CANCRO: L’OROSCOPO DI URANO

CANCRO

Caro il mio Cancro, qui siamo di fronte ad una rivoluzione copernicana in piena regola: dopo sette anni, Urano molla le ostilità! Si tratta di un transito talmente lungo che ormai probabilmente ti sei abituato alla sua durezza, ci hai fatto il callo. O ci hai fatto l’orecchio, come accade per quei rumori persistenti (come il ronzio del frigorifero) cui ormai non facciamo neanche più caso. Quando però, nel cuore della notte, tutto d’un tratto il frigo smette di ronzare, la differenza si sente eccome! A te accadrà qualcosa del genere. Negli ultimi sette anni ti sei quasi assuefatto ad un cielo faticoso, che ha accentuato esponenzialmente il senso del dovere e della responsabilità. Che in molti casi ha impedito di fare scelte di cambiamento per paura delle ancore di sicurezza importanti. A molti ha impedito di dire “basta” ad una situazione professionale o affettiva che non aveva più molto da dare solo per paura di non poterne fare a meno. Insomma, negli ultimi anni Urano ha creato parecchie difficoltà, insicurezze, imprevisti e via dicendo. Sto facendo questo piccolo riepilogo affinché tu possa cogliere fino in fondo l’importante del momento: Urano lascia finalmente questa posizione ed entra a favore.

E’ una vera e propria rivoluzione degli orizzonto e delle prospettive, ma prima ancora del tuo atteggiamento verso la vita. Ti liberi della sfiducia degli ultimi anni, ti scrolli di dosso di ogni forma di dipendenza (vera o presunta) e torni a giocare in attacco. E’ una vera e propria “riprogrammazione” che consente di riaprirsi alla vita e alle novità. Qualche tempo fa ti dedicai un capolavoro (“La leggenda del pianista sull’oceano”) perché mi ricordavi Novecento, il protagonista del film che nasce sulla nave e vi trascorre tutta la sua vita. Naviga incessantemente tra le coste dell’Europa e degli Stati Uniti, tocca con lo sguardo le sponde del Nuovo Mondo, ma non scende mai a terra per non perdere alcuni puntelli di sicurezza. Ecco, con Urano fuori dalla quadratura, è come se Novecento si rendesse finalmente conto che le sponde del nuovo continente offrono maggiori opportunità di crescita, e trovasse la forza necessaria ad attraversare la passerella e sbarcare. Il “nuovo” non è più un pericolo, non è più un’incognita dove si annidano chissà quali insidie, ma diventa un’occasione da cogliere.

In alcuni casi, attraversare quella passerella significa dare le dimissioni da un lavoro, sollevare una “questione di fiducia” con un capo o con un collaborare: “o mi riconosci quello che mi spetta, o me ne vado”. In altri casi, significa mettere in discussione una scelta di sempre, rendersi conto che una determinata attività ha stancato, che potrebbero esserci scenari migliori. Magari il “sospetto” c’era già negli anni scorsi, ma mancava lo slancio necessario per provarci. In molti casi, la spinta giusta per attraversare la passerella arriva grazie a nuove conoscenze che allargano la visuale ed introducono nuove soluzioni e occasioni. Alcuni incontri hanno il potere di aprire gli occhi, di mostrare che possiedi diritti che non pensavi di avere, che puoi reagire attivamente ad una situazione lavorativa penalizzante con una vertenza, che puoi cambiare molti più aspetti della tua vita di quanto pensassi possibile. Cambiano le amicizie e le collaborazioni, si espandono e si diversificano, offrendo soprattutto a liberi professionisti ed imprenditori un ventaglio di nuove opportunità. Bisogna tenere gli occhi ben aperti perché questo nuovo Urano si manifesta come il deus ex machina della tragedia greca: con un personaggio che arriva e capovolge la scena, consegnandoti il bandolo della matassa di una situazione che da anni pare irreversibilmente ingarbugliata.

Anche in amore, il deus ex machina può essere una nuova persona che riattiva il cuore. Aumentano le possibilità d’incontro (tra qualche giorno, Venere sarà nel segno), ma l’importante è vivere ogni momento senza lasciarsi prendere dalla voglia di andare sul sicuro. Anche perché molte nuove conoscenze hanno proprio il senso di riabituare il cuore a battere e emozionarsi, o di mostrare la via d’uscita dal cerchio di una relazione ormai spenta. Anche in questo campo, molti nati del segno negli ultimi anni si sono sentiti bloccati in un tiro alla fune interiore. Da un lato, c’era il desiderio di chiudere un rapporto e rimettersi in discussione; dall’altro la paura delle possibili conseguenze sotto vari aspetti. Anche nei rapporti affettivi, il Cancro inizia a ritrovare energia, grinta e coraggio. D’ora in poi, i rapporti affettivi rappresentano unicamente una scelta e non più l’espressione di uno stato di necessità. Questo cambia tutto non solo per chi decide di chiudere una relazione, ma anche per chi decide di conservarla rivedendo però i termini del rapporto. Molti nati del segno che negli scorsi anni si sono lasciati scivolare addosso alcuni aspetti della relazione che non gli andavano bene per paura di scombinare un equilibrio, adesso trovato la forza necessaria ad alzare la testa e dettare le proprie convinzioni. O la va, o la spacca. A maggior ragione, ci ha vissuto una relazione nell’ombra, con una persona impegnata, accontentandosi di promesse che restavano sempre appese in aria, adesso inizia a dare diktat ed ultimatum. Più bello e luminoso anche il cielo delle coppie solide. Via libera al cantiere dei grandi progetti: se negli anni passati non era mai il momento giusto per cambiare casa, avere un bambino o avviare una ristrutturazione, adesso si apre una prospettiva di crescita che permette di progettare quel passo in più.

Insomma, come dicevo all’inizio questa è una vera e propria rivoluzione copernicana. Lascia “agire” questo nuovo cielo. In breve tempo ti accorgerai di aver vissuto gli ultimi anni “in difesa” di un equilibrio di cui sentivi di aver bisogno, senza più chiederti se rispecchiasse o meno i tuoi desideri. Adesso torni a giocare “in attacco”: se una cosa la vuoi, agisci e te la prendi. Se non la vuoi più, te ne liberi e vai avanti per la tua strada.

comments

Oroscopo