IL CIELO DI MARZO – SEGNO PER SEGNO! 

Per l’Ariete marzo è un mese decisivo per una serie di questioni lavorative che si trascinano da tempo. In molti casi si parla di contratti: rinnovi, estensioni, definizione di ruoli o trattative sulla parte economica. Il periodo più “caldo” è quello della seconda metà del mese (e ancor di più della prima metà di aprile), che per molti nati del segno rappresenta proprio un giro di boa fondamentale. Penso a chi dal 2017 fa la spola tra un rinnovo e l’altro a tempo determinato: arriva il momento di capire se un  rapporto può consolidarsi con un contratto a tempo indeterminato. O se invece è il caso di cominciare a guardarsi intorno. Lo stesso vale per chi è ai ferri corti con la propria azienda per un mancato riconoscimento del giusto livello contrattuale: a marzo si tenta l’ultima carta pacifica, dopo di ché si passa alle maniere forti. C’è un clima di “ultimatum”, forse con delle tonalità meno drastiche, ma non per questo meno determinato. Qualunque situazione di lavoro che non gira bene (anche nei rapporti con soci e collaboratori), a questo punto deve essere raddrizzata. La prima metà del mese è utile per raccogliere informazioni, in alcuni casi anche chiedendo consiglio ad un esperto. O cercando qualcuno che possa intervenire per “mediare”, per agevolare certe richieste. Dal 21 marzo, quando il Sole entra nel segno, per molti arriverà il momento di passare all’azione. Questo riguarda anche chi si prepara a lanciare un nuovo progetto. Per le prime tre settimane del mese, si mettono a punto gli ultimi dettagli, in attesa della grande “inaugurazione” all’inizio della primavera. Per chi non ha questi grandi “movimenti” in corso, marzo può rappresentare comunque il preludio di qualcosa di nuovo: per chi lo desidera, è il cielo giusto per chiedere un cambio di ruolo o mansione, per cimentarsi in qualcosa di diverso (quanta noia e stanchezza nelle ultime settimane!?). O per valutare un trasferimento in un’altra sede o città. A marzo tra l’altro riprende quota anche l’amore. Con Venere in quadratura, febbraio è stato un mese pesante, nervoso, per certi versi anche polemico. Qualcuno per ragioni di lavoro o familiari è stato meno presente, meno attento alle esigenze del partner. In alcuni casi, ci sono stati viaggi, trasferte e spostamenti che hanno creato una distanza anche fisica, oltre che emotiva. E questo può aver creato qualche scossone soprattutto tra le coppie più recenti (e per certi versi ancora “fragili”), nelle quali tutto è da dimostrare. Ora si recupera terreno, e c’è anche modo di farsi perdonare qualche “mancanza” del mese scorso. Più dinamico e generoso anche il cielo dei single. C’è la possibilità di fare un incontro interessante, ma anche di “riposizionare” una recente amicizia nella sfera dei “papabili”.

E chiudiamo con il Leone, che in questo periodo è un bel po’ irrequieto. Marte in quadratura dal Toro innervosisce ma, allo stesso tempo, dà anche quella spinta giusta per (re)agire, per non accettare passivamente una situazione che non va. I transiti di Marte hanno sempre questa doppia anima, perché da un lato scuotono, rendono più energici e determinati. Dall’altro lato, però, rischiano di far sconfinare nell’aggressività. Tanto più che da qualche giorno c’è anche Venere in opposizione, dove resterà fino alla fine del mese. Mettendo le due cose insieme, c’è il rischio di prendere tutto sul personale, di scattare per un nonnulla. O di essere troppo insistenti se una trattativa va per le lunghe, se una risposta non arriva, raggiungendo però l’effetto opposto di irritare un interlocutore. Cerca di “dosare” l’impeto e di prendere il meglio di questo cielo così tumultuoso. Nella giornata di giovedì 7 marzo, Urano cambia posizione ed entra nella Decima casa della carriera. E’ un transito del quale parlerò in maniera approfondita perché cambierà radicalmente il tuo cielo del lavoro. Per il momento però è importante mettere a fuoco che alcune prospettive professionali potrebbero cambiare, e portarti in direzioni che non avevi preventivato. A marzo i suoi effetti si faranno sentire soprattutto nel cielo dei primi gradi del segno (soprattutto i nati intorno al 23/24/25 luglio). Il modo migliore per cogliere i suoi influssi è non dare nulla per scontato, guardare in direzioni nuove e mettere a fuoco un desiderio di cambiamento. Che può andare dal “micro” (cambiare mansioni, orario o sede di lavoro) al “macro” (cambiare azienda, città, tipo di attività). Quindi il consiglio è: anziché battagliare alzando la voce tornando continuamente sulle stesse discussioni, se ci sono aspetti del tuo lavoro che non ti piacciono comincia a guardarti intorno, a spargere la voce, perché quella che inizia adesso è una vera e propria rivoluzione della sfera professionale. In amore, l’opposizione di Venere parla di “definizione” per le coppie. Per le relazioni più recenti, che iniziano a chiedersi “cosa possiamo essere insieme?”, alle coppie più rodate che potrebbero parlare di nuovi progetti da mettere in cantiere. Anche qui, attenzione a non essere troppo irruenti, rispettando il più possibile anche i “tempi” dell’altro. 

Insomma, ho provato a darvi un’idea a largo raggio dei temi principali del mese di marzo segno per segno. Nei prossimi giorni approfondirò il transito di Venere in Acquario e quello, assolutamente dirompente, di Urano in Toro. 

Un abbraccio a tutti!
Con amore,
xxx
S*

comments

Oroscopo