LO ZODIACO DELLE PRINCIPESSE: JASMINE (SCORPIONE)

JASMINE 2019 Scorpione

LO ZODIACO DELLE PRINCIPESSE
Jasmine (Scorpione)

Ciao a tutti! Come state? Andiamo avanti con la nostra collezione di Principesse? Finora sono uscite Belle (Ariete), Cenerentola (Toro), Mulan (Gemelli), Tiana (Cancro), Meg (Leone), Aurora (Vergine) e Rapunzel (Bilancia). Oggi tocca alla Principessa dello Scorpione, per il quale ho scelto Jasmine (“Aladdin”), una delle più belle, enigmatiche e affascinanti eroine Disney! Leale con chi lo merita, assolutamente letale con chi tradisce!

Per conquistare la fiducia di uno Scorpione, infatti, bisogna conquistarsela e meritarsela. E’ un segno istintivamente diffidente e molto molto selettivo. Sono poche le persone nel corso di un’intera vita che possono accedere alla “cassaforte” emotiva di uno Scorpione. Prende le cose molto sul serio, si apre poco per volta, solo quando è sicuro che una persona lo meriti davvero. E se qualcuno fa cattivo uso della sua fiducia, se se ne rivela immeritevole, la reazione di uno Scorpione può essere implacabile. Non c’è prova d’appello: quando uno Scorpione taglia, lo fa per sempre. Non a caso, ha il pungiglione sul dorso: quando lo utilizza, è già voltato di spalle. Se ne sta andando, e non c’è via di ritorno. 

Perché lo Scorpione vive di estremi: le mezze cose fatte “tanto per” lo lasciano assolutamente indifferente. La superficialità lo disturba, sempre. Cerca la verità e l’essenza delle cose. La sua natura lo porta sempre a scavare in profondità, sotto le apparenze. Vuole tutto (“o tutto, o niente”) ma allo stesso modo è pronto a dare tutto se stesso, senza riserve. Tende a mettere le persone alla prova, e – diciamolo! – non è facile tenergli testa. Smaschera bugie, mezze verità e intenzioni non del tutto limpide.

A volte, in maniera impropria, si dice che sia “autolesionista”. Perché non si risparmia, si getta nelle cose fino in fondo, portandole spesso fino all’estremo. Nei rapporti interpersonali, raggiunge una profondità che spesso spaventa altri segni. E’ Plutone (uno dei governatori del segno, pianeta delle profondità e dell’inconscio) che gli dà questa capacità di spingersi nell’abisso delle cose. Senza però perdercisi dentro: lo Scorpione sa dove o quando fermarsi. Perché oltre a Plutone, ha un altro governatore (Marte) che se da un lato lo rende battagliero e coraggioso, e dall’altro capace di giungere al limite delle cose senza esserne sopraffatto.

Sempre Marte e Plutone donano spesso al segno un’intelligenza acuta, uno spirito “noir” e un senso dell’umorismo spesso pungente e sarcastico. Anche verbalmente, è difficile tenergli testa. Mescola magistralmente logica e intuizioni di pancia. Se tentate di gettargli fumo negli occhi, vi inchioderà al primo passo falso. Memorizza qualsiasi “stonatura” senza darvelo a vedere. La archivia nella mente e la tira fuori al momento giusto. L’errore più grande che potreste fare è pensare di avergliela data a bere. Personalmente, sono sempre stato molto molto attratto da questo segno. Visto che finora abbiamo parlato di qualità molto “serie” del segno, direi anche che è uno dei segni più sexy dello Zodiaco, e che – almeno per me – è molto difficile resistere al suo fascino!

Proprio perà perché dà tanta importanza alle cose (ed in particolar modo ai rapporti), lo Scorpione non dimentica. Mai. Non dimentica chi gli ha teso una mano, men che meno chi gli ha voltato le spalle. Si dice che un’anima graffiata lo resta per sempre, e questo senz’altro è vero per lo Scorpione. Al punto che molti nati del segno ancora si portano dietro un rancore, un piccolo o grande “nodo” di rabbia che sta lì da anni. Sopratutto nel periodo con Saturno nel segno (2012/2015) molte sono state le delusioni, le situazioni vissute come “tradimenti”, sia nell’area del lavoro che in campo personale. E molti nati del segno, nonostante siano cose “superate”, non le hanno ancora superate fino in fondo.

Questo però è uno degli aspetti più importanti del nuovo anno: occorre mettere un punto e lasciarsi alle spalle alcuni nodi di rabbia che non fanno bene a nessuno. Bisogna capire quali “battaglie” meritino di essere portate avanti, e quali invece sono diventate unicamente lotte al massacro senza vincitori né vinti. E questo perché il 2020 è un anno assolutamente generoso di opportunità di cambiamento e di ripresa. Ma se io sto lì, bloccato, a rimuginare su ciò che ho perso, su ciò che mi hanno portato via, difficilmente potrò avere la prontezza e l’energia necessarie a coglierle.

E questo ci porta al vero “tesoro” nascosto nelle pieghe del 2020. Un tesoro che va ben oltre le opportunità sul lavoro o le occasioni di incontro per il cuore. Nello scrigno del nuovo anno per lo Scorpione c’è un nuovo senso di pace, una serenità che non ricorda da anni e che passa necessariamente per il perdono. Che si tratti di perdonare qualcun altro, di perdonare se stessi, o di seppellire definitivamente un’ascia di guerra con il partner, il passaporto per un nuovo continente di felicità è buttarsi alle spalle alcune vecchie delusioni e andare avanti.

Allora sì che proprio come Jasmine ti alzerai in volo sul tappeto magico e vedrai le cose da una prospettiva diversa. Ogni opportunità sarà a portata di mano. Anche un nuovo “inizio”, con un nuovo lavoro, in un luogo diverso, con una nuova persona. E’ un anno di rilancio o di rinnovamento, a seconda dei casi, ma in entrambi i casi richiede di sganciare alcune vecchie zavorre che appesantiscono e basta.

Ne riparleremo a lungo, perché questo è uno dei temi portanti delle tue Previsioni 2020. Nel frattempo vorrei chiudere questo omaggio utilizzando proprio le parole della canzone che Jasmine canta in quella scena: 

“Ogni cosa che ho,
anche quella più bella,
no, non vale la stella
che fra poco toccherò.
Il mondo è mio

Il mondo è tuo, caro Scorpione. Hai lavorato sodo in passato, hai tenuto duro nonostante le difficoltà e te lo sei meritato. E’ tempo di alleggerirsi, alzarsi in volo e andarselo a prendere!
Con amore,
xxx
S*

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

comments

Oroscopo