ACQUARIO: IL TUO FIORE PER IL 2020

ACQUARIO LILLA

ACQUARIO: IL TUO FIORE PER IL 2020
In collaborazione con David Zonta

Che fiore sei: LILLÀ
Esistono molti tipi di piante. Alcune sono utili per i loro frutti, e concentrano tutte le proprie energie per produrli al meglio, gustosi e in quantità. Altre di frutti non ne producono affatto, ma si riscattano con fioriture strabilianti, da far girare la testa a tutti gli insetti impollinatori. E poi ci sono piante che producono fiori a dir poco meravigliosi ma che, per una curiosa serie di circostanze, vendono apprezzate solo per altre, seppur importanti, proprietà. 

Ed è proprio il fiore di una di queste piante, caro Acquario, che ho scelto per te come fiore totemico e rappresentativo di questo tuo 2020. E’ il fiore della Syringa vulgaris, meglio conosciuto come fiore di Lillà. 

Si tratta di un arbusto rustico e vigoroso con grandi foglie a cuore, di un verde chiaro brillante. Originario dell’Asia, diffuso in gran parte dell’Europa, con l’arrivo dei primi caldi primaverili comincia a sviluppare lunghe infiorescenze, come grandi pannocchie formate da tanti piccoli fiori  tubolari. Questi sbocciano per tutta la stagione, diffondendo tutt’intorno una profumatissima fragranza. Della bellezza di questo fiore non si discute, racchiude infatti un aspetto romantico e sensuale, quasi poetico, letterario.

Questo, però, è il Lillà che conosciamo al giorno d’oggi. In passato, invece, veniva apprezzato solamente per le sue proprietà curative: dai decotti di corteccia, ai fiori raccolti ancor prima di sbocciare per la preparazione di unguenti e profumi, e con il legno ci facevano le pipe! Della sua meravigliosa fioritura un tempo, incredibile ma vero, non se ne curava nessuno. Ora invece è un arbusto ambito nei giardini, e sui terrazzi porta una bellezza unica, quasi aristocratica.

Questo fiore possiede un carattere coriaceo, e con il tempo ha conquistato ciò che gli mancava. Ha dismesso l’abito dell’essere “solo utile” per indossare finalmente il suo, completandosi e ritrovandosi in una nuova veste che finalmente è la “sua”. Anche tu, caro Acquario, stai facendo qualcosa del genere. Il 2020 è un anno di “riprogrammazione”, che ti spinge a spogliarti di tutti quegli abiti che hai indossato solo per far piacere agli altri, per mantenere uno standard, per non deludere certe aspettative.

E’ un anno che spinge a rivedere tutti quei “sì” detti senza troppa convinzione negli anni passati e a tracciare un’identità più definita. E’ un processo di “pulizia” che  ti aiuta, proprio come del tuo fiore, ad essere riconosciuto per quello che davvero è il tuo potenziale. Qualcuno infatti è talmente immedesimato con il “ruolo” che ha rivestito, con un’immagine che si è lasciato affibbiare negli anni passati, da non ricordare più l’ultima volta che ha fatto una decisione dettata unicamente dal piacere di fare qualcosa. Quest’anno ti spinge proprio ad invertire la rotta e a rimettere te stesso al centro delle tue scelte. A cambiare pian piano ogni “devo” in “voglio”. A rivendicare, proprio come nel caso del Lillà, il tuo diritto a fiorire.

E a farlo nel migliore dei modi possibile: il tuo.
Buon anno!

Simon & David Zonta

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

LEGGI ANCHE: 

comments

Oroscopo