CAPRICORNO: LA DECIMA TAPPA

In altri termini, giunti a questa fase del ciclo sappiamo qualcosa di più su noi stessi e questo ci conferisce un nuovo potere. Ma dobbiamo usarlo nel modo giusto. Questa è la tappa che maggiormente ci richiede di mostrarci all’altezza dei nostri progressi di vita, prendendo le decisioni più importanti che riguardano la carriera e, in termini più astratti, le future direzioni della nostra crescita individuale.

Come dicevo, infatti, è la fase dei frutti. Ma ogni frutto contiene dentro di sé un nuovo seme: non a caso ciò che realizziamo in questa fase rappresenta un traguardo ma anche la base di partenza sulla quale costruiremo il ciclo di vita che inizierà al successivo compleanno. La nostra capacità di agire in modo maturo in questa fase del percorso, affrontando gli impegni con coraggio, umiltà e responsabilità, influisce moltissimo sul prossimo «giro». Prova a farci caso: alcuni grandi o piccoli traguardi raggiunti in questo periodo rappresentano poi la base di partenza per una serie di novità che iniziano solitamente nel mese del compleanno, tra fine dicembre e gennaio.

I «frutti» diventano nuovi progetti, in una girandola esponenziale di crescita: il cerchio si allarga in una spirale di crescita. I progetti che non abbiamo saputo coltivare, invece, si trasformeranno con tutta probabilità nel prossimo giro in nuove «chiamate» da accogliere, in nuove sfide da accettare, finché non avremo conquistato un altro pezzetto di crescita e saremo pronti per andare avanti, verso un livello più elevato di consapevolezza e di centratura.

Buona Decima tappa, Capricorno!
Con amore,
xxx
S*