ACQUARIO: ASTRO DJ SET DALL’11 AL 17 OTTOBRE

ACQUARIO – ROBERTO (LUCA BARBAROSSA) / A MANO A MANO (RINO GAETANO)
Non è facile raccontare il cielo dell’Acquario. Da un lato c’è una grande voglia di costruire di una nuova identità, professionale ma ancor prima personale. C’è voglia di fare cose nuove, di uscire dai cliché per mettersi in discussione in nuovi ambiti. Dall’altra c’è una sensazione di “estraneità” nei confronti di una serie di situazioni di sempre (interessi, amicizie, ruoli lavorativi) nei quali non si riconosce più. E mi è tornata in mente ROBERTO di Luca Barbarossa, una canzone che non ascoltavo da anni e che mi ha sempre emozionato moltissimo. Un brano che parla di un “risveglio”, della consapevolezza di essere qualcosa di “diverso” da ciò che hai sempre pensato di essere. Qualcosa di diverso da ciò che avrebbero voluto gli altri, la famiglia, le abitudini, le convenzioni.

Allo stesso tempo, però, quello che emerge dal brano (e che lo rende così bello) è la difficoltà di vedere con chiarezza chi sei veramente, chi o cosa diventerai seguendo questo bisogno di rinnovamento. E’ come una crisalide che si trasforma, senza sapere però cosa sia la farfalla che diventerà, e questo naturalmente fa un po’ paura. Tant’è che – a tratti – il nostro Acquario si sente sospeso su una corda tesa e si blocca. Cerca quasi di tornare nel bozzolo anziché lasciar cadere alle spalle una vecchia pelle. E allora mi è venuta in mente una seconda canzone, che fornisce quasi una risposta alla prima. Questo processo di rinascita (perché è di questo che parliamo) si compie un passo alla volta, senza cercare di arginarlo né di voler sapere da subito come andrà a finire.

Cercando di seguire il flusso, di mettersi in gioco, di sperimentarsi in una serie di contesti nuovi. Senza pretendere di sapere già tutto su noi stessi. Quando dal futuro guarderemo questo 2021, ci saranno chiare due cose. Diremo che è stato un frullatore, un giro di giostra su una montagna russa impazzita. Ma diremo anche che in mezzo a questo caos (anzi: grazie a questo caos) è finalmente emerso un lato della nostra identità che lottava per emergere. Quindi non resta che viverlo fino in fondo questo “frullatore”, e vedere A MANO A MANO dove ci porta! (Rino Gaetano). (leggi il tuo oroscopo in versione integrale CLICCANDO QUA!)