IL GIRO DELL’ANNO: LA QUARTA TAPPA

LA QUARTA TAPPA

È il primo giro di boa del viaggio intorno all’anno, un importante momento di verifica delle iniziative di vita attivate al compleanno. Per mettersi in cammino occorre lasciare la sicurezza delle pareti domestiche, fatte di abitudini e protezione. Mentre i più decisi partono per il viaggio di cambiamento e di trasformazione, i più incerti tornano sui propri passi, e la Quarta tappa è il primo bivio che separa i primi dai secondi, divide chi ci da dentro fino in fondo, da chi non trova abbastanza determinazione e accantona (seppur temporaneamente) un progetto o un’iniziativa di cambiamento personale.

È la fase del viaggio nella quale incontriamo la sfida della prima quadratura. Questo punto merita un breve approfondimento. Ciascun segno esprime un insegnamento, un proprio modo d’essere. Ognuno di noi dentro di sé possiede ciascuno di questi dodici «archetipi» dello Zodiaco, solo che alcuni di essi (in opposizione o in quadratura) sono più difficili da «utilizzare» perché sono in apparente contrasto con l’insegnamento del nostro segno zodiacale. La Quarta tappa è un momento critico proprio perché rappresenta il primo incontro con un segno in quadratura al nostro.

Prendo me stesso come esempio. Sono un Acquario, segno d’aria (elemento che rappresenta il regno mentale delle idee, della comunicazione e dell’astrazione), governato da Urano e quindi in costante ricerca di novità e di cambiamenti. Per questo, il «rischio» del mio segno è di inseguire mille iniziative che galleggiano nell’aria delle idee e che non scendono mai a terra. La mia Quarta tappa, rappresenta l’incontro con l’insegnamento del Toro (concretezza, realizzazione materiale, piedi ben piantati a terra) e mi spinge a trovare il modo per fare ciò che il mio segno è portato solo a pensare, e di portare a terra ciò che altrimenti resterebbe sospeso in aria.

In palestra, occorre un peso per generare uno sforzo e creare lavoro muscolare. Alla stessa maniera, nella palestra della nostra crescita individuale abbiamo bi- sogno di prove e conflitti per definirci. È quando ci troviamo a sostenere le nostre iniziative contro una corrente di segno opposto che mettiamo a fuoco le nostre convinzioni ed esprimiamo con la massima intensità la nostra determinazione. Molte di queste prove hanno luogo in corrispondenza della Quarta tappa, tre mesi dopo il compleanno, quando incontriamo il primo Guardiano della soglia del nostro giro intorno all’anno.

comments

A lezione di Stelle