VENERE IN SAGITTARIO – SEGNO PER SEGNO!

VENERE IN SAGITTARIO
(dall’8 gennaio al 4 febbraio)

Ciao a tutti! Come state? Ieri Venere ha cambiato segno! Dopo il lungo anello di sosta in Scorpione, è entrata in Sagittario, dove resterà fino al 4 febbraio. Venere è il pianeta dell’armonia e delle relazioni, e che quando si parla di Venere la prima associazione d’idee che viene spontanea è – naturalmente – quella con l’amore. Beninteso, Venere racchiude uno spettro di significati simbolici che va oltre il solo amore di coppia, e comprende tutte le forme di rapporto che fa scorrere due vite in parallelo. Ma in questo post volevo parlare proprio degli effetti sull’amore di questo transito di Venere.

Il Sagittario è segno di Fuoco (passionale, energico) governato da Giove, pianeta dell’ottimismo, della crescita e della fortuna. E’ il segno che più di ogni altro segno dello Zodiaco ha la capacità di andare oltre e di guardare lontano. L’esplorazione, l’avventura, la conquista di nuovi spazi, l’ottimismo e l’immaginazione di mondi migliori sono vari aspetti del grande insegnamento del Sagittario: saltare l’ostacolo e andare avanti.

Il passaggio di Venere in Sagittario è forse uno dei più belli in assoluto, soprattutto per i cuori solitari e per i grandi “delusi” dell’amore, quelli che – per utilizzare le parole di una splendida canzone di Renato Zero – hanno chiuso il cuore in un cassetto e per dispetto non lo indossano più. Certo, molto dipende dal segno, e ne parlerò tra poco, ma per tutto lo Zodiaco questa nuova Venere ha proprio il senso di un risveglio della voglia di tentare di nuovo: è una riscoperta del desiderio di stupirsi, di allargare la cerchia di amicizie e conoscenze ed accogliere novità. E’ un transito che spinge a prender coraggio e andare, in termini simbolici, dove non si è mai andati prima: l’emozione di un inizio di convivenza, di un trasferimento per amore, di un primo figlio, di una promessa importante, tutte frontiere per spingere oltre la voglia di stare insieme, verso nuovi traguardi.

Seguendo lo stesso filo logico, è un transito di Venere che stimola la voglia di viaggiare, vedere cose nuove, esplorare ciò che è lontano dal perimetro delle abitudini, riempirsi gli occhi e l’anima di nuovi input. Per questa ragione, con Venere in Sagittario uno dei modi migliori per andare incontro all’amore è viaggiare. Per i cuori solitari, significa ampliare le possibilità d’incontro, ma soprattutto darsi l’occasione di uscire dal guscio di una routine troppo ripetitiva. Per le coppie, viaggiare insieme sotto questo cielo – da una grande vacanza ad un piccolo viaggetto fuori porta – significa riscoprire la capacità di andare incontro al mondo insieme, di prendersi per mano e vedere insieme cose nuove.

comments

Bollettino del Cielo