VERGINE: IL TUO FIORE PER IL 2019

TORO: IL TUO FIORE PER IL 2019
In collaborazione con David Zonta

VERGINE#FattiFurba
Cara Vergine, si legge nell’Oroscopo di quest’anno che devi essere più scaltra, affilare le unghie, inventarti nuove strategie, insomma #FartiFurba, come ti consiglia il tuo hashtag. E mi è venuta subito alla mente la storia di una pianta con fiori piccoli e poco appariscenti che, nonostante ciò, ha trovato il modo per rendersi bella e desiderabile. Una pianta che si è stufata di stare nella penombra, e ha fatto di tutto per divenire protagonista, riuscendoci. Come? Con un’intelligente strategia è riuscita a trasformarsi da brutto anatroccolo a sontuoso cigno bianco. Di quale pianta sto parlando? Di una pianta oggi talmente bella da essere diventata un’icona estiva e pianta immagine di isole e coste mediterranee. Sto parlando della Bouganvillea, ed è lei il tuo fiore per questo frizzante 2019.

Il fiore della Bouganvillea, contrariamente a come molti pensano, non è quell’abbondante e coloratissima massa viola che possiamo ammirare in contrasto a cieli azzurri e case bianche. Il fiore della Bouganvillea è quello piccolo piccolo al centro, a forma di trombetta color crema, formato da cinque piccoli petali. È di per sé poco vistoso e da solo non attrarrebbe abbastanza insetti impollinatori. Lo stratagemma adottato da questa pianta per sopperire a questo suo “punto debole” è quello di colorarsi le foglie attorno ai fiori. Ed è stato un travestimento infallibile, in quanto così colorata risulta irresistibile agli insetti corteggiatori. 

Questo fenomeno viene chiamato funzione vessillare: il vessillo, la bandiera issata per farsi notare dagli impollinatori, solitamente è il fiore stesso, ma nel caso della Bouganvillea tale funzione è svolta dalle foglie, trasformate in brattee intensamente colorate che circondano i fiori. 

Infine, le sue origini. Ufficialmente la pianta venne scoperta in Brasile nel 1768 dal botanico della spedizione di Louis Antoine de Bouganville, che la dedicò al suo comandante, dandole il nome. Ma si narra che la prima persona a notarla sia stata l’amante del botanico, imbarcata come assistente e risultante come uomo tra i membri dell’equipaggio. Un travestimento che a quanto pare funzionò, e che portò a scoprire la Bouganvillea, che proprio nel travestimento ha trovato la sua fortuna.

Negli ultimi tempi, anche tu hai avuto forse paura di dare troppo nell’occhio, ma quest’anno la musica cambia! Osare di più, metterti più in mostra, #FartiFurba e cercare strategie alternative per prenderti ciò che ti spetta… queste sono le linee guida di questo nuovo, ed il grande esempio che ti offre il fiore che rappresenta il tuo totem per il 2019!
Buon anno!

Simon & David Zonta

comments

Oroscopo