MERCURIO IN SAGITTARIO PER I SEGNI DI FUOCO

MERCURIO IN SAGITTARIO PER I SEGNI DI FUOCO
E vediamo anche gli effetti segno per segno di questo nuovo Mercurio in Sagittario. I primi a risentirne sono senz’altro i segni di fuoco, padroni di casa del transito.A cominciare proprio dal Sagittario, per il quale Mercurio “in casa” significa nuove idee e progetti che tornano ad arredare la mente. Inizia un clima di ripresa. Giove è appena entrato nel segno e piano piano inizia ad ingranare, man mano che il Sagittario si avvicina al 2019, l’anno delle grandi ricostruzioni. Il cielo del segno torna a colorarsi di maggiore ottimismo e di quel senso del possibile che lo rendono unico nell’intero Zodiaco. Il primo segno di ripresa può essere un intensificarsi di contatti e proposte, che in molti casi riportano in auge il passato. Consentono cioè di tornare a pensare a vecchi progetti lavorativi o iniziative personali accantonate qualche anno fa, quando Saturno entrò in Sagittario e le cose si fecero più complicate. E’ un transito che apre la mente, che riporta movimento e stimola una maggiore creatività. C’è la sensazione che, dopo un lungo periodo trascorsi a “giocare in difesa”, si possa ricominciare a “giocare in attacco”. Che si possa azzardare ma anche ottenere di più. E’ un transito che rimette in moto il lavoro, permette di raggiungere accordi, firmare contratti, e accorciare distanze e incomprensioni con soci e referenti. Nel corso del transito, è da segnalare la bellissima congiunzione con Giove (anch’esso in Sagittario) che da mercoledì 19 a lunedì 24. Una sorta di “Babbo Natale” che può regalare incontri e nuovi conoscenze utili per il lavoro, ma anche ispirazioni ed idee vincenti. A questo proposito, l’unica raccomandazione è di non perdere mai di vista gli aspetti “concreti” di progetti ed iniziative: la fattibilità, i tempi e soprattutto i costi. Anche perché nel corso del transito, Mercurio incontra in quadratura Nettuno e Marte in quadratura: se ho fatto i conti senza l’oste, c’è il rischio che l’oste si faccia sentire! In altri termini, se ho preso sottogamba alcune variabili, è possibile che io debba tornare sul punto per correggere il tiro. 


Anche agli altri segni di fuoco (ARIETE e LEONE) questo nuovo Mercurio porta movimento e rimette in moto soprattutto la sfera della creatività. Molti negli ultimi mesi si sono sentiti “bloccati”, il Leone ha avuto la sensazione di trovarsi in un film in pausa, l’Ariete di non riuscire ad andare d’accordo con nessuno. Il ritorno di Mercurio a favore sblocca trattative e ritardi, favorisce il dialogo e la comunicazione e, soprattutto, permette alla mente di muoversi in nuove direzioni. Per l’ARIETE è un transito che tocca la Nona casa e potrebbe alimentare un certo desiderio di “cambiare aria”, di rompere una routine per tornare a vivere una vita da esploratore. Molte possono essere le occasioni nel prossimo mese e mezzo per poggiare gli occhi su nuovi luoghi e scenari, o per cimentarsi in attività diverse dal consueto. E, considerando che anche Giove è nella stessa posizione, direi proprio che ogni occasione per viaggiare o vedere nuove cose può rivelarsi assolutamente favorevole e offrire opportunità importanti.  

Per il LEONE, Mercurio in Sagittario significa innanzitutto fine delle ostilità di una lunga quadratura dallo Scorpione che l’ha fatto sentire “ingabbiato” in una routine di lavoro priva di stimoli, bloccato da conferme e risposte costantemente rinviate. In alcuni casi, la quadratura di Mercurio (appena terminata!) può aver creato difficoltà anche sul fronte della casa e della famiglia, creando distanze, incomprensioni, ma anche difficoltà soprattutto con le questioni legate agli immobili (affitti, compravendite). Adesso Mercurio torna a favore ed entra nella Quinta casa della creatività, dell’espressione personale e, perché no, anche… della fortuna. E in questa stessa posizione raggiunge anche il Sole e Giove. Insomma, dopo un anno che non ha regalato niente, il cielo del Leone comincia a girare in modo più fluido. Cominciano a presentarglisi occasioni che non cadono certo da cielo (questo mai) ma che non sono così faticose da cogliere come nei mesi scorsi. So che questo può essere di scarsa consolazione, ma il cielo del 2018 che volge al termine è stata una “palestra”. Serviva ad allentare la tenacia, la perseveranza e la determinazione necessarie ad attuare un cambiamento importante. Serviva ad aguzzare l’ingegno per trovare il modo per uscire dal labirinto. Il cielo del 2019 è molto più dinamico e generoso, e questo Mercurio a favore è uno dei primi tasselli del puzzle della ripresa. Tanti possono essere le sue conseguenze positive sul piano pratico (incontri, conoscenze, pagamenti che si sbloccano, progetti che tornano a girare bene) ma il suo primo effetto è dentro. Restituisce al Leone tutta la grinta, l’energia ed il carisma di un ruggito a piena voce. 

Leggi anche:
Segni d’ARIA
Segni di TERRA
Segni d’ACQUA

comments

Oroscopo