PESCI: LA DODICESIMA TAPPA

PESCI: LA DODICESIMA TAPPA

La Dodicesima tappa la più misteriosa e rarefatta di tutto il Giro. E’ una fase sospesa nel corso della quale prevalgono le energie sottili (femminili) dell’intuizione spirituale. Tra breve (meno di un mese) sarà il momento di iniziare un nuovo ciclo e torneranno a prevalere le energie «maschili» dell’azione e dell’iniziativa.

Ma ora siamo altrove, in un terreno lunare di rielaborazione personale. A volte in questa fase la vita sembra scorrere dietro un vetro che a tratti si «appanna». Vediamo tutto, ma siamo distanti da tutto. Esprimiamo continuamente questo stato d’animo con frasi come «ho bisogno di stare solo con me stesso». È una fase che ci porta a estraniarci dai rumori della folla e della socialità per tornare a sentire la nostra voce interiore. E’ il tempo delle attese, della necessità di riconnetterci con noi stessi isolando tutto ciò che crea disordine e confusione. In alcuni casi, questa natura isolata della Dodicesima tappa si riflette anche sul piano pratico, con un periodo di preparazione verso qualcosa di importante. Potrebbe essere ad esempio una “chiusa” per studiare in vista di un esame o di un concorso. O un viaggio in solitaria per riconnettersi. O semplicemente un periodo nel quale ci sembra di stare in una “bolla”, di essere meno raggiungibili dagli altri. 

Perché simbolicamente parlando somiglia alla pausa di un attore in camerino prima di entrare in scena. Tra poco, dal 19 febbraio, il Sole tornerà infatti in Pesci, nella stessa posizione di nascita, e il sipario si leverà su un nuovo Giro intorno all’anno. E il Viaggio ricomincerà.

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

LEGGI ANCHE:

comments

Oroscopo