MARTE IN SCORPIONE

Marte

Anche Leone e Acquario si confrontano con una quadratura di Marte che da un lato fornisce finalmente la giusta spinta ad “agire”, ma dall’altra parte bisogna evitare di farlo in modo troppo energico. Bisogna tenere sempre presente che la quadratura di manifesta spesso attraverso un “ostacolo”, di fronte al quale occorre chiamare a raccolta le energie e superarlo. La presenza di un ostacolo molte volte aiuta a spiccare un salto più determinato e preciso per oltrepassarlo. È come dire che i contrasti aiutano a mettere a fuoco le idee e ad affermarle in maniera più convinta e convincente. Fin qui, tutto bene. Dove invece scatta la raccomandazione è che la quadratura di Marte per Leone e Acquario può anche essere irritante, scatenare reazioni di rabbia che invece risultano del tutto controproducenti. Qui entra in gioco il discorso sulla rabbia che facevo prima. Alle volte poi con Marte in quadratura dallo Scorpione non è facile neanche rendersi conto di aver oltrepassato un confine ed essere diventati aggressivi. Tanto più poi che questi segni fino alla prima metà di dicembre hanno anche Mercurio in quadratura che può confondere le idee e rendere più complicato farsi capire. Lo Scorpione poi è il segno delle paure nascoste, e certe reazioni rabbiose possono nascere proprio da situazioni che toccano il nervo scoperto di paure o sensi di colpa. E’ bene saperlo, tenerne conto e alle volte chiedersi “perché questa cosa mi irrita così tanto?”. Anche in questo caso, Marte in Scorpione è un invito a rimboccarsi le maniche e combattere qualcosa che da dentro ci limita o ci frena. 

Per gli altri segni è un posizione diciamo così “neutrale” perché non forma angoli positivi né negativi. Ma è un transito tutt’altro che neutrale perché a tutto lo Zodiaco porta un insegnamento fondamentale: “la tua forza è nella tua scomodità, ma devi esprimerla nel modo giusto”. Tieni il punto, fai sentire la tua voce, rompi le palle se occorre, ma non abbassare la testa. Non scendere a compromessi su chi sei e chi non sei, su ciò che è sì e ciò che invece è no. Allo stesso tempo invita anche a giocare d’astuzia, ad attendere il momento giusto per agire, senza scoprire le carte troppo in fretta. Perché in certi casi prima di chiedere qualcosa vale la pena di aspettare e rafforzare la propria posizione. In questo modo non possono dirti di no, e in caso contrario hai tutto il diritto di sollevare un polverone, di agire in modo energico e, in casi limite, anche di chiudere un rapporto.

Come avrete notato, in questo post ho preferito concentrarmi sul significato del transito di Marte in Scorpione piuttosto che soffermarmi su chi ce l’avrà a favore e chi “contro”. Perché altrimenti, se siamo troppo concentrati su questi aspetti, rischia di sfuggirci il senso profondo del suo insegnamento. Il percorso dei pianeti nei segni non è come una partita a Super Mario, dove se peschi il trigono hai un “bonus”, mentre se non schivi il funghetto velenoso, ti becchi una penalità. No, l’astrologia è qualcosa di più complesso, sfumato, per certi versi poetico. Un pianeta in un segno è un attore che entra in scena con un proprio messaggio da consegnare all’intero Zodiaco. Ha un insegnamento, ha contenuti da condividere, punti di vista da esprimere. 

E in questo post ho cercato di mettere a fuoco alcuni dei possibili insegnamenti di Marte (pianeta dell’azione) in Scorpione, il segno che rappresenta la “lotta” (prima di tutto con noi stessi e poi con gli altri) per esprimere ciò che abbiamo dentro. Perché è questo che il transito ci spingerà a fare nelle prossime sei settimane: lottare per tirar fuori le nostre verità. Dalle più piccole e quotidiane (dire qualcosa ad esempio che non siamo mai riusciti a dire prima) alle più profonde. Comprendere chi ci è davvero amico, chi merita fiducia e chi no, perché lo Scorpione non conosce toni di grigio: o è bianco, o è nero. O è sì, o è no. E’ un transito che ci spinge a mettere a fuoco una strategia più efficace, a non tirare in porta a casaccio ma a farlo quando siamo sicuro di poter segnare un goal. E’ un “agire” che diventa più scaltro e per certi versi spregiudicato, perché il suo obiettivo è farci essere noi stessi, costi quel che costi. 

Chiaramente negli oroscopi delle prossime settimane troverete maggiori dettagli su pro e contro di questa nuova energia di Marte, sui segni che la cavalcano bene e su quelli che faticano di più per integrarla nel proprio vissuto. Come ho già detto, Vergine, Scorpione e Pesci la cavalcano alla grande. Cancro e Capricorno ne colgono la spinta positiva e allo stesso tempo si liberano da un aspetto dissonante di Marte. Leone e Acquario al contrario devono stare attenti a non alzare troppo la voce. Tutto questo, però, non deve portare  a perdere di vista il senso profondo del transito che, come abbiamo detto, che di per sé non è favorevole o sfavorevole e spinge tutti a lottare per affermare ciò che hanno dentro Perché solo in questo modo, a cavallo tra previsione, spiegazione e riflessione, l’astrologia assume il ruolo che le è proprio: quello di un linguaggio che ci permette di cogliere ed interpretare certi aspetti della nostra realtà che altrimenti ci sfuggirebbero.

Un abbraccio e buon Marte in Scorpione a tutti!
Con amore,
xxx
S*

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

LEGGI ANCHE: 

comments

Bollettino del Cielo