IL CIELO DI APRILE – SEGNO PER SEGNO!

IL CIELO DI APRILE – SEGNO PER SEGNO!

Ciao a tutti! Come state? Anche questo mese facciamo una carrellata sul cielo di questo inizio di primavera. A partire proprio dal Sole in Ariete, il primo segno, Ministro dell’Iniziativa e dell’Intraprendenza in un ipotetico Governo Zodiacale. E sono proprio questi i valori che nelle prime tre settimane di aprile saranno al centro del nostro cielo: grinta, energia, spirito di iniziativa, ricerca di una nuova partenza. Questo è l’insegnamento del Sole in Ariete un po’ per tutti i segni dello Zodiaco. 

Poi certo ci sono alcuni segni che lo recepiscono più volentieri (e adesso vedremo quali) e segni che lo accolgono sforzandosi di uscire da una zona di comfort per avventurarsi in un terreno nuovo. Ogni volta che parlo dei transiti in Ariete e di questo periodo dell’anno, mi vengono in mente le parole di Obi Wan Kenobi a Luke Skywalker: “figliolo, hai appena mosso un primo passo in un mondo più vasto”. Perché l’Ariete è il segno di quel “primo passo” che, per quanto piccolo, segna il passaggio da OFF a ON, riaccende il motore e fa ripartire la macchina. Un primo passo che, come quello di Neil Armstrong o di Luke Skywalker, consente di confrontarsi con un mondo nuovo e di rompere l’argine di un limite. 

Questo cielo di inizi e nuove partenze “piace” innanzitutto ai segni di Fuoco. Prima di tutti all’Ariete che, per così dire, “gioca in casa”. Questo è il suo cielo, il mese del suo compleanno e parte per un nuovo Giro dell’anno, che lo porterà molto lontano. Ho sottolineato “lontano” perché questo per l’Ariete è l’anno del movimento e per certi versi della mobilità. Molti nati del segno iniziano (o ricominciano) a viaggiare di più, a guardarsi intorno, a prendere in considerazione opportunità di lavoro anche in altre città. Con Marte in buon aspetto, l’Ariete ricomincia a chiedere, ad insistere. E se certi traguardi (un aumento, un rinnovo, una conferma a tempo indeterminato) appaiono troppo sfuggenti, comincia a guardare altrove.

In deciso miglioramento anche il cielo del Leone, con un bel Sole in trigono dalla Nona casa delle nuove prospettive. Febbraio e marzo sono stati mesi molti duri, qualcuno si è sentito “ingabbiato” non solo da un lavoro che mostrava i lati più monotoni e meno stimolanti, ma anche da una serie di impegni e responsabilità legate alla sfera della famiglia. Grazie al Sole in Ariete riparte con maggiore spinta, ci guadagna in fascino, carisma e potere di persuasione. Chi lavora in gruppo torna ad essere pian piano di visibile e recupera quel ruolo di leadership che rappresenta il marchio di fabbrica del Leone.

Recupera terreno anche il Sagittario, che esce dalla quadratura di marzo (che quest’anno è stata più faticosa che mai). Il Sole nella Quinta casa in Ariete (attivo fino al 20 aprile) permette di recuperare grinta, coraggio e fiducia in se stessi dopo le incertezze ed i rallentamenti del mese scorso. Restano in quadratura Venere e Mercurio (fortunatamente non più retrogrado) per cui qualche preoccupazione potrebbe provenire ancora dalla sfera della casa o delle finanze, ma un in generale un deciso passo avanti. Chi ha iniziato l’anno in una nuova realtà lavorativa o in una nuova città, nei mesi  scorsi ha incontrato probabilmente le difficoltà maggiori, si è sentito spaesato in un ambiente ancora poco familiare. Adesso inizia a sentirsi “più a casa”, più sicuro di sé, e pian piano cominciano ad arrivare le conferme e i primi riconoscimenti. Lo stesso vale per chi sta partendo con qualcosa di nuovo: dopo mesi di dubbi e incertezze, le decisioni più importanti sono state prese. Adesso si tratta di dare fuoco alle polveri e partire. 

comments

Oroscopo