ACQUARIO: Oroscopo dal 14 al 20 maggio

ACQUARIO

Ne ho parlato in una diretta di qualche tempo fa: l’Acquario deve riappropriarsi di una leggerezza che manca dall’inizio dell’anno. Con questo non voglio banalizzare i problemi che (chi più, chi meno) il nostro segno sta affrontando sul lavoro, ma occorre alleggerire il carico di critiche e aspettative che rivolgiamo nei confronti di noi stessi. Questo significa essere lucidi, ma soprattutto accettare che esistono momenti di transizione (come quello che molti di noi stanno attraversando) che sembrano “confusi” ma che servono a traghettarci verso una dimensione lavorativa migliore. L’identikit dell’Acquario di questo periodo ha due possibili volti: (1) una costante insoddisfazione sul lavoro, condita dalla voglia di “evadere” verso qualcosa di nuovo o (2) una raffica di novità che però ancora non si sa come gestire. Come la metti la metti, è un continuo sturm und drung interiore.

La notizia positiva è che dalla fine del mese il quadro sarà più chiaro, grazie a nuove occasioni (per chi appartiene al primo gruppo), ma anche grazie ad una maggiore capacità strategico-organizzativa per chi fa parte del secondo.  Con la Luna Nuova di martedì 15 diventa predominante il tema della “casa”, intesa come abitazione ma anche (per il liberi professionisti) come luogo in cui si svolte l’attività lavorativa. Non a caso, in questo periodo qualcuno inizia a pensare ad un possibile trasferimento di sede, ad acquistare le “mura” in cui svolge il proprio lavoro, a trasferire il lavoro in casa, o a trasformare la casa in un luogo “remunerativo” (ad esempio con un B&B).

comments

Oroscopo