Il Cielo del Momento

MARTE IN VERGINE: IL POTERE DELLA LOGICA


Lo stesso sollievo provano anche lo SCORPIONE e ACQUARIO, che da metà giugno hanno avuto Marte in posizione dissonante. Nel cielo dello SCORPIONE può aver portato un clima di nervosismo, qualche scontro sul lavoro, o la sensazione che una certa strada non stesse portando nella direzione desiderata. Adesso, invece, Marte forma un bellissimo sestile dall’Undicesima casa che dona un’energia tutta nuova e consente di rimettere a fuoco obiettivi, priorità e strategie. Aumenta fascino e carisma e favorisce gli incontri. Diciamo anche che lo Scorpione si avvia verso un autunno che rappresenta un giro di boa importante. E’ come se terminasse una fase che ha avuto il sapore simbolico di una “gavetta”, necessaria a mettere piede in una realtà nuova o maturare una posizione più forte, e cominciasse un periodo nel quale chiedere, pretendere  ed ottenere di più. 

Finalmente un po’ di sollievo nell’area delle relazioni anche per l’ACQUARIO, che ha trascorso una tarda primavera e un inizio d’estate davvero faticosi soprattutto sul fronte dei rapporti interpersonali. Con Marte in opposizione, nei mesi scorsi si è sentito continuamente “sfidato”, messo alla prova, in certi casi addirittura “sotto esame”. Ha avuto la costante sensazione di dover tenere il punto e presidiare i propri “confini” per evitare che l’altro li scavalcasse. E in molti casi, è dovuto scendere a compromessi per il bene di certi rapporti, si è sentito le mani legate.

Questo clima adesso inizia a smussarsi grazie a questo “trenino” di pianeti che lascia l’opposizione (per l’Acquario) e la quadratura (per lo Scorpione e per il Toro). Ha iniziato Venere la settimana scorsa (dal 22 luglio) e adesso la segue anche Marte. Diventa più facile andare d’accordo ma anche pretendere dagli altri che rispettino la loro parte di un accordo. E’ un po’ come dire: nell’ultimo mese e mezzo io sono stato ai patti, adesso mi aspetto che tu faccia lo stesso. E più in generale è come se l’Acquario, il Toro e lo Scorpione uscissero da una fase più “a testa bassa” ed entrassero in un nuovo cielo che li vede più decisi e sicuri di sé, pronti a pretendere ciò che gli è legittimamente dovuto.

Altro da Il Cielo del Momento