IL TUO FILM PER IL 2018: SAGITTARIO (“IL CONCERTO”) – PARTE 2

IL TUO FILM PER IL 2018: “IL CONCERTO” (PARTE 2)

Nella vita del Sagittario è successo qualcosa di simile. Nel 2015 è arrivato Saturno e ha “congelato” progetti ed iniziative, ha rallentato la tua corsa perché prima c’erano alcune situazioni da rimettere a posto. Ti ha detto “apri gli occhi”, metti meglio a fuoco le cose, ridimensiona la fiducia che sei disposto a dare indiscriminatamente al prossimo perché non tutti ne sono meritevoli. Impara a guardarti meglio le spalle, perché altrimenti qualcuno prima o poi se ne approfitta. Rimetti in equilibrio la bilancia della giustizia: se qualcuno si è appropriato di qualcosa di tuo, riprenditelo. Se qualcuno ti ha addossato una colpa o una responsabilità che non ti competono, rimandala al mittente. Come dicevo prima, il periodo con Saturno nel segno (dal 2015 alla fine del 2017) può esserti sembrato una pausa forzata, ma aveva il senso di un “ritorno agli hangar”, dove c’erano alcune riparazione di cui il tuo velivolo aveva bisogno per riprendere il volo e raggiungere destinazioni più lontane e importanti.

Nel tuo cielo accade qualcosa di simile. Entri nel 2018 finalmente libero dai fardelli e dalle zavorre di Saturno anche se (te lo devo dire, ma te ne sarai accorto da solo) il pianeta con gli anelli produce un effetto eco per il quale gennaio (il primo mese senza Saturno) è stato più pesante e faticoso di dicembre (l’ultimi mese con il grande maestro accanto). In effetti, quello di Saturno è un transito talmente importante e radicale che, naturalmente, quando lascia il cielo del segno non è come girare un’interruttore. Da febbraio invece tutto inizia a girare in modo più veloce e scorrevole. I primi mesi dell’anno somigliano alla parte del film in cui Andrei lavora per rimettere insieme l’orchestra, per superare la resistenza dei musicisti più smarriti o scoraggiati, quelli che non ci credono più, per mostrare loro la possibilità di ripartire. Ma è anche il periodo in cui una serie di situazioni interrotte tre anni fa tornano in movimento. A partire dai viaggi: il tuo è un segno che vive con la valigia sempre pronta. Il viaggio fa parte del tuo dna, non solo in senso letterale, ma proprio come dimensione di una vita in movimento, in continua ricerca di nuovi stimoli ed input. E’ costantemente portato a vedere il lato dinamico delle cose, la loro possibilità di crescere, espandersi e migliorare. Tre anni, con l’arrivo di Saturno, tutto si è fermato, ti sei trovato al palo di nuovi impegni, responsabilità e difficoltà che non ti hanno permesso di muoverti liberamente. A partire dalla primavera, invece, torna l’occasione di viaggiare, di vedere nuovi panorami, nutrirsi di nuovi stimoli, mettersi alla prova con nuove sfide di conquista. Non solo: alcuni progetti, interessi, iniziative che hai dovuto accantonare tre anni fa (perché non c’erano il tempo, i soldi e/o la serenità mentale necessari a coltivarli come desideravi) adesso tornano a fare capolino nella tua vita. Come la rosa magica de La Bella e la Bestia, sono fiori che non appassiscono, e questo nuovo anno restituirà loro il rigoglio e la bellezza che avevano tre anni fa, prima di finire sotto la campana di vetro in attesa di questo risveglio.

SAG1La cosa più importante, quindi, è tornare in movimento, riprendere in mano ciò che per te contava di più prima dell’arrivo di Saturno. Oppure attivarsi per mettere a fuoco un cambiamento che negli ultimi tre anni sembrava fuori portata e che invece in questo nuovo anno può vedere la luce. Dopo l’estate, poi, nel tuo cielo arriva Giove, pianeta della fortuna e dell’espansione nonché tuo protettore planetario. In autunno, si alza il sipario e la tua orchestra torna ad esibirsi di fronte ad un pubblico in estasi. Sarà il momento di raccogliere l’applauso di una grande soddisfazione professionale, o attuare un grande cambiamento che insegui da tempo. Sarà il momento di mettere piede nella casa dei tuoi sogni, o di dare vita alla vita mettendo al mondo un figlio. Sarà quel tripudio di colori e di movimento che ti ripaga di tre anni più grigi e fermi. Ma le premesse di quel rigoglio si iniziano a seminare ora, sotto un cielo che permette più spazio di manovra e di movimento.

