I PUNTI CARDINALI DEL TEMA: IL MEDIO CIELO

PARLIAMO UN PO’ DEL MEDIO CIELO…

Visto che il racconto dei punti cardinali della carta natale si sta facendo sempre più appassionante – almeno a giudicare dai vostri commenti – vorrei introdurre anche il terzo punto della bussola!
Dopo l’ascendente (Est) ed il discendente (Ovest) che abbiamo già trattato, passiamo agli altri punti cardinali del tema.

ASC-DSC-MC-ICIl Medio Cielo (MC) corrisponde allo Zenith, e cioè al punto più alto che raggiunge il sole nel giorno della nascita. E’ un punto la cui posizione varia leggermente nel corso degli anni. Nel periodo degli equinozi (quando il Sole ha un cammino perfettamente perpendicolare rispetto all’orizzonte) anche nel tema di nascita lo troveremo esattamente a 90° rispetto all’ascendente (proprio come nell’immagine allegata). Negli altri periodi dell’anno, e soprattutto intorno ai solstizi (quando il cammino del Sole è più “obliquo” rispetto all’orizzonte) l’asse del Medio Cielo potrà essere più inclinato verso destra o verso sinistra, con alcune conseguenze di carattere interpretativo che vedremo più avanti.

In ogni caso, comunque, il Medio Cielo si trova sempre nella parte superiore del tema (intorno al punto che in un orologio corrisponde alle “Ore 12”) e questa sua posizione preminente assume un significato importante anche in termini simbolici e interpretativi. Vediamo come.

Abbiamo detto che è il punto più alto e conseguentemente il più visibile, quindi – per associazione di idee – è il punto che rappresenta la “fronda” più alta del nostro personale albero. Quella più in vista, più legata all’immagine pubblica, al modo in cui siamo visti all’esterno, soprattutto dalla comunità allargata (e quindi non tanto da familiari e amici più ristretti). E per traslato, il Medio Cielo rappresenta anche la carriera, l’espressione professionale, la reputazione, il successo. In una parola, rappresenta ciò che per cui siamo riconosciuti, ammirati, apprezzati.

Il segno nel quale cade il Medio Cielo, i pianeti che gli stanno accanto, gli aspetti che forma con altri pianeti che sono sparsi in altri punti della carta ci forniscono importanti indicatori non solo del tipo di attività che ci può dare successo a livello personale, ma anche il tipo di percorso che ci condurrà al successo, il modo in cui lo vivremo, l’età a cui lo raggiungeremo e così via.

Il successo di uno scrittore anche di fama clamorosa è diverso dal successo di un attore, e soprattutto è vissuto in maniera differente: uno al centro di una ribalta, altro più silenziosamente nascosto nel suo studio mentre i suoi libri camminano conquistando il mondo. La personale autorevolezza, eventuali alti e bassi nella reputazione, eventi che rendono famosi in modo imprevisto e repentino, sono tutte indicazioni che il Medio Cielo ci può raccontare. In un prossimo post, analizzerò il significato del Medio Cielo nei dodici segni zodiacali. Vista la sua posizione rispetto all’ascendente, un primo modo per capire in che segno avete il Medio Cielo è partire dall’ascendente e contare tre segni indietro. Quindi, se l’ascendente è Ariete, il Medio Cielo dovrebbe essere Capricorno. Se l’ascendente è Toro, il Medio Cielo dovrebbe essere Acquario. Sottolineo “dovrebbe” perché come ho detto nel corso dell’anno subisce delle variazioni di inclinazione per cui consiglio sempre di controllare calcolando l’intero tema di nascita e verificando dove cade il punto contrassegnato con “MC”.

FMagnussonCosmo0Come dicevo prima, in una sorta di Albero che rappresenta la nostra vita, il Medio Cielo corrisponde ai rami più alti, quelli più in vista, quelli che più incarnano l’anelito ad avvicinarsi al cielo. Mentre il punto opposto (il Fondo Cielo, cui dedicherò presto un altro post) ne rappresenta le radici. I due punti rappresentano le estremità di un uno asse, a riprova del fatto che l’uno interferisce inevitabilmente sull’altro. La mia “radice” dirà molto sulla mia “evoluzione“, la quale a sua volta è strettamente intersecata con le radici. Forse è per questo che spesso, ogni volta che ci troviamo ad affrontare una prova/occasione lavorativa importante (un esame, un progetto, un debutto), spesso anche la famiglia reclama maggiore attenzione. Perché in qualche modo, radici e fronde sono strettamente collegati, e una delle sfide più grandi nella vita è metterle in equilibrio. Se la bilancia pende troppo dal lato delle radici, sicuramente staremo più “al sicuro”, protetti dal recinto della confort zone, ma allo stesso modo troppo ancorati al terreno, rinunciando ad imboccare la nostra strada. Se invece la bilancia pende troppo verso le fronde, probabilmente investiremo quasi tutte le nostre energie sulla nostra crescita personale e professionale, ma ad un certo punto ci potremmo sentire “sradicati”, non “appartenenti” a niente o a nessuno. L’asse Fondo Cielo – Medio Cielo è un po’ come il filo di un aquilone. Se è troppo corto, l’aquilone non vola. Se è troppo lungo, o se addirittura si spezza, l’aquilone volta alto, altissimo, ma rischia di perdersi. Trovare la giusta lunghezza di quel filo, il giusto equilibro tra famiglia e carriera, tra radici e fronde, è una delle missioni più belle e impegnative della vita.

Pian piano, stiamo costruendo una “mappa” dei punti cardinali più importanti:

  • L’Ascendente, che descrive il nostro approccio alla vita e alle novità, il nostro senso dell’iniziativa e dell’intraprendenza e tutto il complesso di atteggiamenti con i quali ci poniamo verso ciò che ci circonda. In una parola: il carattere.
  • Il Discendente, che descrive l’atteggiamento nelle relazioni, prima tra tutte la relazione di coppia; che tipo di partner cerchiamo, non necessariamente descritto dal segno in cui cade il Discendente anche se spesso è proprio così; il tipo di comportamenti che assumiamo quando siamo in relazione, e così via.
  • Il Medio Cielo (di cui abbiamo parlato oggi), inteso come la direzione della nostra realizzazione “pubblica”, la strada attraverso la quale raggiungiamo il successo. Naturalmente, il successo “centrato”, quello che rappresentante la migliore realizzazione del potenziale espresso dalla “firma celeste” descritta nel tema di nascita.

Ma non è finita. C’è un quarto ed ultimo punto cardinale che completa il quadro! Si tratta del Fondo Cielo, al quale dedicherò presto un approfondimento. E poi vedremo anche cosa significa avere il Medio Cielo ed il Fondo Cielo nei vari segni! Insomma, abbiamo tantissimo di cui parlare!

Un abbraccio a tutti!
Alla prossima!
xxx
S*

yggdrasil-ink

comments

Astro-Curiosità