L’OTTAVA NOTTE: IL LEONE

LEO MEYERL’ARCHETIPO DEL LEONE: IL CORAGGIO DELL’ESPRESSIONE

Come state? Siamo arrivati all’Archetipo del Leone! È il secondo segno di fuoco, quello che si definisce “fisso” perché la sua vocazione è la solidità, la stabilità e la continuità.

Se il fuoco dell’Ariete è il “fuoco che accende“, quello del Leone è senz’altro il “fuoco che scalda“. È il fuoco del Sole (suo governatore), generosamente e costantemente presente al centro del cielo per illuminare e scaldare tutti indistintamente.

Anche nella bellissima illustrazione di Michael Meyer salta immediatamente all’occhio la dominante di colori caldi, e l’assoluta preminenza del rosso, associato all’elemento Fuoco. Il simbolo del triangolo rappresenta solitamente la Sintesi, ed è perfettamente intersecato al cerchio (simbolo dello Spirito e dell’infinito); il tutto al centro della “scena”. Il triangolo ha il vertice rivolto verso l’alto, con un chiaro significato di elevazione dalla materia, rappresentata probabilmente dai blocchetti neri alla base della figura. Dall’illustrazione parte un’onda, simbolo di energia e di ispirazione, che promana dal quell’intersezione pulsante di triangolo e cerchio.

Potremmo interpretare la simbologia nel suo complesso dicendo che l’annata capacità di leadership ed il carisma del Leone nascono da una forte vocazione: si sente quasi “chiamato” a dare un esempio o un’inspirazione agli altri, ad accendere un entusiasmo o comunicare sicurezza, e lo fa con grandissima generosità, a condizione però che non gli neghiate il centro della scena. Nulla “spegne” l’animo ardente del Leone come sentirsi messo da parte. In quel caso sente un vero e proprio “tradimento” cosmico. Sentirsi incompreso, o non ascoltato soffoca la sua grande generosità.

Se ben espresso, l’Archetipo Leonino è quello che consente a ciascuno di noi di mantenere il sangue freddo in situazioni difficili, mantenendo la guida ed infondendo coraggio anche agli altri. Qui viene fuori tutta la natura ‘fissa” del segno: se il Leone si sente utile o meglio ancora indispensabile non c’è atto di coraggio o eroismo che non sarebbe in grado di compiere.

L’energia “Leonina” deve essere ben gestita ed indirizzata verso i giusti traguardi, perché è energia dell’Ego e non deve trascendere producendo uno squilibrio di ego-centrismo. Ma se ben utilizzata, se bilanciata correttamente da umiltà, obiettività e senso dell’equilibrio è un motore fondamentale per la crescita ed il miglioramento personale! Anzi, alle volte dovremmo essere più generosi con noi stessi nel riconoscere il nostro talento ed esprimerlo liberamente.

Ognuno di noi ha molti elementi “Leonini” nel proprio tema natale, a partire dalla posizione del Sole (governatore appunto del Leone) in un determinato segno e in una determinata casa. Ancora: la presenza di eventuali pianeti o angoli in Leone nel tema natale ci daranno un’indicazione aggiuntiva di come e quando esprimiamo questo principio Leonino!

Questa Ottava Notte è dedicata a questo splendido Archetipo che ci “accende” ogni volta che ritroviamo dentro di noi il gusto eroico delle nostre imprese, che risvegliamo l’aspetto più “creativo”, quella spinta ad esprimerci in attività ed opere che siano realmente a nostra immagine e somiglianza. Ogni volta che penso all’Archetipo del Leone, mi torna in mente un verso di “One moment in time”, il magnifico brano interpretato da Whitney Houston per le Olimpiadi del 1988:

Dammi un solo istante, in cui i sogni sono a portata di mano e le risposte dipendono solamente da me. In quell’unico istante sentirò l’eternità e sarò libero.

L’Archetipo del Leone, in una sola parola, è proprio lo scettro delle nostro scelte. E mi sembra perfetto l’accostamento con la Notte di Capodanno, notte di desideri consegnati al cosmo, notte in cui ognuno di noi riscopre il gusto del Viaggio dell’Eroe verso lo splendore della propria unicità.

Il mio augurio per questo nuovo anno è legato proprio all’Archetipo del Leone: che ognuno di noi possa trovare la propria stella interiore, e lasciarla splendere nel modo più bello e luminoso! E’ sufficiente trovarla e liberarla. A splendere ci penserà da sola… è progettata proprio per questo!
Buon 2016 di splendore

Con amore!
xxx
S*

comments

Astro-Curiosità