MARTE IN CAPRICORNO

MARTE IN CAPRICORNO

Ciao a tutti! Come state? Da qualche giorno Marte ha lasciato il Sagittario ed è entrato in Capricorno, dove resterà fino al 16 maggio. Il pianeta rosso è tradizionalmente associato alla “guerra”, ma naturalmente il suo spettro di significati è molto più ampio: è il pianeta dell’azione, descrive il modo in cui aspirazioni, progetti e desideri si traducono in una linea di attività concrete. Il transito di Marte attraverso Zodiaco indica come si declinano (di segno in segno) le qualità dell’agire sul piano pratico.

E in questo caso l’azione prende le caratteristiche del Capricorno, il segno “cardinale” (portato cioè all’iniziativa) di Terra, attento quindi per natura al lato pratico delle cose, alla loro realizzabilità concreta. Per questo motivo, Marte in Capricorno descrive una linea di azione programmata e ben strutturata, che non ha fretta di partire ma che poggia sull’ambizione di costruire qualcosa di grande. È un Marte che preferisce non muovere un primo passo avventato fintanto che l’intera strategia operativa non sia ben chiara.

Certo che è, dall’altra parte dello Zodiaco, abbiamo il Sole, Mercurio e per qualche giorno anche Venere in Ariete, altro segno “cardinale” che vive però l’iniziativa in modo del tutto diverso: ha il fuoco vivo addosso, come un centometrista al Via pronto a scattare, e accoglie con fatica la cautela del Capricorno.

Questo potrebbe creare nell’intero Zodiaco una nota di fondo comune. una sorta di braccio di ferro dove da un lato c’è la voglia di dare fuoco alle polveri e partire, lanciare nuovi progetti, mettersi in marcia verso nuove mete. Chiamiamolo il “lato intraprendente”. Dall’altra c’è una vocina che dice: prima di decollare, è bene controllare (anche più volte) l’intera strumentazione di bordo, ripassare bene i piani di volo, leggere il bollettino meteo per avere l’esatta conoscenza di ogni eventuale turbolenza. E, soprattutto, sapete esattamente dove e quando avverrà l’atterraggio. Chiamiamolo il “lato strategico”.

Fino al 20 aprile, questi due lati si daranno “battaglia”. Il lato intraprendente dirà a quello strategico: “a forza di controllare i parametri di volo, stiamo sempre a terra!”. Il lato previdente risponderà: “l’ultima volta che abbiamo fatto a modo tuo, è finita con un atterraggio di emergenza e abbiamo rischiato anche di peggio!”. Poi, dal 20 aprile, anche il Sole entrerà in Toro portando un altro alleato al lato previdente.

Naturalmente, come per ogni “duello” astrologico, la verità sta nel mezzo. Anche perché ognuno di noi dentro di sé ha entrambi i “lati” seppur mescolato in maniera diversa, e l’obiettivo è farli dialogare, non schierarsi con l’uno e andare contro l’altro. Partire sì, ma senza prendere sottogamba alcune variabili strategiche che possono essere importanti. Lasciare un lavoro, sì, ma solo dopo aver individuato un piano B. Iniziare dei opere di ristrutturazione (metaforicamente parlando) ma solo quando si ha la sicurezza di poterne coprire interamente il costo, considerando anche qualche inevitabile extra costo. Insomma questo allineamento dice “fai, ma con attenzione anche alle variabili impreviste”.

Questo nuovo Marte sostiene soprattutto i segni di Terra (Capricorno, Toro e Vergine) e i segni d’Acqua (Pesci e Scorpione) con una spinta positiva all’azione. Diventa più facile chiedere, esprimere punti di vista, proporre progetti con maggiore capacità persuasiva. Ibn amore, aumentano il carisma, il fascino e la possibilità di mettere a segno una conquista importante.

Per il Cancro, l’opposizione di Marte dal Capricorno traccia i contorni di un cielo di confronti nei rapporti interpersonali. Alcune battaglie giungono ad una fase decisiva: o si riesce a trovare una soluzione, oppure il Cancro inizia a pensare di prendere strade diverse. E per questo che il Cancro nelle prossime settimane potrebbe arrivare ad interrompere una collaborazione, a sciogliersi da un contratto o a mettere in discussione una storia nella quale ormai non si riconosce più fino in fondo.

I segni di Fuoco (Ariete, Leone e Sagittario) lo vivono un po’ come un rallentamento: ci sono alcune iniziative o propositi di cambiamento che vorrebbero veder procedere in modo più veloce e scorrevole. E’ un po’ come l’autovelox in autostrada: una sentinella a salvaguardia della prudenza. La cosa importante, proprio come in automobile, è procedere rispettando i limiti di velocità senza però fermarsi. In questo senso, qualcuno potrebbe decidere di far slittare di qualche tempo un progetto per sentirsi davvero pronto a coltivarlo al meglio. L’importante, però, è non accantonarlo.

Acquario e Gemelli attraversano un periodo in cui vorrebbero fare di più e sopratutto fare tutto da soli, anche se le indicazioni del loro cielo vanno in direzione opposta: (con)dividere significa moltiplicare; fare tutto da soli significa ingolfarsi.

La Bilancia vive questo momento come una battaglia decisiva per l’affermazione della propria indipendenza economica, operativa ma ancor prima psicologica e di giudizio. Una maggiore autonomia che in molti casi passa attraverso la casa: andare a vivere da soli, mettersi in proprio sul lavoro, lasciare un ambiente protetto ma “castrante” per cercare una dimensione più libera. Qui, naturalmente, il lato strategico dice di fare un passo alla volte e soprattutto di non affrontare spese ed investimenti più grandi delle tasche.

Ulteriori approfondimenti li troverete nei prossimi oroscopi. A proposito, noi ci vediamo questa sera per la pubblicazione dell’Oroscopo Settimanale!
Con amore,
xxx
S*

comments

Bollettino del Cielo