VERGINE: L’UNDICESIMA TAPPA

VERGINE: L’UNDICESIMA TAPPA

L’Undicesima Tappa rappresenta un momento di accelerazione dopo i tornanti del mese precedente. Per le prime tre settimane di giugno infatti hai affrontato la Decima tappa delle responsabilità e dei grandi “esami”. In effetti, tornando con la mente agli anni passati, potresti renderti conto che giugno non è mai stato un mese facile per te. Per certi versi, può essere il mese delle prove e dei grandi traguardi, che danno soddisfazione ma che portano con sé anche un bella dose di fatica o di ansia. Può essere il mese dei “frutti” che premiano l’impegno, ma anche delle delusioni, se hai puntato sui progetti sbagliati o se non li hai coltivati con sufficiente cura e dedizione.

Ma ancor prima, è un mese che ti chiede di mostrarti all’altezza di crescenti responsabilità. Un periodo nel quale spesso ti domandi “e adesso dove si va?”, “cosa ne sarà di me?”, “quali sono i prossimi passi?”. Nel quale ti preoccupi di più di certe scelte di carriera, dell’immagine che dai all’esterno, della tua autorevolezza. E’ il mese nel quale ti preoccupi di più di fare passi falsi, di dare l’impressione sbagliata all’esterno. 

Ti faccio questo piccolo recap sulle fatiche e sugli affanni che hai affrontato nelle scorse settimane (Decima tappa del tuo giro) per farti capire che la successiva tappa di fine giugno/luglio rappresenta prima di tutto un momento di grande sollievo rispetto ad un cielo pesante che ti lasci alle spalle. E’ un mese che permette innanzitutto di evadere dalla severità del mese scorso, di alleggerirti di certi carichi, di essere meno duro con te stesso e guardare le cose in una prospettiva più larga. E’ una tappa che ti permette di vedere con maggiore chiarezza tutto ciò che hai realizzato nei mesi scorsi, darti una pacca sulla spalle e cominciare ad impostare nuove traiettorie progettuali per il futuro.

In molti casi, e’ un mese che permette di estendere il raggio d’azione della nostra attività attraverso un’espansione della sfera sociale. Aumenta il desiderio di stare in mezzo alla gente, di conoscere nuove persone, di smuovere un certo ristagno nelle relazioni personali e professionali. Spesso è un mese di nuove amicizie che introducono nuova linfa vitale e che spesso possono alimentare nuove opportunità sul lavoro. Se è vero che “da cosa nasce cosa” (e credo fermamente che lo sia), l’Undicesima tappa è proprio il mese dell’espansione della possibilità attraverso un’espansione delle conoscenze. Un mese nel quale più ci muoviamo, più andiamo incontro alla vita, e più la vita ci restituisce opportunità e occasioni.

Ma è anche la fase dell’anno che risveglia il desiderio di cambiare le cose. L’Undicesima Tappa esprime, infatti, l’insegnamento dell’Acquario (undicesimo segno dello Zodiaco), la sua capacità di reinventarsi e guardare in nuove direzioni. È nel corso di questo mese che normalmente si «accendono» in noi le ispirazioni più audaci e visionarie. La voglia di essere “diversi”, di non omologarsi, di decidere liberamente senza freni e condizionamenti dall’esterno. Quella che si sta formando in queste settimane è la mappa del viaggio di cambiamento che intraprenderai tra due mesi, alla tappa del compleanno, momento degli inizi e delle nuove partenze. Facci caso: molti desideri che esprimerai al prossimo compleanno sono il frutto di alcune potenti illuminazioni che accoglierai in queste prossime settimane.

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON O IBS (COPIA AUTOGRAFATA)

LEGGI ANCHE:

comments

Oroscopo