L’ECLISSI DI LUNA E LO SPIRITO DEI PIONIERI!

L’ECLISSI DI LUNA E LO SPIRITO DEI PIONIERI!

Ciao a tutti! Come state? Vorrei dedicare un breve approfondimento alla Luna Piena in eclissi che ha illuminato i nostri cieli nelle prime ore di questa mattina. Innanzitutto, come ormai saprete benissimo perché lo ripeto sempre, il plenilunio è la fase culminante del mese lunare, il momento di massima luminosità e manifestazione dell’intero ciclo. E anche in termini astrologici è spesso un momento di particolare sensibilità, nel quale avvertiamo di più i nostri stati d’animo, vediamo con maggiore chiarezza in che direzione stiano andando le nostre iniziative di vita. Spesso con la Luna Piena nascono i bambini, si firmano i contratti, ci si dà il primo bacio, si mette il punto ad una relazione e così via. Perché dal punto di vista simbolico è come se la Luna Piena rappresentasse il momento in cui il seme di ciò che si sta preparando, sbocciasse nel “fiore” di un atto concreto e tangibile.

In concomitanza dell’eclissi, poi, abbiamo una “Luna Piena potenziata”, che fa sentire con un’intensità “aumentata” il suo potere rivelatore. E spesso si ricollega a momenti di un passato anche piuttosto lontano, riportando alla mente temi che pensavamo, dilemmi e riflessioni che si perdono nelle pieghe del tempo. Vediamo perché. Forse non tutti sanno che le eclissi sono un fenomeno “seriale”. Ogni eclissi appartiene ad una stessa Serie (o “famiglia”) che si ripresenta ogni 18 anni. L’eclissi lunare di questa notte, quindi, ha già fatto visita ai nostri cieli nel 2001, nel 1983, nel 1965, nel 1947 e così via. E ciascuna Serie ha proprie caratteristiche ben precise, ci consegna di volta in volta messaggi che si ripetono con un simile valore simbolico. Perché l’eclissi torna ogni 18 anni allontanandosi ogni volta di più dal Polo che l’ha vista nascere ed avvicinandosi all’equatore, che raggiunge dopo 622 anni (dopo essersi manifestata per 35 volte). Quella è la sua “mezz’età”. Da lì in poi, inizia il suo girone di ritorno, quello che dall’equatore la porta verso il Polo opposto a quello in cui è nata, dopo vivrà altri 622 per poi lasciare definitivamente il nostro pianeta. E’ un’immagine suggestiva, come se ciascuna eclissi fosse un personaggio che vive 1244 anni, che viene a trovarci ogni 18 anni per consegnarci un certo messaggio, per farci riflettere su determinati temi. 

L’Eclissi di questa notte appartiene ad una Serie antichissima (la SS 2 Sud), tanto che quella di quest’anno è una delle sue ultime apparizioni. Nel 2235 infatti tornerà a salutare la Terra per l’ultima volta. E’ “nata” il 17 aprile 991 o.s. sotto il segno del Toro. Per decifrare il suo messaggio, quindi, il primo indizio che abbiamo è proprio il suo segno. Ma tutto ciò che ha un “inizio”, ha anche un tema di nascita che ci fornisce ulteriori informazioni sulle sue caratteristiche. E per ovvia deformazione professionale, non ho potuto fare a meno di calcolarlo, e lo allego a questo post per i lettori più “audaci” che si vogliono addentrare di più nel discorso. Salta subito all’occhio la centralità dei valori in Acquario: Urano e Saturno, i due governatori del segno, sono in quadratura con il Sole e la Luna in Toro. Ma allo stesso tempo formano angoli armonici con Marte e Nettuno in Sagittario (espansione, allargamento) e con Giove e Mercurio in Ariete (conquista).

La prima impressione è che tutto il discorso abbia a che fare con il tema delle risorse naturali (Toro) e con la loro altrettanto naturale tendenza ad esaurirsi (Sole e Luna in quadratura a Saturno) a meno che non se ne riesca a fare una gestione oculata ed equilibrata (Plutone in Bilancia). Ma soprattutto ha a che fare con l’inclinazione dell’uomo (di per sé positiva) di trasformare l’esaurimento di una risorsa in una spinta all’espansione, all’allargamento (anche territoriale) e alla conquista di nuovi orizzonti (Urano in Acquario in buon aspetto con i valori in Ariete e Sagittario). E più in generale, dell’importanza di un limite come sprone a superarlo grazie all’innovazione, alla ricerca e alla sperimentazione. 

Tanto per trarre qualche ispirazione, sono andato a spulciare tra gli eventi rilevanti delle scorse “annate” della stessa eclissi. E ho trovato degli spunti interessanti che vanno in questa stessa direzione. Partiamo dalla più recente (2001) e andiamo a ritroso. 

Nel 2001, in prossimità delle eclissi, ho trovato: 

  • l’apertura di Wikipedia (15 gennaio 2001), con le parole «Hello, world» nasce la prima enciclopedia “in condivisione” (tema caro all’Acquario) con il superamento del confine tra fonte e fruitore del sapere; 
  • la nascita della Wikimedia Foundation (20 giugno 2001, con il Sole in Gemelli), fondazione senza scopi di lucro che incoraggiasse la crescita di contenuti liberi, cui tutti avrebbero dovuto avere accesso. 

Naturalmente pensando al 2001 non possono non saltare alla mente le Torri Gemelli, ma ho preferito non  menzionarle perché l’attacco al WTC è stato un evento talmente dirompente (e legato prevalentemente ad altri transiti) che avrebbe spostato tutto l’asse del discorso in una direzione diversa. E proseguiamo con la nostra carrellata andando a ritroso…

comments

Bollettino del Cielo