Anche l’amore riprende quota, dopo un 2017 di scossoni e di colpi di scena. Molte coppie hanno vissuto una crisi lo scorso anno (soprattutto a cavallo della primavera) e alcune relazioni hanno visto il capolinea. Vediamo perché. In realtà, Saturno è il pianeta delle strutture e quando entra in un segno, lavora proprio alla costruzione di un’impalcatura più solida di sicurezza personale che parte da dentro. Per questa ragione, la sfera affettiva ed interpersonale è stata la prima a risentire del suo transito negli scorsi anni. Se c’erano relazioni troppo sbilanciate, in cui il Sagittario metteva da parte se stesso per fare spazio alla crescita dell’altro, o ne faceva la propria “ragione di vita” (concetto di certo romantico ma assolutamente disfunzionale dal punto di vista evolutivo), Saturno è intervenuto per aggiustare le cose. E in molti casi ha fatto deragliare le relazioni sbilanciate per spingerti a mettere a fuoco una verità: sei tu la tua ragione di vita, solo amandoti e prendendoti cura delle tue cose, puoi dar vita ad un rapporto di coppia sereno, equilibrato e costruttivo. Per questa ragione, oggi il Sagittario-single (specie se reduce da una recente separazione) guarda all’amore con occhi più disincantati: certi abbagli non è più disposto a prenderli. Si sente più autonomo e sicuro di sé, non vede più l’amore come una necessità ma tutt’al più come un desiderio di completamento perché, in un modo o nell’altro, ha imparato a bastare a se stesso. E questo lo predispone al meglio agli incontri e soprattutto ad imboccare una nuova frequentazione dalla parte giusta. I momenti migliori dell’anno per le nuove conoscenze sono marzo, giugno e novembre, soprattutto con segni d’aria e di fuoco (Leone e Acquario in cima alla lista). Per le coppie che hanno retto agli urti di Saturno, l’ingresso nel nuovo anno coincide con un recupero di intesa e progettualità: c’è il forte desiderio di rimettersi in marcia, di darsi nuovi obiettivi e ripartire. Desiderio che in molti casi è coronato dal traguardo importante del primo figlio, straordinaria espressione simbolica di “nuova vita che inizia”, fil rouge che percorre interamente il 2018/19 del Sagittario.

Con amore,
xxx
S*


oroscopoAcquista ora il nuovo libro di Simon! COME SARA’ IL 2018? Simon & the Stars racconta il nuovo anno con la formula che in poco tempo l’ha reso l’astrologo più amato dal web. Il suo sguardo preciso e poetico non si limita alle previsioni ma, attraverso simboli, riflessioni e consigli, ci aiuta a esplorare (e affrontare meglio) questo nuovo capitolo della nostra vita. Come in un viaggio sulla macchina del tempo, infatti, Simon ci accompagna non solo verso il futuro , ma anche in un passato che gioca un ruolo fondamentale. Per capire da dove veniamo, chi siamo, e dove stiamo andando. In questo modo, l’oroscopo diventa un prezioso strumento in grado di indicare in quale punto della nostra storia personale ci troviamo, e quali traguardi o sfide abbiamo di fronte a noi. Proprio come un orologio, ci aiuta a leggere e interpretare il passaggio del tempo e gli snodi di una trama che, giorno dopo giorno, siamo noi a scrivere. Non a caso, anche quest’anno il racconto di ogni segno è affidato a un film, una narrazione emotiva e universale, che permette di comprendere meglio le tematiche principali del 2018. E, soprattutto, aiuta a mettere a fuoco la conquista che nel nuovo anno aggiunge un tassello al nostro continuo percorso di crescita e maturazione. Una novità di questa nuova edizione è «Un giorno per» al termine di ciascun oroscopo mensile: un prezioso calendario di date propizie da segnare sul nostro taccuino.

comments

Oroscopo