Gemelli

Il tuo segno introduce nello Zodiaco l’elemento dell’Aria, espressione del regno mentale delle idee e dei concetti. Un elemento mobile per natura, che tende spontaneamente a “circolare”, a stabilire contatti e cercare sponda negli altri. Tutte qualità magistralmente espresse dai Gemelli, che sono a tutti gli effetti il segno del movimento e della comunicazione.
Per comprenderne la vocazione astrologica, bisogna pensare al comportamento della natura nel tuo mese (giugno): i venti soffiano più forti, muovono il polline e, così facendo, permettono all’informazione (genetica) di arrivare più lontano. Tu fai esattamente lo stesso. Osservi ciò che ti circonda con una curiosità vorace e lo riferisci istintivamente a chi hai accanto, facendo circolare così le informazioni. È l’archetipo del “bardo” (o del “pettegolo”, direbbe qualcuno), perfettamente espresso da giornalisti, reporter, e da chiunque lavori nel campo della comunicazione.
In costante movimento, fisico e soprattutto mentale. Una ne fai e cento ne pensi, potrebbe criticarti qualcuno, ma tu hai bisogno di nutrirti di esperienze. Certo, molte restano lì, incompiute, ma questa per te non è incostanza: è sperimentazione. Perché è inutile teorizzare: le cose devi toccarle con mano, provarle sulla tua pelle per capire come funzionano. In un ruolo ti ci devi trovare in prima persona per verificare se fa o meno al caso tuo.
E in barba a chi resta sempre uguale, tu sai cambiare. Sai cambiare idea, se qualcosa non ti convince più. Sai cambiare strada, se la trovi sbarrata. Sai trovare un modo per aggirare gli ostacoli, o per adattarti se a mutare sono le circostanze. Ma a forza di cambiare e sperimentare, c’è il rischio di perdersi. Nel caleidoscopio delle mille possibili rifrazioni della tua identità, c’è il rischio di non capire più quale sia quella giusta. Tanto che, per il tuo segno, la sfida più ardua è proprio quella di “definirsi”. Di scegliere una strada, imboccarla e seguirla con costanza.
Leggi Tutto...