Il Cielo del Momento

VENERE IN SAGITTARIO – SEGNO PER SEGNO!


VENERE IN SAGITTARIO
(dal 7 ottobre al 5 novembre)

Ciao a tutti! Come state? Domani Venere cambia segno, lascia lo Scorpione ed entra in Sagittario, dove resterà fino al 5 novembre. Come ormai saprete benissimo, ogni pianeta rappresenta una determinata “funzione” e, quando il pianeta cambia segno, cambiano anche le modalità in cui si esprime quella funzione. Assume le qualità del segno che lo ospita. Parlando di Venere, la mente vola immediatamente all’amore, ma in realtà il suo significato simbolico è molto più vasto. Abbraccia ogni forma di accordo e relazione grazie ai quali la nostra vita scorre in parallelo a quella di qualcun altro (e quindi, ad esempio, anche le collaborazioni e le partnership sul lavoro).

In questo post però vorrei parlare proprio degli effetti del transito sull’amore, perché in molti casi può dare una bella ventata di ottimismo e di novità. Il Sagittario infatti è un segno di Fuoco, elemento che esprime energia, passione ed entusiasmo. E’ un segno mobile, e porta con sé movimento, cambiamento, evoluzione. Ed è un segno governato da Giove, pianeta dell’ottimismo, della crescita e della fortuna. Grazie a questi suoi “ingredienti”, più di ogni altro segno dello Zodiaco, il Sagittario ha la capacità di andare oltre e di guardare lontano. L’esplorazione, l’avventura, la conquista di nuovi spazi e l’immaginazione di mondi migliori sono vari aspetti del grande insegnamento del Sagittario: saltare l’ostacolo e andare avanti.

E queste sono esattamente le qualità che assumerà l’energia di Venere durante il suo passaggio in Sagittario, che è forse uno dei più belli in assoluto. Perché l’amore assume i toni del possibile. Apre nuovi scenari per rimettersi in gioco, specialmente per i cuori solitari e per i grandi “delusi” dell’amore. Quelli che – per dirla con Renato Zero – hanno «chiuso il cuore in un cassetto e per dispetto hanno deciso di non indossarlo più» (“Libera”). Certo, molto dipende dal segno di ciascuno (e ne parlerò tra poco), ma per tutto lo Zodiaco questa nuova Venere ha proprio il senso di una rinnovata voglia di riprovarci. E’ un risveglio del desiderio di rimettersi in gioco, di stupirsi, di allargare la cerchia delle conoscenze e vedere che succede.

È un transito che spinge a prender coraggio e andare, metaforicamente parlando, dove non sei mai andato prima. Muovere un primo passo verso l’emozione di una convivenza, di un trasferimento per amore, di un primo figlio, di una promessa importante. Di allargare gli orizzonti e conquistare nuovi territori spostando il “confine” (qualunque esso sia) un miglio più in là. Proprio per questo, è un transito di Venere che riaccende la voglia di viaggiare, vedere cose nuove ed esplorare ciò che è lontano dal perimetro delle abitudini. La voglia di riempirsi gli occhi e l’anima di nuovi input. Di conseguenza, il modo migliore per cavalcare quest’onda (e forse anche ritrovare l’amore) sarebbe proprio “viaggiare”: spostarsi, spaziare in nuovi ambienti, allargare il giro, fare cose diverse dal consueto.

In certi casi, sono proprio nuove “curiosità” (parola chiave del Sagittario) a portare altrove: coltivare un hobby, frequentare un corso, partecipare ad eventi sono tutte iniziative che possono aiutare ad uscire dal guscio della routine e a fare un buon incontro. Anche per le coppie, specie quelle di lungo corso, è un transito che invita a rompere la monotonia e a fare cose diverse insieme. Torna la voglia di alleggerirsi, divertirsi, guardare anche al lato più “luminoso” della relazione (il “piacere”) e non sono a quello del “dovere”. Soprattutto per chi ha affrontato un’estate di alti e bassi, l’arrivo di Venere in Sagittario permette di guardare al futuro con un occhio più aperto e ottimista. (continua)

Altro da Il Cielo del Momento