorpione è una Venere che aiuta a tirar fuori la voce. Se c’è un motivo di malumore, un piccolo rancore che cova nell’ombra, aiuta a parlarne e buttarlo fuori. E soprattutto dà la spinta giusta per esprimere un sentimento o prendere un’iniziativa in amore. Da qui a fine gennaio saranno molti gli Scorpioni che romperanno il silenzio con un messaggio. Che dichiareranno un amore con una frase buttata lì che (leggendo tra le righe del loro approccio talvolta “misterioso) significa “mi piaci”. Un discorso a parte merita il Cancro, per il quale questa è una Venere “in opposizione”.  (continua)

comments

Bollettino del Cielo