OROSCOPO 2016 – CANCRO

Cancro2016

CANCRO

Il tuo segno appartiene alla famiglia dei “Segni Cardinali”, quelli che danno il via alle stagioni. Sono segni che hanno una caratteristica comune: sono segni intraprendenti. L’iniziativa, l’inventiva e l’energia creativa rappresentano la loro naturale modalità di espressione.

Il tuo segno, in particolare, dà l’avvio all’estate, la stagione più rigogliosa, lussureggiante e viva dell’intero anno. E, infatti, il tuo segno ha proprio questo tipo di iniziativa: la capacità di creare la vita. Creare la vita non significa solamente generare un figlio, nonostante il Cancro è il segno della maternità per eccellenza. Significa anche capacità di risvegliare la bellezza insita nella natura, nelle persone e nelle cose. Significa creatività, inventiva e capacità di tradurre il tuo talento creativo in opere o attività a tua immagine e somiglianza, irradiando la tua luce interiore su ciò che ti circonda.

Parto da queste considerazioni perché questa tua preziosa capacità è stata in qualche modo “appannata” dal cielo dei tuoi anni recenti. Tutto inizia nel 2008, quando Plutone entra in Capricorno e forma una lunga opposizione al tuo segno. I transiti di opposizione richiamano sempre alla mente “l’altro” al quale leghiamo stabilmente la nostra vita. In campo affettivo, “l’altro” è rappresentato naturalmente dal partner; in campo lavorativo, dei soci in affari, delle persone con cui collaboriamo, stringiamo contratti o formiamo società che durano nel tempo.

Plutone è un pianeta che ha moltissimi significati, ma nel discorso che ci interessa rappresenta la paura, il senso di soggezione e tutto ciò che frena il nostro agire per un condizionamento che proviene dall’esterno. Plutone in opposizione, dal 2008, potrebbe aver alimentato una sottile paura di non farcela da solo, a camminare con le tue sole gambe, che potrebbe averti spinto a entrare (o a restare) in relazioni che non rappresentavano la scelta più giusta. Potrebbe aver creato meccanismi di (inter)dipendenza con il partner, “non detti” che generano zone d’ombra; o, in campo professionale, situazioni non chiare con soci e partner in affari.

Il secondo anno “cruciale” nella tua recente storia personale è stato il 2011, anno in cui Urano è entrato in quadratura dall’Ariete. Urano è il grande liberatore, è il ribelle che rompe le catene dei condizionamenti e frantuma gli schemi tradizionali per instaurare il nuovo.

Plutone e Urano hanno ingaggiato un tiro alla fune nel tuo cielo. Da un lato, un forte desiderio di liberarsi da tutto ciò che frena la tua libertà di espressione, in tutti i campi della vita. Dall’altro, paura di staccarsi dalle abitudini e lasciarsi andare a novità o cambi di scenario.

La conseguenza di questo tiro alla fune è stato un cielo di dilemmi, soprattutto negli anni 2014/15, caratterizzato dal fatto di desiderare cose apparentemente in contrasto tra loro: puntare la prua verso l’orizzonte delle novità oppure andare sul sicuro restando accucciato nella vita di sempre, anche se non più del tutto soddisfacente? Seguire la bussola dell’intraprendenza e della voglia di conquistare nuovi territori o restare nelle abitudini? Ciò che ne ha fatto le spese è stata proprio la naturale capacità di “iniziativa” del segno, gradualmente scivolata in una palude di senso di rinuncia. Uno scoraggiamento che ti ha lentamente portato a mettere nelle mani degli altri lo scettro delle tue decisioni, perché tanto certe cose non sarebbero mai cambiate comunque, o almeno questa era la sensazione che quel cielo in tumulto ti dava.

Ciò che questo 2016 ha il potere di fare è proprio risvegliare un aspetto più grintoso e creativo del tuo segno, restituendo il timone delle scelte. E’ un cielo che parla di liberazione dalla paura e dalla soggezione, e di conquista di una nuova indipendenza, più solida e matura, in tutti i campi della vita: indipendenza di giudizio, libertà di scelta, ma anche in termini concreti maggiore autonomia nel lavoro. Ma anche, in campo affettivo, una maggiore naturalezza e spontaneità nella vita di coppia e nell’espressione dei sentimenti, libera da sensi di colpa e condizionamenti.

Un anno, quindi, di risveglio e di rilancio, che mese dopo mese ti consente di stabilire con gli altri relazioni più equilibrate e accordi più “equi” perché ora – e qui sta la “rivoluzione” di questo nuovo cielo – hai una migliore percezione del tuo valore personale, e questa è una condizione indispensabile per non sottostare a compromessi inaccettabile e a non “svendersi” per due soldi. E’ questo il “dono” del sestile di Giove nella Terza casa, del quale beneficiano soprattutto le attività legate simbolicamente allo “scambio”, al commercio, ma anche alla scrittura (sia giornalistica che creativa), alla comunicazione e al dialogo. Molti nati del segno che da anni sognano un cambio di direzione avranno la possibilità di sperimentarsi in nuove attività che dapprima nasceranno parallelamente al lavoro “ufficiale” ma che potrebbero richiedere una “scelta” più decisa in autunno.

È un anno con due “cieli” e con un importante cambio di passo nel mese di settembre. La prima parte dell’anno, fino ad agosto, è ricca di nuovi input e di occasioni per mettersi alla prova in nuove strade. Consente di scoprire lati insoliti e inediti del proprio talento personale. Invita a sperimentarsi, scoprirsi, lanciarsi in nuove cose. E si giunge alla fine dell’estate più eclettici e sicuri di sé. Tutto questo rinnovamento conduce ad una seconda parte dell’anno e che come dicevo potrà richiedere delle scelte più decise e un pizzico di coraggio per lanciarsi nelle direzioni di vita che più appassionano. E’ come se nella prima parte dell’anno tu gettassi le fondamenta, più solide possibile, per la costruzione di una nuova ala del tuo personale “palazzo”. Il comune denominatore di quest’anno è quindi l’espansione, grazie al risveglio di quell’iniziativa di cui parlavo all’inizio dell’oroscopo, di quello spirito di intraprendenza e di creatività che negli ultimi anni si era un po’ assopito. 

A volte è difficile valutare una fase della vita mentre ti trovi nel bel mezzo delle onde. Molte sono onde da cavalcare, che ti spingono nella direzione voluta; altre sono onde che potrebbero scombinare e confondere la geometrie delle tue abitudini e spingerti a guardare in direzioni nuove e diverse. Ma quando lo riguarderai a posteriori, ti renderai conto che il quinquennio 2013-2017 è stato per te un vero e proprio risveglio alla vita. Proprio come Clement Mathieu, lo straordinario protagonista di “Les Choristes”, sei riuscito a riscoprire la tua parte più bella e più viva, quella che ti rende creatore di poesia, armonia e bellezza. La tua parte in grado di rendere più bello e più armonico tutto ciò che ti circonda. Ti sei riallineato. Hai guardato oltre l’apparenza e hai colto l’essenza. In una parola, hai riconquistato te stesso.

(da “L’Oroscopo 2016 di Simon & The Stars”
Per saperne di più clicca QUI)

comments

Oroscopo