VENERE TORNA DIRETTA!

VENERE TORNA DIRETTA!

VENERE TORNA DIRETTA!

Ciao a tutti! Come state? Da ieri (25 giugno) Venere ha terminato il suo periodo in retromarcia ed è tornata diretta! E vale la pena di parlarne un po’ perché il moto retrogrado di Venere, diversamente da quello di Mercurio, non è una costante che si verifica tutti gli anni. Venere infatti ingrana la retro ogni 18 mesi circa (l’ultima volta lo fece alla fine del 2018) e quando accade porta normalmente con sé un insegnamento da decifrare ed assimilare. 

Cominciamo dal dire che il moto retrogrado “inverte” il normale ciclo di funzionamento del pianeta. Venere è il pianeta dell’amore, dell’armonia e più in generale dei rapporti. La sua naturale funzione quindi è creare le condizioni, a livello interpersonale, per uno scambio emotivo. Oppure, sul lavoro, per collaborare, per condividere progetti e obiettivi. 

Anche se molto dipende dal segno in cui transita, il suo moto diretto porta normalmente ad andare incontro agli altri, a fare nuove conoscenze, ad intavolare trattative, concludere accordi. Porta insomma a fare spazio all’altro nella nostra vita, abbassando leggermente il confine dell’individualismo per accogliere la relazione, di qualunque genere essa sia. 

Quando Venere ingrana la retro, tutti questi concetti agiscono sul piano interiore più che su quello esteriore ed interpersonale. Partendo quindi dalla prima associazione di idee (considerando quindi Venere come il pianeta dell’amore) è un periodo che ci porta a riflettere sulle nostre relazioni o, prima ancora, sul nostro rapporto con l’amore. 

  • Quali sono le dinamiche che poniamo in atto nel rapporto con gli altri?
  • Cosa non ha funzionato nei nostri precedenti rapporti?
  • Ci sono dei copioni comportamentali che non ci piacciono ma nei quali ricadiamo comunque?

Queste sono domande che nelle scorse settimane potrebbero esserci girate in testa con una certa insistenza. Poi ce ne sono altre, più specifiche, che nascono dal fatto che Venere ha ingranato la retromarcia in Gemelli, segno del dialogo e della comunicazione. Ad esempio: 

  • Riesco ad esprimere davvero ciò che provo in un rapporto?
  • Riesco a parlare di tutto con la persona con la quale sto insieme?
  • Ci sono argomenti che non riesco a tirar fuori perché sono dei “tabù” o perché mi inibiscono?

Naturalmente sono riflessioni interiori che vengono acuite in due casi. Nel caso di chi vive una relazione che sta attraversando alti e bassi, e nel caso dei single che sono soli da molto tempo e che hanno la sensazione di incontrare sempre le persone “sbagliate”. O di non incontrarne affatto. 

In realtà il moto retrogrado di Venere, come quello di Mercurio su un piano diverso, possono essere avvertiti come dei “disturbi” perché possono creare un senso di solitudine, di “abbandono”, di isolamento. Del resto è normale perché Venere è un pianeta che dà il meglio di sé nei rapporti, e ogni rapporto prevede la presenza dell’altro. Quando Venere introflette la propria funzione durante il retrogrado, possiamo avvertire un senso di “mancanza”. Allo stesso tempo però, proprio come quello di Mercurio, fornisce il giusto clima per un momento di “auto-analisi”, di introspezione, di riflessione su noi stessi. 

E naturalmente non è solo l’amore a stare sotto l’occhio del riflettore, ma più in generale i rapporti interpersonali. Perché, se vogliamo, la domanda delle domande con Venere retrograda è: come interagisco con gli altri? Sono troppo accondiscendente, faccio fatica ad affermare me stesso quando di mezzo c’è un rapporto importante? La paura di perdere la presenza dell’altro mi porta ad accettare cose che di per sé non accetterei? Oppure, al contrario, ho un atteggiamento che allontana gli altri?

Insomma, sono state cinque settimane piuttosto intense sul fronte affettivo, che in certi casi possono aver fatto emergere dubbi, incertezze sui rapporti. Oppure spinto ad affrontare discorsi di coppia che erano stati troppo a lungo rimandati.

Sia come sia, da ieri Venere ha ingranato nuovamente la marcia avanti e d’ora in poi riprende a fare il suo “mestiere” di collante nelle relazione e di apripista per i nuovi incontri. Sono soprattutto i segni d’Aria (Gemelli, Bilancia e Acquario) insieme a Leone e Ariete a godere di più del suo sguardo benevolo. Ma di questo cambio di marcia beneficiano anche Pesci, Vergine e Sagittario che con 5 settimane di Venere retrograda in aspetto dissonante possono aver attraversato qualche scossone nei rapporti di coppia. Per questi segni può essere stato più difficile comunicare, andare d’accordo, oppure possono aver avvertito un senso di solitudine o di isolamento.

In particolare, poi, Vergine e Sagittario tra pochi giorni si libereranno anche di un aspetto dissonante di Marte, che certamente non ha aiutato creando nervosismo e tensione. Molte volte negli ultimi oroscopi ne ho parlato dicendo che sentivano di avere le “mani legate”, di non potersi muovere ed esprimere come avrebbero voluto. Che si sentivano “al palo” in un mondo congelato. Adesso questo stato di cose inizia a sciogliersi e recuperano terreno. 

I temi e gli scenari legati a Venere in Gemelli sono gli stessi che avevo già trattato all’inizio del transito, e li trovate a questo LINK. Ma vanno riletti considerando che dopo il termine del moto retrogrado, Venere si rimette in marcia e svolge la propria funzione con rinnovata energia. Come se durante la retromarcia avesse preso la rincorsa necessaria per tornare in scena più forte che mai. E’ possibile quindi che molte occasioni d’incontro, molti passi avanti nelle relazioni descritti da quegli oroscopo, possano verificarsi proprio nelle prossime settimane, da adesso fino all’8 agosto. 

Mi auguro che questo cambio di marcia di Venere possa darci quella marcia in più necessaria per vivere un’estate di serenità dopo le tantissime difficoltà di questa prima parte dell’anno. 

Lo auguro di cuore a tutti noi, ce lo siamo meritato!
Buona Venere Diretta a tutti!
Con amore,
xxx
S* 

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

LEGGI ANCHE:

comments

Bollettino del Cielo