LO ZODIACO DELLE PRINCIPESSE: BIANCANEVE/MERIDA (ACQUARIO)

Biancaneve Acquario

E questa è una delle ragioni per cui gli scorsi due anni (e soprattutto il 2018) sono stati così difficili. Perché l’Acquario si è trovato di fronte a continui bivi e decisioni dove non era facile scegliere. E in molti casi è rimasto come un gattino sulla mezzeria di una strada, ipnotizzato dai fari di un’automobile. Bloccato. Oppure è saltato su treni che non andavano nella direzione desiderata solo per paura che non passassero più. Ha detto “sì” poco sentiti, per senso di colpa, per indecisione o per confusione. Tutto questo ha dato vita ad un’identità che anno dopo anno si è fatta meno definita, meno a fuoco. E anche il 2019 e il terribile 2020 non sono di certo stati anni “semplici”.

Nel corso del 2020, però, dentro molti Acquari ha cominciato a farsi sentire una nuova “vocina”. Merito di Saturno che ha fatto capolino nel cielo del segno, dove è poi tornato il 17 dicembre scorso per restarci fino a marzo 2023. Una vocina che ha iniziato a sussurrargli di tornare a se stesso, di fare scelte che rispecchiassero di più le proprie aspirazioni. “Fregandosene”, in molti casi, del parere degli altri. Mettendo a tacere la sottile paura di deludere le loro aspettative, e tutto ciò che negli anni passati ha di fatto impedito di fare scelte più personali e coraggiose.

Nel 2021 questa vocina si fa più forte e decisa, l’Acquario si affaccia ad uno spartiacque importante. Il 2021 può segnare infatti l’inizio di una nuova vita per molti nati del segno, che trovano finalmente la forza necessaria a voltare pagina e ripartire. A “spogliarsi” di una veste che in passato hanno indossato solo per far contenti gli altri, ma che ormai gli comincia ad andare stretta. Il 2021 infatti sarà per certi versi l’anno della ribellione, ma ancora prima l’anno della costruzione di un nuovo “sistema di vita”, più vivibile e vicino alle proprie aspirazioni. Sarà l’anno in cui l’Acquario (più deciso che mai) inizia a riscrivere le regole e a farle rispettare.

Perché, andando ancora più in profondità, con Giove e Saturno nel segno le idee più chiare e la mente più lucida. Sa perfettamente ciò che vuole e ciò che non vuole più, ed è pronto a tracciare un confine tra questa due terre dicendo i giusti “no”. Senza lasciarsi condizionare da ciò che si aspettano gli altri, senza lasciarsi bloccare dall’immagine che finora ha dato di sé all’estero. Si riappropria del diritto di scegliere chi o cosa vuol essere, e cosa (o chi) invece non fa più al caso suo. Parte dalle piccole cose, dallo sgombero degli spazi vitali, dall’alleggerimento degli armadi e dell’agenda degli impegni. 

E piano piano la magia si compie: meglio un armadio più sgombero dove ci siano solo abiti che davvero ti stanno bene, anziché un armadio affollato dove affiorano ogni tanto vecchi cimeli del liceo che non indosserai mai più, ma che tieni solo per una nostalgia che adesso va sciolta. Meglio un’agenda meno affollata che una battaglia navale di impegni dove si cerca di fare tutto (questo e quello) per paura di scontentare qualcuno. A partire dalle cose “esterne”, l’Acquario comincia a ricostruire uno spazio vitale. Scopre che nel poco c’è molto (perché rappresenta una scelta selettiva ben mirata e pensata), mentre nel molto c’è poco (perché apre la porta a tutti, invitati ed imbucati, che stanno stretti e si litigano il buffet).

E questa trasformazione ci porta alla seconda principessa, una guerriera coraggiosa e determinata, che sa esattamente cosa vuole e cosa non vuole più. E se la sua vita non riflette questi desideri, si ribella. Mi riferisco a Merida, la mitica Merida, eroina di “Ribelle – the Brave”, che già nel titolo contiene le due parole-chiave del 2021 dell’Acquario: coraggio e ribellione. Nel nuovo anno, Biancaneve si trasforma in Merida, riprende in mano il timone delle sue scelte e stabilisce la rotta della navigazione. Non si fanno sconti: chi mi ama, mi segua. E chi non mi ama… beh, non è un problema mio.

E questo atto di assertività e, ancor prima, di riscoperta personale cambia tutto. Risveglia la grinta, l’entusiasmo, il desiderio di rimettersi in moto. Il desiderio di essere protagonisti. Perché ogni segno, in qualche modo, contiene un frammento del proprio opposto,  e molte sue iniziative di vita mirano proprio a farlo emergere. Nel caso dell’Acquario, si tratta del Leone, del suo coraggio ma anche della sua sfrontatezza nel dire “sai che c’è, tanto per cambiare scelgo per me stesso e non per accontentarvi tutti”. Biancaneve si trasforma in Merida, trova la forza di rompere timori ed insicurezze…

…e rimette se stesso al centro della scena. Non sceglie più per compiacere, ma per piacersi. Non le interessa più conservare, ma (ri)scoprire. Ci sono voluti anni, ma ora che sa qual è la “storia” più giusta per sé, si appresta ad uscire dalle quinte per entrare in scena, autore, regista e protagonista delle proprie scelte. Ne riparleremo a lungo, perché questi temi costituiscono l’architrave del cielo del 2021, che per molti nati del segno può davvero rappresentare l’Anno-Zero di una nuova vita!

Buon 2021, Acquario!
Con amore,
xxx
S*

ACQUISTA “L’OROSCOPO 2021 – IL GIRO DELL’ANNO IN 12 SEGNI” 

LEGGI ANCHE: 

comments

Oroscopo