LO ZODIACO DELLE PRINCIPESSE: ARIEL (PESCI)

ariel___zodiac_by_grodansnagel-d3c5pp3LO ZODIACO DELLE PRINCIPESSE: ARIEL (PESCI)

Ciao a tutti! Siamo arrivati all’ultima principessa della nostra galleria! Un po’ mi dispiace perché ci stavo prendendo gusto! È il turno dei Pesci, e la scelta non poteva che cadere su Ariel, la Sirenetta! Ariel ha la caratteristica principale dei Pesci, quella che rende così difficili da inquadrare e da definire: viene da “altrove”!

I luoghi comuni dell’astrologia “prêt-à-porter” sul segno dei Pesci si sprecano: hanno scarso senso pratico, fanno scadere le bollette, sono ritardatari cronici, hanno la lacrima facile e via così. In realtà, pochi riescono davvero a mettere a fuoco la vera anima di questo segno.

I Pesci abitano un elemento (l’acqua) nel quale nessuno degli altri segni riuscirebbe a sopravvivere. È il loro ambiente, al di fuori del quale morirebbero in pochi minuti. Hanno un’epidermide sottile e fragile che non sopporta di essere “toccata”. Se avete mai visto i pesci nuotare in branco, la loro sincronia è perfetta, sembrano eseguire una coreografia o una sinfonia di movimenti rispondendo alle indicazioni di un invisibile direttore d’orchestra. Alle volte sembra di assistere al movimento delicato ed elegante di un unico organismo pur trattandosi di un branco di centinaia di pesci.

Tutte queste analogie perché i Pesci dello zodiaco sono assolutamente così! Il loro habitat è quello delle acque aperte dell’oceano, vale a dire di una emotività in stretto contatto con le alte sfere. Il loro contatto con il divino è assolutamente privilegiato, e riescono a comprendere cose che lascerebbero sgomento un individuo più terreno. La loro “corazza” è sottile e fragile: la loro ricettività è altissima. Sono empatici, entrano in una comunione profonda con le emozioni di chi li circonda: è molto frequente che un Pesci colga perfettamente lo stato emotivo di chi ha davanti e ci entri in empatia. In questo senso alle volte sono vulnerabili, poco “schermati”. Hanno intuito e sesto senso: è molto frequente che la loro prima impressione sulle persone si riveli esatta, soprattutto rispetto alla loro armonia interiore. Un Pesci riesce immediatamente a capire chi può nuocergli.

Andiamo ancora più in profondità: la nostra ostinata individualità appartiene probabilmente a questo piano di realtà: sulla terra ognuno per sé, in un piano più alto siamo tutti probabilmente riflessi di una stessa luce. I Pesci sono quelli che “portano” sulla terra questa memoria ancestrale e che quindi si sentono più di chiunque altro parte di uno stesso Uno. Rispondono spontaneamente del dolore o della gioia “collettivi” ma difficilmente riescono a chiudere la porta della propria casa lasciando tutto il resto fuori. È questo il senso del branco di pesci che si muove in perfetta sincronia: ciò che accade a te sta accadendo in una qualche misura anche a me. È la “smaterializzazione” dei confini dell’Ego.

I Pesci chiudono il ciclo: l’uomo ha percorso tutte le fasi dell’esperienza e torna al Padre (in termini simbolici). Ha appreso tutte le sfumature dell’individualità, dall’energia creativa (Ariete) al potere formativo (Toro); dalla curiosità verso il mondo circostante (Gemelli) alla ricerca di un rifugio per sé e per la propria “cucciolata” (Cancro); dall’espressione della Creatività (Leone) al dominio della Logica (Vergine); dall’armonia delle relazioni (Bilancia) alla profondità della condivisione (Scorpione); dal desiderio di scoprire l’ignoto (Sagittario) all’esigenza di trasformare le proprie scoperte in risultati materiali che durino nel tempo (Capricorno). Ha capito a livello logico e mentale che ognuno di noi fa parte di una collettività più larga (Acquario) con la quale è pronto a fondersi anche emotivamente rinunciando all’egoismo e rinascendo ad un livello esistenziale più alto (Pesci). Quando si parla dei “pani e dei pesci” si intende con tutta probabilità il “corpo e l’anima“. Il corpo è differenziazione perché è tempio terreno dell’anima; l’anima è unificazione perché risuona all’unisono con l’Anima del mondo.

Insomma, i Pesci hanno l’ingrato e prezioso compito di ricordare all’uomo che viene da “altrove” e che fa parte di un’Anima più alta. È la parte divina che c’è in ogni uomo, solo che i Pesci ci dialogano più facilmente e ce ne ricordano l’esistenza, spesso con un senso del sacrificio che è abbastanza raro. Direi che con una missione così preziosa se ogni tanto dimenticano di pagare una bolletta o arrivano in ritardo ad un appuntamento glielo possiamo anche perdonare, no?

I Pesci nel 2016 sosterranno un “Esame di maturità” che li farà decollare in una vita più adulta e ricca di traguardi e di soddisfazioni. Devono giocare bene le proprie carte, selezionare gli obiettivi sui quali vale la pena di concentrare sforzi e impegno, eliminando tutte le dispersioni di energia. Imparare il magico potere della parola “no”, utilizzata quando serve. Ma entrano in un anno che può davvero donare loro un salto di qualità importante. Dal 2012 ad oggi molti punti fermi sono cambiati. Hai avvertito il bisogno di esplorare nuovi lati del tuo carattere. Come in Into the wild, negli ultimi tre anni ti sei “perso” nelle sconfinate vastità del tuo potenziale e della tua creatività emotiva. L’ultima tappa di questo straordinario viaggio sarà dentro di te, dove troverai la meta: ti trasformerai in ciò che realmente desideri essere, con un salto di qualità verso una vita più soddisfatta e centrata.

Questo con le Principesse è stato in assoluto uno degli appuntamenti più emozionanti per me, sin dalla apertura della Pagina. Mi hanno fatto sorridere, divertire e a volte anche commuovere. Per entrare davvero dentro l’Astrologia bisogna ritrovare un po’ di quell’immaginazione e di quel linguaggio simbolico che avevamo da bambini. Questo è il senso di quel Piccolo Principe che rappresenta il volto di questa Pagina sin dalla sua creazione. E questa collezione di Principesse è un atto d’amore verso l’immaginazione bambina che è dentro ciascuno di noi. Vi ringrazio per aver condiviso questa emozione con me!

Un abbraccio a tutti! A dopo! 🙂
xxx
S*

comments

Astro-Curiosità