VERGINE: OROSCOPO MENSILE – NOVEMBRE 2018

VERGINE: OROSCOPO MENSILE
Novembre 2018 – Terza tappa 

Cara Vergine,
benvenuta alla Terza tappa del giro intorno all’anno iniziato tra fine agosto e settembre, ai tempi del tuo ultimo compleanno. E’ una delle fasi più importanti del viaggio. Ha tanti significati, e ne parleremo nelle prossime righe, ma potrei sintetizzarli in queste due parole: dare voce. E’ la tappa della comunicazione e del dialogo, il cielo giusto per affrontare in modo diretto ed efficace alcune discussioni che da tempo vengono rimandate. E’ la fase delle trattative che permettono di gettare le basi di nuovi accordi e progetti. La “trattativa” è un concetto che va letto naturalmente in chiave simbolica: sono i passi preliminari di un accordo, che permettono di studiare l’interlocutore, di comprendere se ha obiettivi in linea con i tuoi (e che potranno poi convergere in un accordo) o se invece va in un’altra direzione, tale per cui meglio cercare altri interlocutori. Non solo: le trattative ti spingono a tradurre le tue aspirazioni in condizioni da mettere su un tavolo di discussione e quindi, preliminarmente, ti spingono a mettere a fuoco cosa vuoi, cosa è più importante da ottenere e a cosa si può rinunciare. Per comprendere di cosa sto parlando, cerca di astrarre e di non pensare solo alle trattative che precedono un contratto. Mi riferisco a trattative “simboliche”, le stesse che possono intercorrere, ad esempio, con il partner nell’organizzazione di un matrimonio, o nelle decisioni che riguardano la vita comune. Fin dove puoi andare incontro all’altro? Quali sono invece le condizioni sulle quali proprio non puoi soprassedere? Se leggi in controluce il cielo di novembre, ci troverai moltissime “trattative” (intese in questo senso). 

Ma aggiungiamo un tassello al quadro. Per tutto il mese, Venere transita in Seconda casa, quella che rappresenta i “soldi” e più astrattamente i riconoscimenti concreti del lavoro. Allo stesso tempo, Mercurio (pianeta che governa il tuo segno) transita nella Quarta casa del radicamento e del consolidamento. Il sillogismo è presto fatto: molte trattative di novembre riguardano proprio i soldi, i riconoscimenti e gli altri aspetti concreti del tuo lavoro. E naturalmente hanno lo scopo di dare maggiore solidità alle finanze o, più in generale, di eliminare ogni elemento di vaghezza o precarietà del lavoro. Ecco che per molti nati del segno arriva il momento di sollevare questioni che stanno lì da tempo, e di pronunciare una serie di “non va bene”. Qualche esempio?  

Se mi paghi “ogni quando ti ricordi”, non va bene.
Se sono mesi (o anni) che mi prometti di mettermi in regola, non va bene.
Se mi conteggi la metà delle ore, non va bene.
Se dividiamo i profitti in parti uguali ma io lavoro per l’80 e tu per il 20%, non va bene.
Se io scrivo e tu firmi al posto mio, non va bene.
Se da anni sono inchiodato allo stesso livello contrattuale, non va bene. 

Questi, e tanti altri “non va bene”, rendono il senso simbolico di una Vergine che finalmente (a) mette sul tavolo delle trattative le giuste richieste affinché il proprio lavoro venga riconosciuto come merita e prima ancora (b) mette a fuoco il proprio valore. Questo è forse il punto più importante della Terza tappa del viaggio, almeno in questo campo: comprendere quale sia il proprio valore e, di conseguenza, fin dove ci si possa spingere nelle richieste. Qualcuno, in altri angoli dello Zodiaco, tende a peccare per eccesso, chiedendo più di quanto gli spetti. Qualcun altro, come il tuo segno, tende solitamente a peccare per difetto, chiedendo meno o, ancor più frequentemente, facendosi problemi a chiedere. Ecco perché i transiti di questo novembre sono così preziosi: perché ti danno la giusta spinta a superare un freno e chiedere. 

comments

Oroscopo